QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Vaccino antinfluenzale in un braccio, vaccino contro il coronavirus nell’altro.  Ciò è possibile, ma i Paesi Bassi consentono ai gruppi target di partecipare due volte.  “Sfortunato, fastidioso e fastidioso”

Vaccino antinfluenzale in un braccio, vaccino contro il coronavirus nell’altro. Ciò è possibile, ma i Paesi Bassi consentono ai gruppi target di partecipare due volte. “Sfortunato, fastidioso e fastidioso”

Non è ancora possibile fare il vaccino antinfluenzale e quello contro il coronavirus contemporaneamente. Ciò rende inutilmente difficile la vita alle persone di età superiore ai 60 anni e alle persone che appartengono a un gruppo ad alto rischio, secondo il virologo Bert Nesters (UMCG) e i medici di base nordici.

Bert Nesters ha 65 anni e presto riceverà un invito per il vaccino antinfluenzale. Il messaggio arriva dal suo medico, che gli farà anche l’iniezione. Tra poche settimane riceverà anche una lettera da GGD che spiega come fissare un appuntamento per ripetere il vaccino contro il coronavirus. Come Nester, ci sono centinaia di migliaia di residenti di Groningen e Drenthe che hanno 60 anni o più o rientrano in un gruppo a rischio e sono quindi idonei per i vaccini sia contro la corona che contro l’influenza questo autunno.

Mentre in altri paesi da anni è possibile ricevere entrambe le dosi contemporaneamente, nei Paesi Bassi dobbiamo ancora rivolgerci a sportelli diversi. “Sfortunato, inquietante e inquietante”, riassume la sua opinione sulle campagne di vaccinazione il virologo Nesters (UMCG). Sottolinea che potrebbe essere molto più semplice: “La maggior parte delle persone ha due braccia, quindi metti un vaccino in un braccio e l’altro vaccino nell’altro”.

Perdere entusiasmo

Dal punto di vista della salute pubblica, sarebbe saggio combinare le due campagne, afferma Nesters. “Se devi venire due volte, perdi irrimediabilmente l’entusiasmo”, dice il virologo. “Alcuni faranno un’iniezione, ma lasceranno l’altra perché è troppo disturbo. Guarda solo come puoi rendere le cose più facili per il cliente. Questo dà i migliori risultati.”

Il vaccino antinfluenzale viene somministrato dal tuo medico di famiglia da molti anni. Quando è iniziata la pandemia, la vaccinazione contro il Corona è stata delegata alla Direzione generale della Pubblica Sicurezza. I gruppi target per entrambi i vaccini sono ora sostanzialmente simili, il che rende logico combinare le due campagne.

READ  Sempre più persone sono completamente vaccinate e sempre più sono ricoverate in ospedale, come è possibile?

“Noi medici generici di Drenthe abbiamo proposto di unirli”, afferma Jan Schaert, direttore di Dokter Drenthe. Secondo Chart, molti medici di base di Drenthe sono disposti a somministrare il vaccino Corona oltre a quello antinfluenzale. Ma ciò deve affrontare obiezioni pratiche. Una di queste regole è la regola dei 15 minuti: dopo aver ricevuto la dose Corona, devi attendere altri quindici minuti sul posto prima di poter partire. “Se ci si attiene a questa regola, è necessario uno spazio molto ampio e noi medici di base non possiamo regolamentarlo”, afferma Chart. Altri paesi non applicano questa regola. Grafico: “Ma RIVM preferisce non correre rischi”. Come il virologo Nesters, anche Chart ritiene che le campagne di iniezioni potrebbero essere più convenienti: “Questo dovrà essere organizzato nei prossimi anni”.

Miscela

Non è così semplice, sottolinea Harman Wegschil del RIVM. Si afferma tra l’altro che i gruppi target delle due campagne non coincidono esattamente e che i medici di famiglia distribuiscono l’invito a farsi il vaccino antinfluenzale. E non hanno la capacità di sopportare le ripetute iniezioni Corona.

“Alla fine ci muoveremo verso maggiori sinergie Tra le due campagne di vaccinazione”, prevede Wygchel. Ma quando e come? Anche il Ministero della sanità, del welfare e dello sport vede la sponsorizzazione delle vaccinazioni nei Paesi Bassi come un mosaico eccessivo e vuole una maggiore centralizzazione dell’attuazione. Secondo il ministero, i GGD sono un “partito logico” in questa faccenda, ma non è ancora da vedere se questo vale anche per il vaccino antinfluenzale.

Chi ha diritto al vaccino antinfluenzale e chi ha diritto a ripetere il vaccino contro il coronavirus?

Milioni di olandesi riceveranno un invito dal proprio medico di famiglia per farsi vaccinare nelle prossime settimane. Ciò vale per tutte le persone di età pari o superiore a 60 anni e per tutte le persone che rientrano in un gruppo a rischio medico, come i pazienti affetti da polmoni, le persone pericolosamente sovrappeso e i pazienti con un sistema immunitario indebolito. Gli stessi gruppi (più gli operatori sanitari con contatto diretto con i pazienti) possono anche ricevere un nuovo vaccino contro il coronavirus da GGD questo autunno. Le persone sopra i 60 anni riceveranno una lettera, mentre gli altri gruppi potranno fissare un appuntamento dal 16 ottobre tramite Planjeprik.nl.

READ  Primo soccorso contro il raffreddore da fieno: 8 consigli per prevenire e alleviare i disturbi