QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

“Peggio di questo gol è stata la prestazione di Hazard: triste da vedere” | Turno preliminare della Coppa del Mondo

Potrebbe essere stata una formalità in anticipo, ma con la vittoria sull’Estonia i Red Devils sono ufficialmente certi di prendere parte alla Coppa del Mondo nel 2022. Il commentatore della Sporza Peter Vandenbet ha visto una “ottima prestazione” dei belgi, con De Bruyne protagonista e Hazard da bambino ansioso.

Quando i belgi si sono qualificati per la Coppa del Mondo 2014, dopo tanti anni senza un grande torneo, il rilascio è stato enorme. Ora è diventata la norma e gli stessi belgi l’hanno applicata.

Questa abitudine è un complimento, perché tutti considerano il seme numero 1 al mondo per qualificarsi per la Coppa del Mondo. Questo non è un fatto di grande novità neanche per altri grandi paesi.

Con 5 campionati importanti consecutivi, Martinez si è comportato meglio di Guy Theses, anche se all’epoca era più difficile, perché solo 8 paesi invece di 24 potevano andare al campionato europeo e 24 invece di 32 paesi potevano andare al mondo Tazza.

Sicuramente non dovresti deriderlo, ma oltre a grandi paesi come Francia, Germania, Portogallo, Svizzera, Russia o Croazia, sono anche in quella lista, quindi non è una performance globale così sorprendente.

Nevicherà sotto il bersaglio corrispondente, ma non potrà liberarsi di te

Come in tutte le qualificazioni, i belgi sono stati abili e concentrati. La prima mezz’ora è stata buona, con tante occasioni e anche un po’ di sfortuna. Successivamente, la nitidezza è scomparsa dalla parte anteriore e posteriore. Il punteggio non è stato 8-1 come l’ultima volta, ma è stato comunque abbastanza buono.

Se siamo soddisfatti delle qualificazioni, il gol dell’Estonia potrebbe cadere nella loro stessa rete, ma non possiamo nemmeno tenerli lontani. Non solo era quell’obiettivo, ma c’erano anche 2, 3 e 4 occasioni sulla sua testa.

Si potrebbe dire che questa è una perdita di concentrazione e non è una cosa negativa. Purtroppo lo abbiamo visto anche nelle partite importanti. Poi è peggio che contro l’Estonia, contro la quale segna anche 3 o 5 volte.

Martinez mette sempre in guardia contro l’avversario, per questo dà fiducia a valori consolidati.

Peter Vandenpet

Martinez sceglie i giovani, ma li porta con calma

Anche se fosse contro l’Estonia, non dovrebbe sorprendere che Roberto Martinez abbia scelto di sperimentare. Mette questi giovani giocatori nella sua scelta, ma li colleziona solo con parsimonia. Comunque più tardi di quanto pensiamo dovrebbe essere, come con De Ketelaere.

Perché non puoi provarci contro l’Estonia alle spalle con Faes o Theate? Ma non è così che funziona Martinez. È sempre diffidente nei confronti dell’avversario.

Martedì mi aspetto una squadra completamente diversa contro il Galles, anche se al Ct della nazionale piace mantenere quel primo posto e difenderlo aggressivamente. Questo sarebbe sicuramente andato in fondo alla sua mente. Con il Galles che deve ancora arrivare secondo, non è una partita senza impegno quindi è un buon test.

Sto aspettando qualcuno come Saelemaekers alla base martedì. Come ieri è arrivato con un pugno senza alcuna complicazione. Non soffre di paura del palcoscenico e non ha bisogno di tempo per adattarsi. Inoltre, gioca molto regolarmente con il Milan, una delle migliori squadre della Serie A italiana. Tutto questo è molto promettente.

Alexis Saelemaekers è uscito forte contro l’Estonia.

Triste vedere Hazard ma questo potrebbe cambiare presto

Saelemaekers si è unito alla squadra per Eden Hazard. La prestazione del capitano, infatti, è stata peggiore del gol subito. Hazard non si è nascosto e ha voluto fare delle mosse, ma è stato triste vederlo. Con l’esterno passivo ci sono due occasioni, soprattutto nel primo tempo, quando si fa cadere goffamente il pallone dai piedi.

La sua mancanza di ritmo partita sicuramente giocherà in questo. Abbiamo già visto nella Nations League quanto sia stata carente l’accelerazione e come sostanzialmente abbia preso le sue azioni. Ora abbiamo la conferma.

Possiamo solo sperare che possa giocare un sacco di minuti l’anno prossimo. Solo così possiamo sapere se può avvicinarsi di nuovo al pericolo dei Mondiali 2018.

Fortunatamente, può cambiare molto rapidamente. Infortunio a un giocatore chiave e riemergere. Forse il mondo avrà un aspetto diverso a febbraio. Guarda Bernardo Silva. Voleva lasciare il Manchester City in estate perché aveva pochissime possibilità, e ora è il loro miglior giocatore di tutta la stagione.

Se Hazard è ancora senza speranza in estate, può ancora trasferirsi in un buon club. Poi ha ancora tempo per mettersi in forma per i Mondiali di novembre.

Nella Nations League, abbiamo già visto come mancava l’accelerazione di Hazard e stava praticamente facendo delle mosse nello spettacolo. Ieri è stata la conferma.

Peter Vandenpet

De Bruyne sarà il grande leader in Qatar

In netto contrasto con Eden Hazard è stata la prestazione di Kevin De Bruyne. Il motore era nella torre di guardia. Contro il Manchester United abbiamo visto all’improvviso il vecchio De Bruyne ancora e ancora.

C’è voluto del tempo. De Bruyne ha pagato a caro prezzo il rischio che ha corso per giocare i quarti di finale dell’Europeo.

Ma se dovessimo temere che la parte della generazione d’oro sarebbe troppo grande nel giro di un anno, allora quella paura non esisterebbe sicuramente quando si tratta di De Bruyne. Se sopravvive agli infortuni, sarà il grande leader in Qatar.

Peter Vandenpet

Peter Vandenpet

READ  L'appendice estiva è confusa? Van Airt "non sarà in grado di ruotare così intensamente per 2 o 3 settimane" | Ciclismo