QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Per l’Italia, la fine del motore a combustione interna…

Per l’Italia, la fine del motore a combustione interna…

Dopo un lungo percorso attraverso varie istituzioni Europa Martedì 14 febbraio 2023 è stata data l’approvazione definitiva del progetto Motori a combustione interna dal 1 gennaio 2035. Da allora, nel nostro continente non saranno più vendute nuove autovetture o veicoli commerciali leggeri con motore a combustione. Significa la fine di un’era e – in teoria – la La svolta dell’auto elettrica.

Detto questo, non tutto è così semplice. Nonostante il Ministro dell’Ambiente italiano abbia parlato favorevolmente della fine del motore a combustione interna, il sig governo italiano Già per la seconda volta l’hanno detto Non ero d’accordo Questo va con la conclusione.

Pubblicità – Leggi di più sotto

Premio EV

suicidio

Un anno fa, il ministro italiano per il cambiamento ambientale Roberto Cigolani – che ora è consigliere per l’energia nel governo di Georgia Meloni – lo è già Critica tagliente Doppiato alla fine del motore a combustione interna. Non è l’unico che si sente così, perché il presente Ministro della mobilità e vice primo ministro, Matteo Salviniha descritto il risultato come “Fondamentalismo ideologico, suicidio e A Un regalo alla Cina”. Salvini chiaramente non usa mezzi termini…

Le parole di Matteo Salvini erano, ovviamente, volute industria automobilistica italiana A proteggere, rifiorita dalla formazione del grande gruppo Stellandis. I politici temono un’ondata di licenziamenti in una buona industria 270.000 posti di lavoro E 5 per cento del PIL della penisola. L’indicazione è che Salvini non parla per sé, ma per tutto il governo italiano. Ciò significa che ha supporto Il primo ministro Georgia MaloneyHa già detto che il motore a combustione interna sarà gradualmente eliminato entro il 2035 secondo l’Italia. Senza senso E danneggerà l’industria del suo paese. Condividi secondo Meloni Altri paesi europei In quella vista. Ma non li ha nominati.

READ  Uomo (67) morto in un'alluvione nel sud Italia, donna ancora dispersa | All'estero

Meloni_Salvini_Berlusconi

La sezione di modifica è attivata?

Questo caso porta chiaramente a grandi eventi Disaccordi. francese Thierry Breton, il commissario europeo per il mercato interno, non ha nascosto le sue preoccupazioni per l’impatto sull’occupazione e l’accessibilità economica delle auto elettriche. Si oppone completamente a uno dei suoi colleghi e al capo. Franz Timmermann, vicepresidente della Commissione europea responsabile del Green Deal. Quindi è un argomento delicato.

Su richiesta di alcuni paesi tra cui Germania e Italia, 27 Stati membri hanno accettato di mostrare la bandiera verde. Tecnologie alternative, se i carburanti sintetici (e-fuel) o gli ibridi plug-in possono raggiungere l’obiettivo della neutralità del carbonio per le automobili. Questo è ciò che è popolare Regola di revisione Il 2026 sarà discusso di conseguenza Evoluzione dell’elettrificazione della Marina Europea. Non possiamo prevedere nulla, ma visti gli accesi dibattiti e i conflitti, le possibilità che questa norma entri in vigore sono in aumento…