QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Screening del cancro al pancreas utile per le persone ad alto rischio

Uno studio di 20 anni condotto dalla LUMC mostra che lo screening annuale delle persone con un rischio geneticamente aumentato di cancro al pancreas porta a una diagnosi precoce e a una migliore sopravvivenza. I ricercatori hanno esaminato specificamente le persone con la mutazione p16-Leiden, che è relativamente comune nella regione di Leiden.

La prognosi sfavorevole del cancro del pancreas, che può essere migliorata rilevando i tumori il prima possibile. Ecco perché, 20 anni fa, presso la LUMC è stato istituito un programma di screening per le persone ad aumentato rischio di sviluppare il cancro al pancreas. Finora non si sapeva se questo test fosse utile per questo gruppo.

Lo screening consiste in una risonanza magnetica annuale ed è offerto solo alle persone con la mutazione p16-Leiden, che aumenta del 20% la probabilità di cancro al pancreas. In un programma di screening di 20 anni, lo screening annuale di queste persone si è rivelato utile. Oltre l’80% dei partecipanti che hanno un cancro al pancreas può subire un intervento chirurgico. Nella popolazione generale, questo è possibile solo nel 20% dei pazienti, perché il tumore è spesso già molto grande o metastatico.

Inoltre, la sopravvivenza mediana a 5 anni dopo la diagnosi tra i partecipanti era del 32%, rispetto a solo il 5% nella popolazione generale. Questi risultati, che in JCO La pubblicazione mostra che lo screening rileva il cancro allo stadio iniziale ed è associato a una migliore sopravvivenza.

Fonti:

LUMC

Klatte DCF, Boekestijn B, Wasser MNJM, et al. Sorveglianza del cancro del pancreas nei portatori della variante patogena della linea germinale CDKN2A: outcome e risultati di un follow-up prospettico a 20 anni. JClin Oncol. 2022: JCO2200194.