QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Campionati europei di ciclocross 2023 a Pontchâteau: anteprima della competizione maschile: terzo per Van der Haar o primo per Nys?

Campionati europei di ciclocross 2023 a Pontchâteau: anteprima della competizione maschile: terzo per Van der Haar o primo per Nys?

Niels Bastians
Domenica 5 novembre 2023 alle 12:45

La battaglia per il titolo europeo di ciclocross maschile quest’anno è più aperta che mai. Gli stessi piloti sembrano concordare sul fatto che Lars van der Haar sia in pole position per conquistare il suo terzo titolo a Ponchateau in Francia, ma i belgi sono sempre in agguato. Ciclismo In attesa.

data

Gli ultimi vincitori del Campionato Europeo di Ciclocross Maschile
2021: Lars van der Haar
2020: La scienza lo èElie Esserbet
2019: bandiera n.lMatteo van der Poel
2018: bandiera n.lMatteo van der Poel
2017: bandiera n.lMatteo van der Poel
2016: La scienza lo ètonnellata
2015: bandiera n.lLars van der Haar


l’anno scorso

Risultati dei Campionati Europei di ciclismo maschile La scienza lo è Nomi
1. La scienza lo èMichael Vanthornhout
2. bandiera n.lLars van der Haar ha circa 40 anni
3. La scienza lo èLawrence Swick a 2’17’
4. bandiera n.l Joris Nieuwenhuis in 2:48 secondi
5. Capitolo scienze Kevin Cone a 2:51 secondi


Effetto

Il percorso di Bonchato si svolge ancora sulle stesse basi del 2016, quando Ton Aerts e Thaletta de Jong sono diventati campioni europei, ma l’organizzazione ha completamente ridisegnato il percorso. A quel tempo il tracciato presentava tratti rettilinei e poche curve. Questo, combinato con la superficie dura, lo ha reso un mezzo da corsa sette anni fa. Probabilmente non vedremo nulla di simile questo fine settimana.

Gli stretti esistono ancora, anzi, ce ne sono molti. Ma al percorso sono state aggiunte molte curve ad angolo retto, che faranno sembrare il giro un vero e proprio cross. Sarà però importante il motore grosso, perché oltre ai rettilinei c’è anche molto dislivello.

Forse il fattore più importante è il tempo. C’è una forte pioggia a Ponchato e dintorni in questo momento e questo fine settimana non sarà diverso. È probabile che la superficie si trasformi in un paesaggio fangoso e pesante. Quindi lavora duro. Ciclismo Eli ha chiesto brevemente a Iserbyt quale fosse la sua visione del corso. “È molto ampio tutt’intorno, è un tipico campo francese. Per me è davvero un torneo degno di nota.”

Infine, è importante parlare di barre. Sono vicinissimi alla fine, che potrebbe diventare un punto decisivo. Soprattutto se la superficie è difficile e solo pochi giocatori osano saltare, qui la gara può essere vinta.



Programma e informazioni

Programma domenica 5 novembre 2023
9:00: Categoria Juniores
10:00: Categoria Juniores
11:00: Le promesse delle donne
12.50: Promesse maschili
Due del pomeriggio: l’élite femminile
15:10: Elite maschile

READ  Yellow Tigers dopo giorni movimentati: "Capisci la scelta di Vandy Brock, non è andata avanti così" | tigri gialle

posizione
Parco di Coit Rose, 44160 Ponchato

informazioni generali
i biglietti (Per tre giorni) Costo anticipato 20 euro. I bambini fino a 15 anni possono entrare gratuitamente.

Informazioni pratiche
Organizzazione del sito
Partecipanti


Preferito

Il Campionato Internazionale di Ciclocross si trasforma rapidamente in una battaglia tra Belgio e Paesi Bassi, e quest’anno non è diverso. Ciò di per sé non sorprende, perché questi paesi attirano anche il maggior numero di partecipanti. Anche la Repubblica Ceca, Italia, Francia, Gran Bretagna, Slovacchia, Spagna, Svezia e Svizzera inviano una delegazione a Ponchateau francese.

Tutti sembrano essere d’accordo sul fatto che Van der Haar sia il giocatore preferito – Foto: Cor Vos

Negli ultimi giorni il ruolo di favorito è stato superato più volte da top player. Dopo la Coppa del Mondo a Maasmechelen, Elie Iserbyt ha analizzato che c’erano “cinque o sei” contendenti alla vittoria del Campionato Europeo. Successivamente divenne olandese Lars van der Haar Come il suo preferito. Anche Thibaut Ness, compagno di squadra del due volte campione europeo, era diffidente nei confronti di Van der Haar. E l’olandese stesso? Dopo il Koppenbergcross, dove solo i corpi hanno tagliato il traguardo, ha notato casualmente che stava guidando in modo eccessivo. “Non dovevo nemmeno dare il massimo oggi”, ha detto ridendo Van der Haar. Dopo questa affermazione, non abbiamo altra scelta che unirci al suo ruolo preferito.

Van der Haar ha iniziato alla grande la stagione del cross, ma ha vinto solo per la prima volta nell’umiliante notte di Nacht van Woerden. Meno di cinque giorni dopo, ha ripetuto il suo trucco ancora una volta ai Mondiali di Maasmechelen: questa volta con tutti i migliori giocatori titolari. Nell’ultimo quarto del cross era chiaro che Van der Haar aveva più margine dei suoi rivali. Aggiungete a ciò il fatto che ha già vinto due volte il titolo europeo ed è un maestro della vetta, e capirete perché Van der Haar sarà così difficile da battere domenica.

