QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Nuova luce nei secoli bui d’Italia

Dopo i conflitti con gli Hans, i Goti e i Vandali, l’Impero Romano d’Occidente, un tempo famoso, cade finalmente nel 476. Sappiamo poco dei secoli bui che seguirono. Alphonse Carris l’ha tradotto in modo accurato e preciso Nuovo libro di Indro Montanelli e Roberto Gervasso Italia, età buia 400-1000. Consiglio facile da leggere. Luke Powells gli ha parlato.

Nessuna panoramica

Molto è già stato pubblicato sull’Italia. Questo lavoro è necessario?

«È vero che molto è stato pubblicato sull’Italia perché è una meta di vacanza molto popolare. Ma se i fiamminghi o gli olandesi vogliono esplorare la storia d’Italia nella loro lingua, rimarranno delusi. Non esiste un lavoro di ricerca che dia un quadro generale della storia generale d’Italia. Questo era per me un obiettivo importante per avviare un progetto di traduzione che coprisse l’intero periodo dalla caduta dell’Impero Romano all’Unità d’Italia (1861). L’Italia, il Medioevo Il primo capitolo e risale al 1000° anno. ‘

Sei un traduttore di talento dall’italiano. Chi è lo scrittore principale Indro Montanelli?

Montanelli è stato uno dei più importanti pubblicitari italiani del dopoguerra. Ha dozzine di libri e innumerevoli articoli. E su di lui sono state pubblicate numerose autobiografie. Montanelli è un capolavoro e una figura paradossale. Non ebbe una formazione accademica come storico, ma da ardente amante della storia fu infastidito dagli studi storici in Italia: prettamente educativi e per lo più di natura ideologica, inaccessibili al grande pubblico.

Con la monumentale serie in 22 parti Storia d’Italia L’ha cambiato drasticamente La storia del suo Paese è stata messa a disposizione della gente comune, in un linguaggio comune. Il successo è immenso: la serie ha venduto milioni di libri.

READ  Movimento per porre fine alla pubblicità cittadina sul controverso quotidiano italo-canadese

Adila di Hans

Attila era chiamato “la sofferenza di Dio”. Sebbene lui e i suoi autori siano brevi, sono malvagi come i nostri libri di storia?

“Beh, un uomo come Attila è famoso con la sua gente, e questo è il problema. Io non sono uno storico, ma è un fatto ben noto che non esiste una storia storica come la conosciamo oggi nel V secolo. Al tempo, Attila fu senza dubbio responsabile delle devastazioni causate dal colpo di Stato in Germania e nel nord Italia.

Dopo Kaiserik e Vandali. Meritano di diventare sinonimo di ‘sedimento’ in molte lingue come predatore, brutale, mostruoso, disumano, crudele, distruttore?

‘Abbiamo lo stesso problema. Storici e storici sono stati prevenuti o male informati e sono sempre stati interessati alla loro storia. Un’istituzione come la chiesa ha fino ad oggi lasciato la sua identità come altre nella tradizione di determinare la nostra immagine di tutti i tipi di eventi. ‘

Conosciamo oggi il concetto di “carneficina” di Montanelli, che probabilmente divenne sinonimo di atrocità. Le pratiche sanguinose utilizzate dai dissidenti Kaiserik nella frenetica persecuzione. I Vandar praticavano l’arianesimo e Kaiserik considerava miscredenti i cristiani che seguivano gli insegnamenti di Roma. Questa era la sua intenzione di rovesciare Roma, evitando la possibilità di rapina.

Roma distrutta

Un altro cliché è “ROM corrotta”. Cosa immaginiamo di seguito?

Roma perse la sua importanza molto prima della caduta del 476. Era solo il centro d’Italia in senso culturale e intellettuale. La maggior parte della popolazione era povera, ma c’era anche una piccola famiglia privilegiata che nei secoli aveva creato enormi ricchezze e immerso nella prosperità. Nonostante il declino della città, continuarono a vivere nel lusso. Queste contraddizioni sono state accuratamente descritte da vari contemporanei. ‘

READ  I kiwi multicolori sono offerti dall'Italia e dalla Grecia

I nostri antenati, i Franchi, non sono stati risparmiati dalla punizione. Come dovremmo interpretare la loro interferenza?

Nella settima e prima metà dell’VIII secolo i Longobardi governarono l’Italia. Il rapporto tra i franchi e i longboard inizialmente era buono, ma vediamo questo cambiamento durante il breve dominio franco di Feng. Il papa del partito che dirigeva la fucilazione, si sentì minacciato dai Longobardi e allargò notevolmente l’autorità della chiesa in Italia.

In effetti, ha assunto Franks nel suo carrello. Carlo Magno sposò ancora la figlia del re Desiderio di Longbord, ma quel matrimonio fallì La costante manipolazione della chiesa ha portato le cose a sfuggire di mano. Infine i Franchi catturarono l’Italia dai Longobardi.

Vegetariano

A quanto pare, cosa ha fatto Charlie Mann, vegetariano, in Italia?

Durante il regno di Carlo, l’Italia conobbe un periodo relativamente tranquillo, sebbene la situazione non fosse buona dopo i tumulti del secolo scorso. Karel si è mostrata morbida ai Longboard. Ad alcuni olandesi, come Benevento, fu permesso di rimanere indipendenti e nominati a posizioni esecutive lombarde.

Karel cercava principalmente relax e integrazione. Non voleva interferire con l’Italia al di sotto di Roma. Questo è per l’ira del Papa, che Il caldo respiro dei governanti del sud Giù per il collo e si è picchiato sulle sue stesse elaborate ambizioni. Dopo la morte di Carlo Magno, come è noto, l’impero dei Franchi ebbe una brusca fine e l’Italia entrò in un lungo periodo di anarchia.

arabi

Gli arabi venivano dal sud, c’era ancora un’ondata di islamizzazione?

“In alcune zone conquistate dagli arabi, l’Islam si è rapidamente radicato, in altre no. Probabilmente è legato al governo locale e alle circostanze locali e al periodo di dominio. La Sicilia, che è stata nelle mani degli arabi per circa due secoli , puoi vedere ogni sorta di influenze, ma per quanto ne so, non è formale. Non c’è costrizione o compulsione religiosa. Ci sono stati benefici nel convertirsi all’Islam, ma non c’è stata imposizione violenta della fede sulla Sicilia; in ogni caso non conosco esempi.’

READ  Il tour dell'Italia parte nel 2022 a Budapest con tre tappe

Perché un amante italiano dovrebbe esplorare la storia di quel paese?

Perché lui o lei ha molto di più da godere. L’Italia è un Paese complesso con una storia complessa. La maggior parte di quello che vedi in Italia è difficile da capire senza una conoscenza di base. La cosa principale è una conoscenza di base della storia. Ti permette di mettere in prospettiva tutte le cose speciali che l’Italia ha da offrire, dandogli un posto nella grande storia. Credimi, ti stai facendo un favore. ‘

Il libro Italia, età buia 400-1000 Qui In vendita.