QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Senza i farmaci per l’ADHD, alcuni studenti non saranno in grado di studiare

Ciò è evidente dalla ricerca condotta dall’Institute for Responsible Medical Use (IVM) e dal Trimbos Institute. Nell’ambito del progetto Health Focus, hanno studiato – per conto del Dipartimento della salute, del benessere e dello sport (VWS) – la portata e le cause dell’uso improprio dei farmaci per l’ADHD. Ciò riguarda principalmente il metilfenidato, la desamfetamina e il modafinil. Durante il progetto, IVM e Trimbos hanno anche considerato il ruolo dei caregiver, dei professionisti dell’educazione e della prevenzione.

Farmaci per l’ADHD

Nell’ultimo anno, il 4% degli studenti a volte ha assunto farmaci per l’ADHD in modo errato, cioè senza prescrizione medica. Ciò riguarda principalmente gli studenti (laurea triennale) di età compresa tra i 22 e i 25 anni. Questo è evidente da un recente post Monitoraggio della salute mentale e dell’uso di sostanze per gli studenti dell’istruzione superiore. Da Trimbos Institute, RIVM e GGD GHOR. Durante il progetto, sono state eseguite numerose analisi approfondite sui set di dati esistenti. Ciò mostra che dal 5,5 al 22,5 percento dei giovani adulti intervistati ha assunto un farmaco da banco per l’ADHD. L’abuso di farmaci per l’ADHD è più alto tra le persone che escono regolarmente.

Gli studenti che usano in modo errato i farmaci per l’ADHD si aspettano che il farmaco migliori la concentrazione anche senza una diagnosi di ADHD. Inoltre, si aspettano di poter concentrarsi più a lungo. Gli studenti lo usano principalmente per le scadenze dei compiti, gli esami e la scrittura di tesi.

punire

I farmaci per l’ADHD sono disponibili solo con prescrizione medica nei Paesi Bassi. Inoltre, anche il metilfenidato e la desamfetamina sono nel primo elenco della legge sugli oppiacei. Ciò significa che il possesso o il traffico illegale di queste sostanze è punito dalla legge. In caso di uso improprio, inoltre, non ci sono indicazioni e istruzioni esatte da parte del medico. Di conseguenza, non vi è alcun controllo sulla sofferenza sottostante, come malattie cardiovascolari o disturbi psichiatrici. In queste circostanze, l’assunzione di farmaci per l’ADHD può essere rischiosa.

READ  La Summer School all'Erasmus University è un buon indicatore del successo dello studio

Effetti

Gli effetti collaterali includono insonnia, nausea, perdita di appetito, palpitazioni e nervosismo. Durante il progetto, il Trimbos Institute ha intervistato più di due dozzine di studenti che hanno utilizzato in modo improprio farmaci per l’ADHD. Alcuni di loro hanno anche sperimentato questi effetti collaterali. Inoltre, un uso improprio può anche portare a dipendenza psicologica. Gli studenti poi credono che non possono più imparare senza l’uso di farmaci per l’ADHD.

Avanza con attenzione

Gli studenti riferiscono che spesso ricevono farmaci per l’ADHD da conoscenti, amici e familiari, a cui viene prescritta una prescrizione medica. Dalle conversazioni con i caregiver risulta che non tutti i caregiver sono consapevoli di questo uso improprio. È quindi importante creare consapevolezza tra questi operatori sanitari. Inoltre, è essenziale fornire con attenzione i farmaci per l’ADHD. Ciò significa: non prescrivere farmaci in assenza di prove, ripetere le prescrizioni, monitorare ciò che il paziente sta effettivamente utilizzando e impedire al paziente di “fare scorta” del farmaco. Ad esempio perché il paziente non fa uso di parte del farmaco o chiede di ripetere le prescrizioni, mentre il farmaco non è più necessario. È anche importante che gli operatori sanitari riconoscano l’uso improprio e discutano i rischi connessi. Infine, c’è un ruolo per il personale nell’educazione e cura delle dipendenze nell’identificare e discutere questo uso tra gli studenti.

Gruppo di progetto

Grazie ai risultati del progetto, il gruppo di progetto è stato in grado di rivedere e sviluppare una serie di importanti materiali informativi, come ad es stato dei fatti Uso inappropriato di farmaci per l’ADHD e cartella Metilfenidato – Informazioni per gli utenti da banco† Inoltre, i risultati di questo progetto forniscono spunti per l’ulteriore sviluppo di materiali e interventi per ridurre l’uso improprio dei farmaci per l’ADHD. Il gruppo di progetto lavorerà su questo nel processo di follow-up.

READ  I respiratori Philips non sembrano causare alcun danno alla salute

A cura di: Guida nazionale per l’istruzione