QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Tumulto a Saint-Tropez perché i ristoranti preselezionano i loro ospiti: “Molto scioccante”

Tumulto a Saint-Tropez perché i ristoranti preselezionano i loro ospiti: “Molto scioccante”

La notizia è venuta alla luce grazie agli addetti ai lavori del giornale bel mattutino Ho detto che alcuni ristoranti a Saint-Tropez controllano in anticipo i nomi dei loro ospiti. Ad esempio, i proprietari potrebbero cercare i nomi nel loro database e provare a bloccare una visita di qualcuno che non ha avuto un grosso conto in passato o che ha dato solo una piccola mancia.

“Queste accuse sono così spaventose che purtroppo sono vere”, ha detto il sindaco Sylvie Serre. Ha aggiunto che “l’intero consiglio comunale si oppone a tali vili pratiche” che “danneggiano l’immagine della città”.

5000 euro a tavolo

Il personale e gli ospiti possono entrare bel mattutino Sappi che sta diventando sempre più popolare dire che c’è spazio, ma solo a un prezzo. Dicono: certo che abbiamo un tavolo da 5.000 euro. disse un ospite. L’ultimo ha indicato una spesa minima di 1.500 euro a persona.

In risposta alla notizia, il sindaco Seery ha dichiarato di voler programmare un incontro con i ristoratori alla fine della stagione per “ricordare loro le loro responsabilità”. Dice anche di aver già fatto dei passi in questa direzione, perché crede che la cattiva condotta sia molto comune.

I ristoranti accusati di “racket organizzato e racket” o di “aggregazione illegale di database senza permesso” potrebbero essere privati ​​della licenza.

In collaborazione con l’Esprit Village Retailers Association, sono stati ora distribuiti 1.000 adesivi che ricordano ai visitatori e ai residenti di contattare il municipio e il dipartimento governativo in caso di domande sulle frodi ai consumatori.

READ  La Tunisia chiede solidarietà all'Unione europea nella lotta alla migrazione illegale: "necessario un approccio globale" | al di fuori