QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

I 300 milioni di colpi di Corona negli Stati Uniti: lievi effetti collaterali, nessuna evidenza di “morti da vaccino”

Agnes Kant, direttrice del Dutch Lareb Side Effects Center, afferma che gli effetti collaterali segnalati negli Stati Uniti corrispondono a quelli riportati in Lareb. È stato segnalato relativamente più di cinque volte nei Paesi Bassi; Lareb ha ricevuto quasi 200.000 segnalazioni di sospetti effetti collaterali su quasi 34 milioni di iniezioni. Kant: “In Olanda, a quanto pare, c’è una grande disponibilità a denunciare. E questo è molto positivo, perché migliori sono le segnalazioni, maggiore è la comprensione che abbiamo degli effetti collaterali che si verificano”.

Kant sottolinea che il numero di segnalazioni non dice nulla sulla frequenza con cui si verificano gli effetti collaterali. “Non tutti gli effetti collaterali vengono segnalati e non tutto ciò che viene segnalato è sempre considerato una reazione avversa”, spiega.

Anche i ricercatori dei Center for Disease Control and Prevention negli Stati Uniti stanno lanciando questo avvertimento. Nel loro studio, hanno messo in guardia contro la sottostima. Secondo il direttore Lareb Kant, gli studi sui sondaggi sono un indicatore migliore quando si tratta della frequenza con cui si verificano gli effetti collaterali. “I risultati di questa operazione nei Paesi Bassi sono paragonabili anche a quelli degli Stati Uniti”, afferma. “Dimostra che i giovani e le donne spesso soffrono dei noti effetti collaterali comuni”.

Dopo le prime vaccinazioni con vaccini mRNA, sono emerse numerose segnalazioni di “danni da vaccinazione” e “molti decessi” da vaccini. Alla luce dei risultati dello studio statunitense, il virologo belga Marc van Ranst ritiene che “coloro che hanno spaventato inutilmente la nostra popolazione per mesi” dovrebbero scusarsi ora, ha scritto su Twitter.

READ  Il rischio di ricovero aumenta di due volte con la variante delta del Corona virus