QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Federica Bellegrini: ‘In alcuni Paesi il divario di genere è peggiore che in Italia’

In termini di fama, può competere nella sua Italia con star del cinema come Sofia Loren e Gina Lolopricida. Più di un milione e mezzo di persone lo seguono su Instagram. Come icona di stile, ispira migliaia di donne e ragazze. Divine È il suo soprannome. Divine.

Federica Bellegrini (Mirano, 1988) è l’unica nuotatrice (m/f) ad aver vinto otto medaglie consecutive ai Campionati del Mondo nei 200m stile libero alla stessa distanza. A Tokyo la scorsa estate, è diventata la prima nuotatrice donna a raggiungere le finali alla stessa distanza in cinque Olimpiadi consecutive. Detiene il record del mondo (1.52.98) in 200 gare libere dal 2009.

Ma Bellegrini ha chiarito nel popolare programma televisivo di satira all’inizio di questo mese che anche le dee sono vulnerabili. Iene (Iene). Come alcune famose donne italiane, le è stata data l’opportunità di tenere un monologo davanti alla telecamera su un argomento che le sta a cuore. I creatori del programma volevano leggere il testo in anticipo, ma hanno promesso di non cambiare la lettera. Gli sono stati concessi cinque minuti per presentare le sue opinioni.

Così Pellegrini è andato in guerra contro il sesso e la mascolinità nel suo paese. Vestito di rosso, in uno sfondo simile a un talent show, ha guardato dritto in telecamera e ha detto: “Ho sempre lottato per ciò in cui credevo, mi sono esposto, ho protetto le persone con tutti gli effetti che volevo. È solo una parte del gioco. Ma una cosa in particolare mi ha fatto pensare: ho nuotato contro altre donne per molti anni, ma spesso dovevo gareggiare contro uomini. Com’è possibile?”

Se vuoi parlare della questione, viene subito affermato che il problema è obsoleto

Molti uomini stavano aspettando la sua scomparsa, le mani giunte, ha detto Bellegrini, che di recente ha posto fine alla sua vita. Hanno guardato attraverso un beep nel corridoio. Se qualcosa va storto, festeggeranno il suo ritiro quando atterrerà. Nel frattempo, non hanno mancato di offuscare la sua immagine. “Se sei un atleta maschio, se hai relazioni, sei un uomo di successo. Una donna in quella posizione è chiamata “mangiatore di uomini”.

READ  Politica europea sui veicoli elettrici e tendenze di vendita - Grecia, Paesi Bassi, Italia, Spagna, Austria, Belgio, Germania, Norvegia, Danimarca, Islanda e Regno Unito

Non dimenticherà mai come l’ha criticata per avere i brufoli alle sue prime Olimpiadi – quando aveva 16 anni. “Deve essere tutto dovuto al testosterone”, ha riso un commentatore maschio alla radio.

Perché hai voluto in particolare sollevare questo argomento?

«Perché in Italia non andiamo d’accordo con le donne potenti. Il sessismo e il massimismo sono alti e molte donne ne soffrono. La cosa peggiore è che il problema è sottovalutato. Se si vuole parlare dell’argomento, si dice subito che si tratta di un problema superato. Tipo: non piagnucolare così. Il sesso capita anche a quelli che non ti aspetti. Di recente ho letto una citazione di un collega maschio Corriere della sera, uno dei maggiori quotidiani in Italia. Qualcuno che conosco bene, che si è allenato con lui per tanti anni. Ho detto che mi stavo comportando come una principessa. Sono seduto su un trono e tutti vogliono ballare con la mia musica. Ehi, ho pensato. Lui? Sono davvero scioccato”.

Non c’è gelosia?

Lei sorride. “Semplicemente ci è venuto in mente allora. Devo essere sincero: anche le colleghe sono colpevoli di questo. Gli sport di successo attirano più attenzione da parte delle donne, il che può creare emozioni negative.

