QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il Canada vieta agli stranieri di acquistare una casa all’estero

In Canada è stata introdotta una normativa controversa per far fronte all’aumento dei prezzi delle case. Per i prossimi due anni, i non canadesi non potranno più acquistare una casa nel paese. Ci sono alcune eccezioni però.

La nuova legge, entrata in vigore il 1 gennaio, afferma che solo i cittadini canadesi e i residenti permanenti possono ancora acquistare una casa in Canada. Quindi agli americani non è più permesso comprare una casa nel paese accanto a loro.

C’è un’eccezione per gli studenti stranieri che soggiornano nel paese da molto tempo. Inoltre, è stato reso disponibile un regime modificato per i rifugiati riconosciuti e le persone con un permesso di lavoro temporaneo.

Il primo ministro Justin Trudeau ha affermato che la legge era necessaria per affrontare i prezzi delle case in fuga. Ad esempio, entrambe le città canadesi di Toronto e Vancouver sono tra le prime dieci città meno costose al mondo.

speculazione

Una dichiarazione del Partito liberale di Trudeau afferma che la situazione nel mercato immobiliare canadese “attira squali, ricche società e investitori stranieri”. Ciò porta a un vero problema di mancanza di utilizzo e alloggi sfitti, speculazione dilagante e prezzi alle stelle.

Gli oppositori di questa misura sottolineano che la stragrande maggioranza delle case nelle città canadesi è di proprietà di cittadini canadesi. “È probabile che i potenziali benefici del divieto siano modesti”, ha affermato la Canadian Real Estate Association. “Il divieto per gli acquirenti di case non canadesi potrebbe avere un impatto sulla nostra reputazione di nazione ospitante”.