QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Tom Dumoulin fissa l’obiettivo principale di Giroud: “Le aspettative sono sempre alte” | Ciclismo

L’anno scorso, Tom Dumoulin ha premuto il pulsante di pausa, solo per iniziare la sua stagione a metà giugno. All’epoca l’attenzione era rivolta a una cronometro olimpica e i grandi round non erano un problema.

Quest’anno Dumoulin sarà ammirato ancora una volta in un grande tour. Il 31enne olandese sta lavorando per il Giro, che aveva già inserito nella sua lista d’onore 5 anni fa.

“La scelta tra il Giro e il Tour non è stata troppo difficile”, dice Dumoulin alla presentazione della squadra. “Abbiamo già un’ottima squadra del Tour con Primus (Roglic), Jonas (Winggaard) e Stephen (Krueswijk) come protagonisti”.

“Conservo anche bei ricordi del Giro. È il mio obiettivo principale quest’anno e sarà molto speciale correre di nuovo questa gara”.

Con quali aspettative Dumoulin va al Grand Tour d’Italia? “Le aspettative saranno sempre alte, in qualunque gara inizierò. Ho costruito quel modello di aspettative con le belle gare che ho già vinto”.

Dumoulin non sarà l’unica origine jumbo in Italia. “È molto bello essere co-leader con il (norvegese) Tobias Voss al Giro. Siamo in buoni rapporti. Non vedo l’ora di correre in finale con lui”.

Quali partite ci sono ancora su Dumoulin? “Inizierò la mia stagione con l’UAE Tour (proprio come la Pogacar). Poi correrò con le Strade Bianche, il Tour of Catalonia e l’Amstel Gold Race”.

Dopo la corsa all’oro, Dumoulin parte per un allenamento di tre settimane per prepararsi al Giro.

“Abbiamo già preparato un progetto per il programma dopo il Giro. Penso che la Coppa del Mondo sia una gara molto bella. Penso anche che le gare italiane, con il Giro di Lombardia, siano molto belle”.

READ  La delusione trionfa al club dopo che né De Kitellari né Lang hanno vinto la Scarpa d'Oro: 'Per me la logica era diversa' | Scarpa d'oro