QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Qualcomm: gli iPhone non avranno un modem Apple entro il prossimo anno – Computer – Notizie

In precedenza ho scritto questo post sul blog su questo argomento

Apple ha cercato un modem 5G e 6G.

Alla fine degli anni ’90, Siemens era ancora un attore importante nella tecnologia mobile. Non solo l’infrastruttura di rete, ma anche i telefoni. Tuttavia, questo è stato sempre più schiacciato da Nokia e Siemens che hanno rifiutato sempre più parti. La sua divisione chip è stata separata ed è nata Infinion. La divisione modem di Infinion (a Monaco) è stata acquistata da Intel. Successivamente Intel ha subito battute d’arresto nella produzione dei chip stessi e ha venduto la divisione modem ad Apple. 1 miliardo di dollari per il business dei modem per smartphone di Intel, inclusi 2.200 dipendenti, apparecchiature, brevetti, know-how e brevetti. Questo assicura una tecnologia importante per l’era 5G. Ci vorranno alcuni anni prima che sia pronto per l’uso.

È chiaro che Apple vuole avere il controllo, controllando l’intero gruppo per migliorarne hardware e software e non perdere costi per tagliare soluzioni generiche.

Per i modem si tratta ancora di una grande sfida, scrive ad esempio il Wall Street Journal, che già a fine aprile ha trattato l’argomento. Ma soprattutto alla luce dei piani di Apple per gli occhiali per realtà aumentata, che richiedono anche speciali chip radio, l’azienda deve agire. Per ora, Apple utilizza ancora le baseband di Qualcomm, un fornitore che ha un vero rapporto di amore-odio con l’azienda iPhone: le due società sono in contrasto da anni su una disputa sui brevetti.

Apple impiega circa 2.000 persone a Monaco, la maggior parte delle quali proviene dall’ex team Intel, che si occupa solo dello sviluppo di modem 5G e 6G. Oltre alla sede tedesca, sono importanti anche San Diego e Irvine in California, con focus principale su WLAN e Blutooth.

READ  Anche il personaggio televisivo An Lemmens e l'attore Pol Goossen vogliono che il Brugs Dolfinarium chiuda i battenti: "Dov'è lo scenario di estinzione che avevamo promesso?" | zodiaco

Da allora, Apple ha investito miliardi, ma non c’è molto da vedere.
Sembra che il motivo principale per cui Apple lo fa non sia solo per rendere il tutto più efficiente dal punto di vista energetico, ma anche per fare soldi. Qualcomm chiede molti soldi per ottenere una licenza, che è il 5% del prezzo di vendita di un telefono cellulare.

Gli osservatori si aspettano progressi rispetto alla tecnologia attuale.
Ad esempio, i chip potrebbero anche supportare mmWave in Europa ed essere più efficienti dal punto di vista energetico rispetto a prima. È persino ipotizzabile che la banda base diventi parte dei chip Apple, insieme alla GPU e alla CPU. C’è anche qualche speranza per l’installazione nei Mac: i chip ARM serie M utilizzati possono essere presi in considerazione allo stesso tempo.

Potrebbero volerci anni prima che Apple abbia i propri modem già pronti, ma per Apple, a differenza della maggior parte delle aziende statunitensi, non si tratta del prossimo trimestre o del breve termine. Il 6G probabilmente non arriverà prima della fine di questo decennio. Continueranno a utilizzare Qualcomm fino a quando non saranno pronti, proprio come Intel è stata un fornitore di CPU per anni dopo che Apple ha effettivamente deciso di passare alla sua soluzione basata su SoC.

Puoi trovare tutti i tipi di cose su Apple e sì, ci sono molte persone che odiano Apple, ma devi consegnarglielo. È uno dei pochi conglomerati tecnologici che sta andando per la sua strada. Non scegliere di seguire il mercato, acquistare tecnologia, soluzioni chiavi in ​​mano e assemblare dispositivi che difficilmente si distinguono tecnicamente dalla concorrenza. La prossima “grande cosa” non sarà un nuovo SoC più veloce con più core, ma una soluzione di rete proprietaria per comunicazioni e periferiche. Pensa all’audio ad alta risoluzione per AirPods, occhiali per realtà virtuale, una connessione wireless al tuo Mac tramite USB-C o anche più veloce.

READ  "Presto tutti i caricabatterie avranno lo stesso aspetto, ma ciò non significa che siano uguali"