QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

50mila fischi per Romelu Lukaku: il Diavolo Rosso attende una festa di fischi assordanti al ritorno a Milano |  Serie A

50mila fischi per Romelu Lukaku: il Diavolo Rosso attende una festa di fischi assordanti al ritorno a Milano | Serie A

La sfida di Serie A tra Inter e Roma si giocherà solo a fine ottobre, ma i Tifosi dell’Inter stanno già preparando il ritorno del campione caduto. Con una mossa geniale gli Ultras del Milan vogliono dare una festa spietata allo stadio Giuseppe Meazza.

Un uomo avvertito ne merita due. Romelu Lukaku farà meglio a portare i tappi per le orecchie a Milano il 29 ottobre, perché il Diavolo Rosso riceverà un’accoglienza infernale dall’Inter Tifosi.

Non hanno ancora dimenticato come il loro ex allenatore abbia lasciato l’Inter la scorsa estate dopo una lunga finestra di mercato. Il fan club del CN69 farà tutto il possibile per rendere la vita di Lukaku infelice il 29 ottobre.

Prima della partita contro la Roma, CN69 distribuirà sugli spalti 50.000 fischietti. Quindi il nostro connazionale può aspettarsi un ininterrotto concerto di flauto di Giuseppe Meazza.

Per essere un campione serve un uomo che sappia cosa vuol dire rispettare una parola.

Club dei sostenitori del CN69

Nel comunicato si legge: “Il giorno dei rimpatri indesiderati si avvicina. Il 29 ottobre è la data che abbiamo segnato in rosso. Quel giorno esprimeremo il nostro disgusto per qualcuno che ci ha voltato le spalle nel modo più umiliante”. Dal fanclub.

“Un personaggio che ha dimostrato di essere un ometto, perché per essere un eroe ci vuole un uomo che sappia cosa vuol dire rispettare una certa parola”.

“Per la partita contro la Roma distribuiremo 50mila fischietti da utilizzare per ogni tocco di palla di chi ha tradito la nostra maglia. Mostriamo tutti come va trattato chi ha dimostrato di non essere degno dei nostri colori” .”

READ  Il procuratore generale nazionale vuole fermare Noa Lang dopo canti controversi e il club risponde: "Nessuna striscia antisemita" | Il diciassettesimo titolo nazionale del Club Bruges
Questo contiene contenuti inseriti da un social network di cui desideri scrivere o leggere cookie (Twitter). Non hai dato il permesso per questo.