QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Puledro che mangia sabbia?!  – Frisone

Puledro che mangia sabbia?! – Frisone

“La diarrea può causare un rapido deterioramento del puledro” (Foto: Karen Sivink)

Ogni allevatore vorrebbe vedere il suo puledro crescere sano, ma questo non è sempre ovvio. I puledri possono ammalarsi a causa di un’ampia varietà di batteri, virus e altre condizioni e talvolta la diagnosi definitiva non è semplice. Il veterinario Ids de Boer, ad esempio, ha visto un puledro frisone, Tjitse, che aveva una diarrea acuta: “I proprietari di Tjitse sono allevatori esperti e credono che la diarrea abbia a che fare con il calore di sua madre, e questo accade abbastanza spesso. Tuttavia, la diarrea persisteva, sebbene la consistenza del compost fosse leggermente diversa.

Buone condizioni

De Boer esaminò il puledro: Tjitse stava bene e non c’erano anomalie tranne diarrea. I vermi sono stati rimossi. La diarrea può causare un rapido deterioramento del puledro, quindi era importante affrontarlo prima. A Tjitse è stata data una pasta per addensare il compost e un’altra pasta per aiutare a calmare l’intestino. Fortunatamente, questo farmaco ha fatto una chiara differenza. Purtroppo il compost è rimasto molto variabile; Le consistenze variavano da “torta di mucca” a quasi normale, anche se c’era dell’acqua di sterco che usciva prima, durante o dopo l’ingrasso.

forti crampi

Una mattina, Tjitse stava sperimentando gravi lamentele simili a coliche. Spesso si sdraiava e si guardava regolarmente lo stomaco. Durante l’esame le mucose erano a posto, la frequenza cardiaca era leggermente elevata ei rumori intestinali erano “molto acquosi”. Dopo aver preso antidolorifici e rilassanti intestinali, ho subito fatto un test del compost in clinica”, spiega de Boer. Non c’era infezione da vermi, ma sembrava che ci fosse un po’ di sabbia nel compost.

READ  Perché non è patetico fare qualcosa da solo

I pony hanno raramente problemi con la sabbia

Continua: “Rispetto ai cavalli adulti, raramente vediamo problemi di sabbia nei pony, quindi non è stato il primo che mi è venuto in mente come causa”. Per avere una buona idea della quantità di sabbia nel tratto gastrointestinale, in clinica è stata eseguita una radiografia della cavità addominale. È diventato chiaro che c’era già un’enorme quantità di sabbia nell’intestino crasso, causa di coliche e diarrea. La sabbia rende spesso il compost troppo acquoso, perché la sabbia prude e irrita le mucose del tubo digerente. La sabbia blocca anche una superficie ragionevole dell’intestino, in modo che l’assorbimento d’acqua sia meno ottimale.

La sabbia era chiaramente visibile ai raggi X.

Controllare il letame naturale

I proprietari non se ne accorsero, ma Tjitse mangiava segretamente la sabbia fuori nel campo e/o nel prato. Nella casa dei proprietari il sentiero per il prato è un paddock con fondo sabbioso, solitamente aperto. Ora stanno chiudendo questa sezione. Inoltre, Tjitse ha continuato ad avere le sue paste e ha anche ricevuto della saliva con psyllium (semi di pulci) ogni giorno per stimolare il drenaggio della sabbia dall’intestino. De Boer: “Fortunatamente, lo sterco è stato completamente normalizzato in due settimane. I proprietari stavano ancora controllando lo sterco regolarmente e si è scoperto che non c’era sabbia o sabbia minima”.

Leggi la storia di lavoro completa del Dr. Ids de Boer su Phryso August