QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Cicloturismo in Friuli: la Frisia d’Italia, ma con le montagne

Cicloturismo in Friuli: la Frisia d’Italia, ma con le montagne

Muore Wijndges
Sabato 16 settembre 2023 alle 10:43

Giro in bicicletta Se dici il ciclismo in Italia il pensiero va subito alla Toscana, allo Stelvio o alle Dolomiti. Non a caso, ci sono molti altri posti belli da scoprire in Italia. Ad esempio in Friuli, dove convivono alte montagne, vigneti, ampie pianure e una ricca cultura.

Il Friuli è una regione dell’Italia nord-orientale che costituisce la maggior parte della regione Friuli-Venezia-Giulia. Sebbene non sia più una regione indipendente, il Friuli ha una ricca storia, il che significa che esiste ancora un forte spirito friulano. Come spesso accade in Italia, le persone sono orgogliose della regione, che comprende Udine, Portinone e parti di Corizia.

Il ciclismo in Friuli è tanto vario quanto, per dirla tutta, i dintorni. Strade pianeggianti su terreni agricoli, dolci colline e alte vette alpine; In Friuli lo troverete uno per uno. In ogni caso, sono ottimi campi di allenamento perché il Friuli ha prodotto alcuni dei migliori piloti italiani, tra cui Alessandro Di Marchi, Jonathan Milan ed Elena Cecchini.

Fuori Portano si può vedere un murale sulla storia del Giro d’Italia – Foto: Dice Wijndges

Se vi dirigete verso la costa capirete perché il Friuli è conosciuto anche come la Frisia d’Italia. Ciò è associato non solo alle forti radici locali del popolo friulano, ma anche alle strade che ricordano il paesaggio di Boulder nel nord dell’Olanda. Qui puoi pedalare per chilometri nell’entroterra della costa, su infinite strade diritte attraverso terreni agricoli.

alle Alpi
Allo stesso tempo in Friuli si può arrampicare magnificamente. Nella parte orientale della regione, vicino alla Slovenia, troverete parte delle Alpi Giulie. Nonostante sia una regione di alta montagna che fa parte delle Alpi, i metri alti e le strade molto ripide non colpiscono immediatamente.

READ  Nel centro di Milano è vietato circolare con le auto

Ai piedi delle Alpi Giulie troverete molte bellissime regioni vinicole, tra cui Colle Orientale e Colleau. Qui puoi pedalare attraverso innumerevoli vigneti su strade ondulate e diritte, mentre il mare d’uva non finisce mai.

Tanti vigneti in Friuli – Foto: Dice Wijndges

Allo stesso tempo, queste regioni vinicole sono anche porte di accesso alle alte vette. Dal Friuli si sale verso il confine sloveno in più punti, su strade poco trafficate e prevalentemente su pendii amici. Tranquillità, ambiente verde lussureggiante e piacevole boom vanno di pari passo qui.

Ci sono diversi trekking popolari qui che non possono essere descritti come piacevoli in base al loro profilo impegnativo. Puoi ad esempio dirigerti verso Kolovrat, il confine italo-sloveno attraversato dal Giro nel 2019, o Matajur, zona frequentata da escursionisti e ciclisti.

MatayurSavogna, Italia

• Distanza: 14,2 km, Altezza: 1136 m, Avg. Voto: 7,8%

Ma il vero arrampicata in Friuli si trova al nord, dove si trovano le Alpi Carniche. Lì puoi vedere alte vette montuose ricoperte da una coltre di fitte foreste. È temuto il re assoluto delle Alpi Carniche Monte Soncolan. Con meno di dieci chilometri e con una pendenza media che sfiora il 12%, la ripida salita è diventata negli ultimi anni un gradito ospite sul percorso del Giro. Accolto favorevolmente dall’organizzazione e dai tifosi, ciò significa che è un compito difficile per il gruppo.

Versatile
Quest’anno, un altro mostro del Friulon è stato presentato al mondo durante la cronometro della salita al Monte Santo di Lussari al Giro d’Italia. 7 chilometri al 12% si sono rivelati l’apoteosi perfetta per il Giro agghiacciante fino a quel momento, in cui Roglic è riuscito a conquistare la vittoria assoluta all’ultimo minuto.

Monte di Santo Lussari – foto: Cor Vos

Oltre agli splendidi paesaggi, il Friuli ha anche tante cittadine che vale la pena visitare. Bellissimo San Daniele, ad esempio, solo per l’unico prosciutto di San Daniele prodotto lì. e Udine, con il suo vivace centro città e le splendide piazze acciottolate. e Trieste, la città portuale dall’aspetto alla moda.

READ  Un orso afferra un Joker gravemente ferito in Italia

Poco si sa della cittadina di Puja, anche se vale sicuramente la pena visitarla per i ciclisti. Patria di Alessandro Di Marchi e ora di Jonathan Milan, il ciclismo italiano è vivo e vegeto qui. Chiedete a qualcuno del posto di de Marchi, di Milano o della corsa, e le orgogliose storie friulane voleranno nelle vostre orecchie.

Cividale del Friuli, un’altra bellissima cittadina – foto: Dice Wijntjes