QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Da Siellini al coraggio di Mancini: perché l’Italia diventa campione d’Europa

A nove anni dalla dolorosa sconfitta per 4-0 nella finale degli Europei contro la Spagna, gli italiani sono di nuovo in lotta per il titolo europeo. Cinque motivi per cui hanno successo quest’anno.

1. Esperienza di cottura da dietro

L’Inghilterra ha già dovuto aspettare 55 anni per una nuova finale dal 1966, con l’Italia campione del mondo nel 2006 e la finale degli Europei nel 2012 contro la Spagna. In Germania 15 anni fa c’era già Giorgio Chillini. Nonostante non sia sceso dalla panchina in quella partita, il 36enne difensore di Juventus e Squadron Azura ha quell’esperienza. Stesso discorso per Leonardo Bonucci, che era in campo nel 2012. Quindi l’asse centrale sulla schiena sa come sarà giocare in finale.

2. Donarumma

Se la difesa lascia un buco, il portiere c’è. Gianluigi Donnarumma, successore di Gianluigi Buffon, ha vinto uno straordinario Campionato Europeo. L’Italia ha ottenuto solo 1/8 in questo EuropeoVoi Nella finale contro l’Austria, Donorumma ha dovuto tornare contro i belgi. Alla fine Alvaro Morata ha segnato il primo field goal contro l’Italia fino alla semifinale contro la Spagna – Austria su calcio d’angolo, Belgio su rigore. Se ciò non bastasse, ricordiamo tutti di essere stati salvati da Kevin de Bruyne. In effetti, Donorumma ha ancora 22 anni.

3. Fasi fisse

L’Italia gioca il miglior calcio in questo Europeo e quasi tutti sono d’accordo. Con 12 gol, è attualmente un gol in meno rispetto alla Spagna, che attualmente è in testa alla classifica con 13 gol. A proposito, anche tutti in campo segnano. È quasi impossibile nominare una vera stella o un capocannoniere per questa squadra italiana. Se non funziona nel gioco aperto, sono in pericolo di vita nelle fasi standard. Tutto questo grazie all’assistente Gianni Vio che si prende cura di loro. La storia dimostra che il 68enne italiano avrà 4.830 scene diverse sul suo computer, quindi ci crede pienamente.

READ  Parchi sovraffollati, virus nascosto? Le preoccupazioni crescono con la riapertura dell'Italia

4. Nel flusso D

Questo Assuri Sapere cos’è il successo. Si può dire che negli ultimi anni hanno battuto quasi tutti i record delle nazionali. Attualmente sono imbattuti da 34 partite. È riuscito a vincerne 29. Dopo la vittoria contro la Spagna, hanno 14 vittorie consecutive, di cui sono riusciti a tenere 0 11 volte. L’ultima sconfitta è stata quella per 1-0 il 10 settembre 2018 contro il Portogallo. Nelle ultime 23 partite, erano addirittura 10 minuti indietro quando Edin Dzeko ha battuto la Bosnia 1-0 il 4 settembre 2020.

5. Il coraggio di Mancini

Il tecnico della nazionale Roberto Mancini è il motivo principale per cui l’Italia sarà incoronata campione d’Europa domenica sera. Tre anni fa, ha raccontato ai giocatori una storia che hanno abbracciato pienamente, una storia che ha avuto il miglior mix tra esperienza e giovani talenti, ma erano entrambi buoni giocatori di calcio. La storia che ha reso tutti speciali con il doppio messaggio di Buon Divertimento e Coraggio.

Un tale coraggio merita una ricompensa. Un titolo europeo. Alza parole, disegna esempi. La vittoria italiana ispirerà più squadre a scegliere un calcio bello e offensivo.

L’Inghilterra ha già dovuto aspettare 55 anni per una nuova finale dal 1966, con l’Italia campione del mondo nel 2006 e la finale degli Europei nel 2012 contro la Spagna. In Germania 15 anni fa c’era già Giorgio Chillini. Nonostante non sia sceso dalla panchina in quella partita, il 36enne difensore di Juventus e Squadron Azura ha quell’esperienza. Stesso discorso per Leonardo Bonucci, che era in campo nel 2012. Quindi, l’asse centrale sulla schiena sa come giocare in finale. E se la difesa lascia un buco, il portiere c’è. Gianluigi Donnarumma, successore di Gianluigi Buffon, ha vinto uno straordinario Campionato Europeo. In questo Europeo l’Italia ha subito un solo gol contro l’Austria nell’1/8 di finale, e Donorumma ha dovuto rientrare contro i belgi. Alla fine Alvaro Morata ha segnato il primo field goal contro l’Italia fino alla semifinale contro la Spagna – Austria su calcio d’angolo, Belgio su rigore. Se ciò non bastasse, ricordiamo tutti di essere stati salvati da Kevin de Bruyne. In effetti, Donorumma ha ancora 22 anni. L’Italia gioca il miglior calcio in questo Europeo e quasi tutti sono d’accordo. Con 12 gol, è attualmente un gol in meno rispetto alla Spagna, che attualmente è in testa alla classifica con 13 gol. A proposito, anche tutti in campo segnano. È quasi impossibile nominare una vera stella o un capocannoniere per questa squadra italiana. Se questo non funziona nel gioco aperto, sono in pericolo di vita a livelli costanti. Tutto questo grazie all’assistente Gianni Vio che si prende cura di loro. La storia dimostra che l’italiano di 68 anni ha 4.830 punti di vista diversi sul suo computer, quindi ne è assolutamente sicuro. Si può dire che negli ultimi anni hanno battuto quasi tutti i record delle nazionali. Attualmente sono imbattuti da 34 partite. 29 di loro sono riusciti a vincere. Dopo la vittoria contro la Spagna, hanno 14 vittorie consecutive, di cui sono riusciti a tenere 0 11 volte. L’ultima sconfitta è stata quella per 1-0 il 10 settembre 2018 contro il Portogallo. Nelle ultime 23 partite, erano solo 10 minuti dietro quando Edin Dzeko ha portato la Bosnia 1-0 il 4 settembre 2020. L’allenatore della nazionale Roberto Mancini è stato il motivo principale per cui l’Italia è stata incoronata campione d’Europa domenica sera. Tre anni fa, ha raccontato ai giocatori una storia che hanno abbracciato pienamente, una storia che ha avuto il miglior mix tra esperienza e giovani talenti, ma erano entrambi buoni giocatori di calcio. La storia che ha reso tutti speciali con il doppio messaggio di essere divertenti e coraggiosi. Tanto coraggio merita la ricompensa. Un titolo europeo. Alza parole, disegna esempi. La vittoria italiana ispirerà più squadre a scegliere un calcio bello e offensivo.

READ  L'ultima opera d'arte di Berlusconi: vuole diventare presidente dell'Italia