QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Venerdì inizia The Zero: guarda il percorso del 105° giro d’Italia | Zero

Grini! Imposta la sveglia all’ora giusta perché il giro d’Italia inizierà venerdì prossimo. Quali pasti speciali vengono serviti ogni giorno tra Budapest e Verona? Attraverso l’anteprima di questo corso, saprai quali giostre dovresti assolutamente avere in agenda.

105° Giro d’Italia in breve:

  • 6 maggio da venerdì a domenica 29 maggio
  • 3 Festività: lunedì 9 maggio, lunedì 16 maggio e lunedì 23 maggio
  • Grande Bardensa a Budapest (Ungheria)
  • Due prove a cronometro: livello 2 (9,2 km) e livello 21 (17,1 km)
  • Distanza totale: 3.445,6 km
  • Distanza media per viaggio: 164,1 km
  • Altezza metri: 50.580
  • Primo livello di montagna: livello 4 (Edna)
  • Ultimo livello di montagna: livello 20 (Paso Fedoya)

Grande Bartensa in Ungheria: Punchers, Time Testers e Sprinter

Il rinvio non è un aggiustamento: 2 anni dopo il previsto, Budapest riceverà una tournée in Italia a braccia aperte. A causa della partenza all’estero, Zero parte un giorno prima del solito.

Una prefazione, un test del tempo di gruppo o un test del tempo di inizio non si adattano al tavolo, ma sono il primo livello della fila, proprio come il ballo di inizio. È piatto, ma è alle calcagna: la maglia rosa aspetta una foratura dopo una distanza di 5,6 chilometri.

La Prima Maglia Rosa può rinnovare il giorno successivo l’abbonamento rosa alla cronometro di Budapest. La distanza è di soli 9 km, ma ancora una volta un hard buttafuori determinerà la differenza.

Giro mantiene anche la tendenza a mantenere il numero di chilometri testati il ​​più piccolo possibile. 26,3 km quest’anno, la quota più bassa degli ultimi 60 anni.

Chi alla fine lascerà l’Ungheria come leader? Questa domanda ha avuto risposta dopo la prima chiara opportunità per i velocisti durante la fine di questo trittico ungherese.

Livello 1: Fine per i pugili. ⁇

Livello 2: Prova del tempo. ⁇

Livello 3: Velocisti.

Settimana 1: Vacanze, Edna, Napoli e Blackhouse

Peloton dovrà digerire lunedì il trasferimento dall’Ungheria alla Sicilia a causa del primo lancio all’estero in 4 anni.

Dopo quel fulmineo primo giorno di riposo, non c’è più tempo per il “dolce far niente” in terra italiana: 4° livello Edna ha in serbo il primo arrivo in salita, che negli ultimi anni è diventato un appuntamento fisso del Giro (4 volte in 6 anni ).

La seconda giornata in Sicilia e la prima giornata in terra italiana dovrebbero essere all’altezza della corsia degli uomini più veloci, ma il 7°, 8° e 9° livello attireranno un profilo di pilota diverso.

Il venerdì è stato il veleno dei 4.500 altimetri, numerosi dossi per la città che sabato è esplosa a Napoli e che è stata nominata la prima vera tappa importante a concludersi domenica alla Blackhouse.

Livello 4: Visita ascendente. ⁇

Livello 5: attaccanti / velocisti. ⁇

Livello 6: Velocisti. ⁇

Livello 7: Attaccanti. ⁇

Livello 8: Attaccanti. ⁇

Livello 9: approccio ascendente. ⁇

Settimana 2: un fine settimana promettente è alle porte Giro ha conservato i cracker per l’ultima settimana per anni, così come questa versione.

Ma non sottovalutare il centro di questo tour in Italia.

La seconda settimana di Stockato è traboccante di escursioni o trekking attraverso le montagne di mezzo, che richiedono attacchi e mescolanze per allevatori di trucchi coraggiosi e strani o per classificare gli umani.

Noi belgi penseremo sicuramente alla 12a tappa di giovedì 19 maggio: Peloton catturerà il Passo del Pocos, dove Waters Wayland perse la vita nell’affondamento di Zero nel 2011.

Nell’ultimo weekend del Giro le campane suoneranno comunque. Livello 14 – Sabato 21 maggio – fa già ridere: la scala nell’interno di Torino è molto stretta, ma molto marea e instabile. Questo è anche uno di quei giorni in cui una squadra può davvero rovinare le cose.

Il giorno prima dell’ultimo giorno di riposo, le carte possono essere nuovamente scambiate nelle Alpi. L’arrivo è sul cognac dopo oltre 20 km di salita finale, tuttavia c’è un leggero riscaldamento che si nasconde dietro l’angolo.

Livello 10: Attaccanti. ⁇

Livello 11: Velocisti.

Livello 12: Attaccanti. ⁇

Livello 13: Attaccanti. ⁇

Livello 14: Attaccanti / Classifica Uomini. ⁇

Livello 15: Visita verso l’alto. ⁇

Settimana 3: Finale Day 3 Giants, completata all’Arena di Verona

Chiunque abbia già le gengive avrà le vertigini durante la lettura del road book dell’ultima settimana.

Il livello 16 Bolotan ci porta in Africa passando per Mortirolo e Santa Cristina, dove finiamo dopo una breve discesa. Nonostante il “facile” fiuto laterale del Mortirolo, questa giornata alta non è inferiore a 5.540 metri. Santa Cristina è la “Montagna Pontani” in questo giroscopio.

Non c’è tempo per riposarsi, perché il giorno dopo il branco scavalca subito il Passo del Donallo e già sorride la salita della Val Passo del Vetriolo e del Monte Rover (Salida del Menador).

Dopo una dieta intermedia per velocisti e un livello di cambiamento da non sottovalutare, emerge la dualità della realtà.

Sabato 28 maggio c’è il 20° palco di Level Queen, una rivincita della parata dolomitica bagnata dalla pioggia dell’anno scorso.

Con la collaborazione degli dei del tempo, il rivestimento del Passo San Bellegrino, del Passo Portoi (Sima Copy, tetto del Giro) e del Passo Fedoya questa volta non morirà.

Il limite dei 2.000 metri cade solo nell’ultimo giorno, ma ogni partecipante lo godrà fino al quarto più piccolo.

Se la classifica finale non è ancora nella piega finale, la prova finale di Verona offre un’ultima chance.

Il percorso di 17,1 chilometri sale a Doricell e termina a Verona Pulring. Lì, Richard Carabas ha celebrato la sua vittoria assoluta nel 2019.

Livello 16: livello di montagna molto difficile. ⁇

Livello 17: Attaccanti / Classifica Uomini. ⁇

Livello 18: Velocisti.

Livello 19: Attaccanti. ⁇

Mostra tutto Mostra tutto Mostra tutto

READ  Dove mangiare in Italia nel 2022?