QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Discussione sul calcio. Arsenal e Sambi Lokonga battono l’Aston Villa e il subentrato Bright esulta con il Torino – Mouscron non vince ancora | Il terzo turno della European League / League Conference




Arsenal e Sambi Lukunga battono l’Aston Villa, il subentrato Bright festeggia con il Torino

L’Arsenal ha fatto di suo gradimento la partita di apertura della nona giornata della Premier League inglese. L’Arsenal, con il diavolo rosso Albert Sambi Lukonga 73 minuti tra le linee, ha sconfitto l’Aston Villa 3-1.

La squadra ospitante ha ringraziato Barty (23.), Aubameyang (45. +6) e Smith Rowe (56.) per i gol. Il gol di Ramsey (82.) per l’Aston Villa è arrivato troppo tardi. Per Sambi Lokonga, quella era la sua quinta stagione. Dopo nove partite, l’Arsenal è temporaneamente nono con 14 punti e l’Aston Villa tredicesimo con 10 punti.

In Serie A, il subentrato Dennis Bright ha aiutato il Torino a segnare i tre punti contro il Genoa, senza l’infortunato Zenho Vanheusden. Il Red Devil è arrivato giusto in tempo per la squadra di casa ed è stato molto presente. E ha visto Pricalo segnare il gol della vittoria a 13 minuti dalla fine con l’aiuto di Merghem Vojvoda (ex record). Torino è decimo in Italia con 11 punti. Il Genoa resta penultimo con soli sei punti.

In Olanda, Fortuna Sittard e il terzino destro Mickaël Tirpan hanno pareggiato 1-1 in casa del Willem II. Terban è stato sostituito da Noslin alla fine del primo tempo, che ha portato in vantaggio la squadra ospite al 54′ minuto.Kollert (59.) ha tenuto un altro punto casalingo per il secondo di Villem. I Tillberger sono le rivelazioni in Eredivisie in questo momento e sono al terzo posto. Fortuna Sittard è quattordicesima.

Albert Sambi Lokonga. © Foto Notizie

Finora Mouscron, che ha pareggiato con RWDM, non ha vinto

Mouscron ha pareggiato 1-1 in casa contro l’RWDM venerdì sera nel nono giorno delle partite della Pro League 1B. Mouscron non è stato in grado di vincere finora in questa stagione ed è l’ultimo con tre punti, sei punti dietro RWDM, che è penultimo.

Gli uomini del nuovo allenatore Jose John Champ hanno iniziato bene la partita. All’ottavo minuto, Tynemont trova Lucas Ribeiro Costa, che colpisce la palla nell’angolino in basso a destra. Lo stesso Ribeiro ha perso l’occasione per segnare il secondo gol a cinque minuti dalla fine del primo tempo. Spingi una croce larga. Al 62′ gli ospiti riescono a segnare con un colpo di testa di Abdel Dante su punizione. Questo era lui. Mouscron è partito senza vittorie.

belga

© BELGA

Mourinho attacca i suoi giocatori dopo la disgrazia in Norvegia

Parla dello shock. La Roma ha perso 6-1 – sì, sei – uno – in Conference League contro l’FK Bodø/Glimt, capolista norvegese. Jose Mourinho è stato duro con se stesso e con i giocatori della sua gloriosa squadra B. “Ho un’ottima squadra di partenza, ma non ho un cuore forte. Il mio errore di giudizio”.


La Roma era/è una delle favorite per vincere la Conference League. Nessuno ha dato all’FK Bodø / Glimt alcuna possibilità di forzare di nuovo il pareggio. Ebbene, la capolista norvegese ha mandato a casa la Roma 6-1. Nel primo tempo il punteggio è stato “solo” di 2-1. Gli zingari sembravano in grado di correggere una situazione sbagliata.

Ma nel secondo tempo le cose sono andate di male in peggio. La difesa rumena rabbrividì e rabbrividì – non solo per il freddo pungente – e subì altri quattro gol. È la prima volta che la squadra di Mourinho subisce sei gol. A peggiorare le cose, la Roma vede l’FK Bodø/Glimt balzare in vetta al Gruppo C.

Dopo la partita, Mourinho – per la prima volta in questa veste da allenatore della Roma – è stata la sua firma. Il portoghese semplicemente non pensava che la sua squadra B glorificata fosse abbastanza buona. “Abbiamo perso contro una squadra che aveva un livello migliore in campo”, ha detto. “Volevo dare una possibilità agli altri giocatori. Con le migliori intenzioni”.


Citazione

Se potessi giocare con la stessa squadra ogni settimana, lo farei.

José Mourinho.

“Sono responsabile perché ho fatto la squadra”, ha detto Mourinho. Il portoghese ritiene che la differenza tra i suoi titolari e quelli di riserva sia troppo grande. “Se potessi giocare con la stessa squadra ogni settimana, lo farei. Mi aspettavo che i giocatori che hanno la possibilità ora di fare un po’ meglio”.

“Non sono sorpreso da Bodo/Glimt, no. Il mio staff li ha analizzati con rispetto e sapevo che avevano una squadra forte. E noi? Abbiamo una squadra molto buona, ma la nostra squadra non è molto buona. Oggi ho giocato con il “gruppo largo” e non con la mia squadra migliore e per questo siamo stati puniti”.

“Il freddo ha avuto un ruolo? No, non voglio scuse. Devo congratularmi con l’avversario. Hanno meritato di vincere. E giocherò con la mia squadra migliore al ritorno?”, ha detto The Special One.

Il ritorno è in programma a Roma il 4 novembre. La Roma occupa il quarto posto nel campionato italiano con 15 punti in 8 partite. Anche i nomi dall’inizio undici che sono entrati in vigore: Rui Patricio – Reynolds, Ibanez, Cumbula, Calafiori – Perez, Derbo, Villar, Diawara, El Shaarawy – Mayoral.


Infine, c’è anche una bella guardia dal lato norvegese della storia. Con due gol e tre assist, il 21enne Eric Bothem è stato il boia di Mourinho e dei suoi seguaci. Bothem, a sua volta, è un amico d’infanzia di Erling Haaland, con il quale è apparso qualche anno fa in un bizzarro video per una canzone rap che ha scritto lui stesso.

Eric Bothem.

Eric Bothem. © HLN


Jose Mourinho è cool in sottofondo.

Jose Mourinho è cool in sottofondo. © Agenzia per la protezione dell’ambiente

READ  Il procuratore generale nazionale vuole fermare Noa Lang dopo canti controversi e il club risponde: "Nessuna striscia antisemita" | Il diciassettesimo titolo nazionale del Club Bruges