QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Swiatek conferma la sua candidatura per sostituire S. Williams con la vittoria assoluta a New York | US Open

A volte una brutta prova è un presagio di una buona performance. La preparazione di Iga Swiatek per l’ultimo torneo del Grande Slam della stagione è stata una sfida e una sorpresa per i fan.

Alcuni hanno parlato di una stagnazione estiva dopo le prime eliminazioni da Wimbledon, Varsavia e Toronto.

A New York, ha lasciato quei dubbi alle spalle. Soprattutto nel primo set della finale contro Anas Jaber. Swiatek ha segnato più vincitori, ha dominato la rete e la sua trasmissione in particolare è stata più coerente ed efficiente. Jaber non si è quasi fatto coinvolgere.

E il servizio del giocatore tunisino, in particolare al quinto posto al mondo, si è rivelato nell’arena e quindi non è riuscito a mettere in difficoltà le sue capacità. Swiatek ha servito Jabeur tre volte nel primo set e ha vinto 6-2.

Il secondo gruppo sembrava avere lo stesso scenario, ma con il supporto del pubblico americano, Jaber ha riscritto il corso del resto della partita.

Ha trasformato il suo deficit di 3-0 in 4-4 con un servizio migliore e una migliore diffusione dei suoi calci.

Vivace la partita di servizio di Swiatek sul 4-4. Jaber ha avuto tre occasioni per saltare il servizio polacco, ma Swiatek ha mostrato resilienza. Allen ha fatto lo stesso nei giochi dopo Jaber.

Il gruppo si è trasformato in un brivido. Il pareggio doveva essere rotto per prendere la decisione. Jaber non ha colpito la palla fino al 6-5 con Swiatek.