QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Test degli anticorpi dopo la vaccinazione: utile o no? – Salute

Si dice che i test anticorpali saranno in grado di stimare se una persona è già immune o meno dopo la vaccinazione. Questo sembra interessante a molti, mentre altri ritengono che non abbia alcun valore aggiunto o che non abbia alcun valore aggiunto. e adesso?

Oltre ai test della reazione a catena della polimerasi (PCR) che rilevano l’infezione da corona, esistono anche i cosiddetti test anticorpali o test sierologici. A differenza dei test PCR, che rilevano il materiale virale per determinare se sei stato infettato, i test sierologici vengono utilizzati per cercare gli anticorpi contro il virus nel sangue.

Tali test vengono spesso utilizzati per determinare se una persona è stata infettata da un particolare virus in passato o per determinare se una vaccinazione ha effettivamente suscitato una risposta immunitaria. Basti pensare all’identificazione degli anticorpi contro, tra l’altro, il citomegalovirus (CMV) nelle donne in gravidanza o l’identificazione dell’anticorpo. La vaccinazione contro l’epatite B negli operatori sanitari.

Quindi sorge la domanda se questi test possano essere utili anche nell’attuale campagna di vaccinazione. Possono essere utilizzati per verificare se qualcuno è davvero immune al virus o per stimare chi (a lungo termine) avrà o non avrà bisogno di dosi aggiuntive?

Cosa sappiamo adesso?

Mentre questi test sembrano essere utili alleati nella lotta al virus Corona, gli esperti sconsigliano il loro uso diffuso. Dopotutto, ci sono alcune insidie:

  • Innanzitutto, attualmente non sappiamo quale concentrazione anticorpale sia protetta. Il test può dirti se hai anticorpi e quanti, ma nessuno può dirti se ce ne sono abbastanza.
  • Inoltre, non tutti gli anticorpi prodotti sono ugualmente efficaci. Per eliminare il virus, sono necessari anticorpi neutralizzanti per prevenire le malattie. I test anticorpali attualmente disponibili non sono in grado di distinguere questi anticorpi dagli altri.
  • Gli anticorpi possono anche scomparire dal sangue nel tempo, ma questo non significa che hai perso ogni protezione. L’immunità è determinata non solo dagli anticorpi, ma anche dalle cellule immunitarie. Questi non vengono rilevati dai test sierologici.
READ  Continua a cercare le fastidiose zanzare

In breve, l’immunità che si accumula dopo l’infezione o dopo la vaccinazione è troppo complessa per fare una buona stima con un solo test. Questi test mostreranno solo una parte della storia.

conclusione

I test sierologici o anticorpali mostrano solo una parte di ciascun complesso. Poiché non sappiamo da quale concentrazione di anticorpi sia garantita la protezione del sangue dalle malattie, non ha senso utilizzare questi test.

leggi di più salute e scienza

Oltre ai test della reazione a catena della polimerasi (PCR) che rilevano l’infezione da corona, esistono anche i cosiddetti test anticorpali o test sierologici. A differenza dei test PCR, che rilevano il materiale virale per verificare se sei infetto, i test sierologici cercano gli anticorpi del virus nel sangue. Tali test vengono spesso utilizzati per determinare se una persona è stata effettivamente infettata da un particolare virus in passato o per verificare se la vaccinazione ha effettivamente suscitato una risposta immunitaria. Basta prendere in considerazione l’identificazione di anticorpi contro, ad esempio, il citomegalovirus (CMV) nelle donne in gravidanza o l’identificazione di anticorpi dopo la vaccinazione contro l’epatite B negli operatori sanitari. Sorge quindi la domanda se questi test possano essere utili anche nell’attuale campagna di vaccinazione. Possono essere utilizzati per verificare se qualcuno è davvero immune al virus o per stimare chi (nel tempo) avrà o non avrà bisogno di dosi aggiuntive? Sebbene questi test sembrino essere utili alleati nella lotta contro il virus Corona, generalmente non sono raccomandati per l’uso da parte di esperti. Dopotutto, ci sono alcune insidie: In breve, l’immunità che si accumula dopo un’infezione o dopo una vaccinazione è troppo complessa per fare una buona stima con un singolo test. Questi test mostreranno solo una parte della storia. Leggi di più su salute e scienza

READ  Gli ospedali possono fare grandi progressi nelle cure mediche nel 2021