QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Paul Onwacho guida Genk a Charleroi in un veicolo a quattro ruote (!) senza problemi | Jupiler Pro League 2022/2023

Jenk continua a far evaporare il suo slancio. Quasi in modalità risparmio, ha tenuto i tre punti in casa contro il Charleroi minor. Wouter Franken dovrebbe ringraziare in particolare il suo attaccante Unwacho, che ha cementato la vittoria con quattro gol. Genk continua la sua strada verso il record del suo club.

Genk – Charleroi insomma

momento importante: Sembrava esserci un po’ di tensione nella partita quando Daan Heymans ha segnato il gol di collegamento al 66. Niente potrebbe essere più lontano dalla verità, dato che Genk dall’altra parte cambia senza sforzo la sua marcia, spingendo Onwacho il suo terzo della serata contro il rete.

uomo partita: È il canottaggio da avere
Man of the Match non lo dà a Unwacho? sì. Paul Onwacho ha avuto 5 occasioni e ha segnato quattro gol contro la difesa media del Charleroi. Tre colpi di testa e un calcio di rigore, ottimo lavoro.

notevole: Paul Onwacho ha dato agli altri attaccanti del JPL nove partite prima di iniziare a segnare lui stesso. Grazie ai gol di questa sera è balzato bene in testa alla classifica, con 12 gol all’attivo.

Genk libero bersaglio iniziale

L’ultima partita casalinga del Genk si è aperta dopo otto minuti. Munoz vede spazio nell’area e si avvicina con gratitudine alla gamba tesa di Wasinski. Lo stesso Di Carolo ha ammesso il contatto leggero, ma la punizione non è stata molto convincente. Onuachu non ha lasciato che gli arrivasse al cuore e ha dato un calcio nel mezzo della sua prima serata.

Charleroi ha iniziato con la stessa tattica “parcheggia l’autobus” usata contro Anversa, ma ha dovuto modificarla dopo 10 minuti. La più grande occasione del primo tempo è arrivata a Wassinski, che sembrava essere riuscito a prendere Vandevoordt grazie a un ottimo passaggio di Ben Boali. All’estremo, Heynen è apparso con un piede e ha bloccato il tiro.

Un minuto dopo, invece, Genk ha ottenuto un calcio di punizione. Tresor si è lanciato perfettamente nel “Corridoio dell’incertezza”, mentre il capo – hai indovinato – Paul Onuacho in attesa di lavorare all’interno. 2-0 nel primo tempo.

Onuachu orologio

Dopo la pausa, la partita sembrava finita da tempo. Charleroi ci ha provato, ma sembrava incapace di far sanguinare il leader della competizione.

Le cose sembrano cambiare al 66′: Zorgane trova sul secondo palo il sostituto Daan Heymans, che realizza il gol di collegamento.

Lo stress supera? No, invece si è riattivato qualche minuto dopo. Tresor ha tirato un calcio di punizione in porta e Onwacho era pronto.

La partita è stata giocata, anche se l’attaccante Genk doveva ancora arrivare quarto. Con un buon passaggio in profondità, ha permesso ai difensori di Charleroi di rientrare, ma dopo pochi minuti è riuscito a chiudere la partita. Dopo il cross di Carstensen sulla destra, era quarto sul tabellone.

Il Genk ha quindi di fatto 10 punti di vantaggio su Anversa, che domani continuerà a ricevere l’Anderlecht. Charleroi è a metà classifica con 19 punti, ma è ancora troppo vicino alla zona di pericolo per essere bravo.

Paul Onuacho: “Abbiamo fatto la quarta birra a metà prezzo”

Paul Onwacho (Racing Genk): “Sono molto contento del modo in cui abbiamo iniziato il gioco, molto intensamente, e ripaga. Abbiamo fatto i compiti, sapevamo dove eravamo e dove erano tutti. È stata una bella partita da parte di tutta la squadra. Il Racing Genk può fermare le corse Genk, è tutto nella nostra mentalità”.

“Charleroi è tornato, sì è calcio, ma abbiamo continuato a giocare dopo 2-1 e poi abbiamo segnato subito 3-1. Tresor è un buon giocatore e una vera qualità. Voglio solo sottolineare che sa dove portarlo sul 3- 1, i fan hanno gridato che vogliono la birra a metà prezzo, quindi abbiamo fatto il quarto”.

Mike Tresor (Racing Genk): “Non è stata una partita facile, contro un muro basso. Come squadra, settimana dopo settimana giochiamo allo stesso livello, compresi i sostituti”.

(circa il quinto aiuto in Unwacho) “Certo che è troppo grande, giusto? Devi approfittarne. Quindi si tratta di dare la palla abbastanza seria, ed è arrivata perfettamente”.

Joris Caembe (Charleroi): “Ci abbiamo provato, abbiamo mostrato belle cose, ma è stato difficile, soprattutto se hai subito due gol a tappe fisse. Abbiamo mostrato molto rispetto per il Genk”.