Anche Al lo ha fatto Tibau Nizza – Sulla carta è il più forte di tutti i belgi – non ci sono carte brutte in casa. Nella vita di tutti i giorni Nys è compagno di squadra di Van der Haar nei Baloise Trek Lions, cosa che entrambi sono riusciti a fare in questa stagione. Nella squadra di Sven Nys forma un forte blocco e le partite di squadra si giocano regolarmente, il che rende molto strano vedere Nys e Van der Haar improvvisamente uno di fronte all’altro. “Sono abbastanza professionali per gestire bene la situazione”, ci ha detto prima il direttore sportivo Eric Press. Il vincitore del Koppenbergcross farà quindi tutto ciò che è in suo potere per vincere il suo primo titolo da professionista.

Fino a che punto arriva Elie Izerbit? – Foto: Cor Vos

Elie Esserbet Questo è probabilmente il numero più coerente per il primo mese incrociato. La nazionale delle Fiandre occidentali non ha perso un solo podio, il che è già di per sé impressionante. Ma anche Iserbyt ha avuto molta iniziativa e non sempre ha trovato facile competere con il dominio dei Baloise Trek Lions. Tuttavia, ha già potuto alzare le mani su Overijse e Ruddervoorde, cosa che chiaramente gli ha fatto piacere. “È passato molto tempo dall’ultima volta che ho preso una giacca”, pensò Izerbit. A Ponchateau ci aspetta un’altra occasione d’oro, anche se consigliamo a Iserbeit di staccarsi da Van der Haar e Ness, sulla carta più veloce, prima dell’ultimo giro.

READ  La nuova era del Club Brugge: allenatori più giovani e inesperti, ma hanno altrettanto successo? | Jupiler Pro League

Anche i belgi hanno alcuni fattori difficili da stimare. Lorenz Swick Per esempio. Dopo che un infortunio al polpaccio gli ha impedito di competere nella Coppa del Mondo statunitense, il pilota del Partner è sembrato tornato al meglio nelle ultime gare. Ignorando successivamente il Koppenbergcross, Sweeck è riuscito a mettersi di nuovo completamente fuori dai riflettori in un colpo solo. Ma non abbiamo ancora dimenticato che “non sapeva se Van der Haar lo avrebbe guidato senza due gomme a terra” a Maasmechelen. Credeteci: Swick starà bene.

Prova Kuipers E’ l’altro grande punto interrogativo per la delegazione belga. Naturalmente, Kuypers è già una delle scoperte del primo mese di cross country, ma dato il suo inizio a volte drammatico, a volte dimentichiamo quanto velocemente può andare in bicicletta. Nelle ultime tre gare, Kuipers ha dovuto rimontare ogni volta da una certa distanza, e in un campo di partenza più piccolo come nei Campionati Europei, potrebbe essere in grado di percorrere interamente la sua pista. Anche circa Michael Vanthornhout Non è ancora chiaro. Come campione in carica dovrebbe ovviamente essere sempre tra i favoriti, ma un DNF e il quinto posto al Koppenberg lo hanno messo un po’ più in ombra. Lo stesso Vanthornhout vuole ancora vincere.

Cameron Mason è il principale contendente tra i paesi non Benelux – © Photopress

Tra i belgi, ad eccezione di Van der Haar, stiamo esaminando tutti i contendenti. Ciò potrebbe avere qualcosa a che fare con le vicissitudini di un altro uomo forte olandese, Pim Raunhaar. La stagione è iniziata in modo molto promettente con un terzo posto a Waterloo. Nelle ultime settimane ha continuato a colorare i cross con innumerevoli attacchi, con i quali mette nella posizione perfetta i suoi compagni di squadra dei Baloise Trek Lions. Ma il suo stile di corsa va a scapito dei suoi risultati. La prestazione di Joris Nieuwenhuis non sembra poi così male, ma non ha ancora diritto a un posto sul podio.

READ  Patrick Lefevre ha avuto un messaggio chiaro per Alaphilippe: "Non ho niente a che fare con un passeggero che ce l'ha" | Ciclismo

Ci sono altri paesi che possono assumere un ruolo di leadership? Chi dice che bisogna superare pendenze ripide e metri di dislivello guarda anche al britannico Cameron Mason. Ora che si è unito alla squadra Cyclocross Reds, Mason crede di poter migliorare di un altro 5%. Siamo curiosi di vedere se riuscirà a dimostrare qualcosa di simile a Ponchato, perché il suo quarto posto a Koppenberg era già impressionante. Lo spagnolo Felipe Orts è sicuramente nella top ten e, se la giornata fosse buona, potrebbe anche avvicinarsi al podio. Lo svizzero Kevin Kuhn dovrà cercare di continuare la sua partenza veloce, come l’anno scorso, quando finì quinto nel Campionato Europeo.

I preferiti secondo WielerFlits
*** Lars van der Haar
** Thibaut Ness, Elie Iserbit
* Gerben Kuipers, Lawrence Swick, Michael Vanthornhout

Lista dei partecipanti


Meteo e TV

I professionisti uomini sono fortunati! La tempesta che sembrava aver seriamente colpito la partita femminile di sabato si calmerà in gran parte domenica. meteofista È ancora prevista qualche pioggia, ma “solo” 4,1 mm sembrano abbastanza rassicuranti. Il vento fa ancora onde, ma neanche una forza Beaufort pari a cinque è impossibile. Inoltre, la temperatura salirà fino a un massimo di 14 gradi Celsius.

A partire dalle 15 andrà in onda il Campionato Europeo di Ciclocross Maschile SporzaSU VRT1. La croce può essere vista anche di traverso numerosu NPO1 e Eurosport 1. Saranno lì dalle 14:50. Infine potrete seguire la battaglia per l’oro europeo anche attraverso i canali online di Eurosport.nl/Discovery+/GCN+. Per ulteriori informazioni puoi sempre visitare la nostra guida TV Cycling on TV.