QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Due belgi arrestati sembrano non avere nulla a che fare con il furto di gioielli alla galleria d’arte Tefaf e sono stati rilasciati

I due belgi arrestati martedì con l’accusa di coinvolgimento nel furto d’arte di Tefaf sono stati rilasciati. Sembra che non abbiano nulla a che fare con il furto.

I due, di 22 e 26 anni, hanno avuto le mani legate martedì dopo aver agito in modo sospetto al Koning Willem Alexandertonel di Maastricht. I belgi di lingua francese avevano parcheggiato lì e sono scesi. All’epoca, i servizi investigativi stavano conducendo una caccia ai criminali che hanno rubato la violenza del gioielliere Symbolic & Chase presso la galleria d’arte Tefaf.

I due sono stati interrogati per ore martedì sera, ma nulla indicava un reale coinvolgimento nel furto di gioielli, affermano ora gli avvocati Serge Winning e Stegen van Meerm.

Ciò significa che gli autori non sono attualmente rintracciati. Tuttavia, la polizia sperava che i due belgi sarebbero stati in grado di catturare rapidamente il resto della banda.

Durante la rapina è stata prelevata una quantità molto grande di denaro. Gli autori hanno rubato i diamanti, tra le altre cose.

READ  La polizia olandese controlla la casa del ministro anti-coronavirus Hugo de Jong da un punto di osservazione temporaneo dopo precedenti minacce all'estero