Prendi il tuo soprannome come un complimento o è cinico?

“Lo prendo sempre come un complimento, ma hai ragione, forse è per gelosia, chi lo sa.”

Che tipo di reazioni hai avuto alla tua canzone solista?

“Ho ricevuto una risposta straordinaria da atleti di ogni ceto sociale. Quasi positivamente, mi hanno salutato. Non so cosa si siano detti alle mie spalle, ma guardo indietro con orgoglio alla mia prestazione. Penso che inizierà un social dibattito sulla condizione delle donne e delle professioniste in Italia Nel nuoto italiano le donne ricevono lo stesso premio in denaro degli uomini, ma si notano grandi differenze tra i sessi quando si tratta di finanze altrove nella società, e in realtà dovrebbe essere migliore .Questo vale anche per la partecipazione delle donne al lavoro. Gli europei si considerano moderni e illuminati, ma in pratica questo è deludente. Nei paesi il genere è peggiore che in Italia, le donne hanno bisogno di conoscere di più i loro punti di forza e gli uomini devono rendersi conto che non sono vale più di noi. Non troppo, ma non troppo poco. “

READ  L'affare è finito: Gobat è stato trovato in Italia, il proprietario birmano che ha twittato

Prima hai detto che i nuotatori maschi ti trattavano con mancanza di rispetto. Puoi fare un esempio di ciò?

“Sono stato educato tra gli uomini. Sono stato uno dei primi nuotatori italiani ad avere grandi risultati. Mi ha reso più forte nel gioco, ma non tutti erano ugualmente contenti del mio arrivo. I colleghi di sesso maschile, ad esempio, dicono abitualmente, scherzando, che le donne non prendono troppo sul serio la concorrenza. Secondo loro, le migliori nuotatrici offrono meno tecnologia e meno divertimento. C’è una pausa tra due partite maschili? OK. Ma come un conflitto completo? Venga. “

Parli molto casualmente. Non ti riguarda?

“Ha solo aumentato la mia determinazione. Più hanno cercato di spingermi verso il basso, più forte è stata la mia motivazione per farli puzzare come una pupa. Non a parole, ma con i fatti. Nell’acqua”.

Sono stato educato tra gli uomini. Mi ha reso sportivo più forte

Conosce esempi di famose star dello sport femminile come la star del football americano Megan Robino (parità retributiva), la star del tennis giapponese Naomi Osaka (con determinazione) e la star del tennis cinese Peng Shuai (aggressione sessuale). ) Le modelle nel gioco non sono obbligate a sollevare il megafono, ma dice che devono essere consapevoli dell’impatto sociale che possono avere. “Gli atleti con problemi di vista sono quelli che danno voce agli atleti meno conosciuti che stanno combattendo. Possono motivare gli altri a parlare.

L’esempio di Peng mostra che ha anche dei rischi. È rimasto in silenzio dopo aver accusato l’ex vice primo ministro cinese Zhang Qaul di averla violentata in una lettera pubblica. Da quest’estate sei membro del Comitato di atletica leggera del Comitato Olimpico Internazionale (CIO). Questo è un problema preciso per te?

“Oh, certo. Il comitato è in contatto con Peng, monitorando la sua situazione su base settimanale ed essendo positivo sull’esito. Per i prossimi otto anni mi piacerebbe lavorare al CIO per la depressione e la disuguaglianza di genere. Non dovrebbe sorprenderti che questi temi mi stiano così a cuore.

READ  Campione d'Italia: Deliziosa pizza o pasta da questi 12 indirizzi - Ristorante - Cucina

Non pensi che verrò in politica?

“Non proprio, ma Matteo [Matteo Giunta, de coach van de Italiaanse nationale zwemploeg, met wie ze zich onlangs verloofde] Pensa che potrebbe venire. “Mai dire mai”, mi consigliò. ‘Hai 33 anni, hai il mondo tutto il tempo. Vai e impara a gestire il potere nel CIO.