Defays: “Alcuni aspetti positivi di questa partita”

Water Franken (Racing Genk): “Oggi non è stato facile, con un buon avversario che ha dovuto uscire velocemente dal proprio girone a causa del gol all’inizio. Le cose sono andate comunque male con il gol, inoltre il nostro gruppo oggi non era in testa e quello è stato il principale motivo per cui è stato così difficile. Giocare palla Il piede sapevamo di dover mantenere il trade alto contro il duro Charleroi. Avremmo potuto fare qualche fuorigioco o run, ma nel complesso è una buona partita”.

Frank Davies (Charleroi): “Dopo l’inizio della partita è diventato complicato, non siamo stati abbastanza forti nei duelli, quindi sono stati in grado di controllare la partita. Non commenterò il calcio di rigore. Ci sono pochissimi aspetti positivi per noi ad uscire da questa partita .Sembra che il 2-1 non ci fosse con il Genk da un po’. Da quel momento forse si può cominciare a sperare, ma poi arriva il terzo e diventa molto difficile”.

  1. Il secondo tempo, il minuto 98. Central Onuachu. Le squadre salutano il campo. Dopo un rigore controverso e un brillante calcio di punizione nel primo tempo, Onwacho ha portato la sua squadra in un pareggio per 2-0 prima dell’intervallo. Dopodiché, controlla la squadra di casa. Charleroi entra in contatto tramite Heymans, ma Onuachu ha immediatamente schiacciato le speranze dei visitatori. Poco prima del fischio, è stato il nigeriano ad occupare le 16 questa sera. .
  2. Il secondo tempo, al 96′, il gioco è finito
  3. Un gol nel secondo tempo, al 95′, di Paul Onwacho, giocatore del KRC Genk. 4, 1.
  4. Il secondo tempo, il minuto 94. Onwacho Quartet. Bocche aperte sulla sponda del Genk. Onwacho ha ricevuto una palla svolazzante da Carstensen sul colpo di testa, ma ha comunque avuto una grande velocità nel suo colpo di testa. Bagger e Kofi non sembrano molto bravi in ​​questi affari. .
  5. Il secondo tempo, il minuto 91. Non funziona, a fine partita. Morioka, solitamente un buon giocatore, pressa molto forte la palla, altrimenti Heymans avrebbe avuto una buona occasione. .
  6. Secondo tempo, minuto 90. Sostituzione al KRC Genk, dentro Rasmus Carstensen, fuori Daniel Muñoz
  7. Il secondo tempo, minuto 88. Charleroi con i crampi. I visitatori ci provano sicuramente. Golizadeh non riesce a superare la sua gamba, dopo alcuni battibecchi atterrati sulla palla di Kaembe, che sogna un bel calcio lungo. Il sogno andò in frantumi, il suo tiro si schiantò dolcemente. .
  8. Secondo tempo, minuto 85. Si punta a una facile vittoria nel Limburgo. Calma e serenità sono le parole d’ordine adesso, genk sotto controllo. Ma è quello che abbiamo appena detto. .
  9. Secondo tempo, minuto 84. Sostituzione a Charleroi, dentro Ryota Morioka, fuori Stelios Andreu
  10. Secondo tempo, minuto 83. Il gol di Jenks questa sera è quasi quarto. Németh fa un leggero movimento di camminata, vede Trésor. Difficilmente Hervey Covey ha fermato il tiro del sostituto. .
  11. Secondo tempo, minuto 80. Sostituzione in KRC Genk, dentro Aziz Ouattara Mohamed, fuori Brian Heinen.
  12. Secondo tempo, minuto 79. Sostituzioni in KRC Genk, András Németh dentro e Joseph Paintsil
  13. Secondo tempo, minuto 79. Fine della partita per Heynen. Voleva provare, ma dopo due minuti di camminata intorno alla caviglia gli faceva molto male. Nemeth lo sostituisce. .
  14. Lavora presso Vandevoordt. È il primo vero placcaggio di Vandevoordt. Anthony Descott parte in area di rigore, ma tira dritto al portiere del Genk. . Secondo tempo, 78° minuto.
  15. boicottare. Heine si alzò a sedere dopo aver piegato dolorosamente la caviglia. Sarebbe una grande perdita per Gengis. Secondo tempo, 74° minuto.
  16. Secondo tempo, minuto 72. Sostituzione a Charleroi, escono Anthony Descott, Nadir Ben Bouali.
  17. Secondo tempo, minuto 72. Dimentica le tue preoccupazioni! Bene, Jenk dà gli ultimi ritocchi a i. Brian Heynen fa un ottimo lavoro e manca la palla. Onwacho è stato ben seguito e, grazie a una difesa debole, ha segnato il suo terzo gol della serata. .
  18. Un gol nel secondo tempo, al 71′, di Paul Onwacho, giocatore del KRC Genk. 3, 1.
  19. Secondo tempo, minuto 70. Gli ospiti hanno preso fiducia e il Racing Genk ha urgente bisogno di un risveglio. All’inizio, Golizadeh non ha ottenuto un passaggio incrociato aggirando la difesa di Genk, quindi lo ha inviato. Non ha avuto successo, ma i fan di Genk dovrebbero far sentire la loro voce. .
READ  Il Cercle Brugge continua il suo netto progresso con la sua settima vittoria in 8 partite | Jupiler Pro League 2021/2022