QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Renee Burritius sta cercando un rene donato

È uno dei giorni estivi in ​​cui gli uccelli sono caduti morti dal tetto. Non è una brezza di vento e sole fissata nel cielo. Nelle strade deserte di Ikhlom. Le persone sono in vacanza o al chiuso a causa del caldo. Ma Renee Burritius è a casa e mantiene la calma. Soffre di malattie renali da più di cinque anni e quindi vive ancora a casa con i suoi genitori. “Qui in questa camera da letto, faccio la dialisi ogni notte”, dice. “Questa è la macchina per la dialisi che fa un po’ di rumore. Dormo per questo, ma spesso mi sveglio per questo”. Bauritius era un falegname meccanico ad Harlingen. In precedenza, ha lavorato per diversi anni in un grande negozio di ferramenta, ma la sua ambizione era e rimane – da grande amante della musica – quella di intraprendere un apprendistato come produttore musicale. Per questo ha risparmiato moltissimo. Ma sfortunatamente, la sua malattia nel 2017 ha messo una grande svolta nei suoi bellissimi piani. Al tavolo della cucina, raccontò coraggiosamente com’era stata la sua vita da allora.

malattia renale ereditaria

“A dicembre 2016 sono finito al pronto soccorso a causa di un alto livello di glucosio nel sangue. All’inizio di aprile di quell’anno avevo già avuto un piede cadente ed ero andato dal neurologo perché il ginocchio mi dava fastidio. Mi sono ammalato sotto il controllo del nefrologo perché i miei reni non erano in buone condizioni.Questo non è stato immediatamente evidente, a proposito, durante la precedente perforazione renale non è uscito nulla.Ma più tardi nel dipartimento di genetica dell’UMCG si è scoperto che avevo Sindrome di Alport, una malattia genetica dei reni. Anche mio nonno ha una malattia renale, ma non sappiamo se ha anche la sindrome di Alport. All’inizio convivevo con questa diagnosi, ma a marzo di quest’anno, Ho dovuto subire un intervento chirurgico. Mi è stato applicato un catetere per drenare le proteine ​​in eccesso e da allora sto usando l’emodialisi ogni notte”.

READ  Zoetermeers Dagblad | RIVM: I vaccini proteggono anche dalla trasmissione della variabile delta

la vita sottosopra

La “pulizia” dei reni esercita una grande pressione sulla vita dell’abitante di Aklum. “La dialisi è dura. Colpisce anche gli altri miei organi e non riesco a superarla subito. Alle otto di sera collego la macchina per la dialisi e alle quattro di sera vado in bagno e lo stacco di nuovo. Quindi posso davvero dormire sonni tranquilli. Il miglior rene di un donatore, ho diritto a un trapianto di rene dal 2019. Ognuno ha due reni, ma uno può vivere bene. La ricerca di un “donatore vivente” nel mio ambiente circostante non ha prodotto nulla di così lontano. Lo trovo molto sfortunato, perché con un nuovo rene avrò più energia. Poi la formazione per diventare un produttore musicale è diventata di nuovo disponibile per me. E quando ho completato quella formazione, ho potuto tornare al lavoro e non contare più sui benefici”.

Lista d’attesa più lunga

Pensa che sarebbe fantastico produrre musica, pubblicarla su un poster ed esibirsi ai festival. “Ho già l’attrezzatura per farlo, ma non riesco ancora a gestirlo. La formazione costa un sacco di soldi, ho dovuto consegnare i miei risparmi per questo a causa dei miei vantaggi. Forse posso continuare la formazione online, ma se avere un buon donatore di reni Potrei andare a Hilversum e seguirlo fisicamente. Un nuovo rene può migliorare notevolmente la mia qualità di vita. Ma è davvero difficile trovare un buon rene. La pandemia di coronavirus sta causando una lista d’attesa più lunga per trapianti di rene Questo perché ospedali e medici devono rimandare molti trapianti a favore della cura dei pazienti Covid”.

READ  Subito dopo cena, sdraiati sul divano: è davvero una buona idea?

Condizioni per ottenere un rene da donatore vivente

Hai un indice di massa corporea sano

– Non hai problemi di salute

– Hai una buona salute mentale

Hai un gruppo sanguigno “O” (forse)

Hai meno di 65 anni, preferibilmente tra i 40 ei 50 anni

– Sei in buona forma

Se hai domande sulla donazione di un rene o desideri registrarti come donatore (opzione anonima), puoi chiamare lo 050-3614645 o inviare un’e-mail a: Coordinator-nier trapianto@umcg.nl. Se hai una domanda o un commento dopo aver letto la storia di René Bauritius, puoi sempre inviare un’e-mail a: info@nierzaad-bauritius.nl o dare un’occhiata al suo sito web: www.nierzaad-bauritius.nl

Testo e foto: Amanda de Vries