QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La Russia avverte della presenza di mine nel Mar Nero. “Non è escluso che vadano alla deriva nel bacino del Mediterraneo”

Le navi da guerra russe attraccano nel Mar Nero. © Reuters

La Russia ha avvertito, sabato, di mine vaganti che l’esercito ucraino avrebbe piazzato nel Mar Nero dopo l’inizio dell’offensiva russa contro l’Ucraina. Mosca non esclude la possibilità che le mine finiscano nel Bosforo o addirittura nel Mediterraneo.

fonteBELGA

“Dopo l’inizio dell’operazione militare speciale russa, le forze navali ucraine hanno installato barriere antimine nei porti di Odessa, Ochakiv, Chornomorsk e Yuzhny”, ha affermato l’FSB in una nota. L’agenzia ha affermato che le miniere erano “obsolete”, comprese quelle realizzate “nella prima metà del XX secolo”.

In caso di maltempo, i cavi che trattenevano le mine hanno cominciato a rompersi, ha detto l’FSB. “I venti e le correnti guidano le miniere nel Mar Nero occidentale”. Poiché il flusso in quest’area viene effettuato principalmente a sud, secondo l’FSB, “non è escluso che le mine vadano alla deriva nel Bosforo e poi nel bacino del Mediterraneo”.

I servizi di sicurezza hanno affermato che la flotta russa del Mar Nero ha emesso un avviso venerdì.

Leggi anche. Si dice che la Russia stia “mettendo il cappio” e lo fa: i camion che trasportano sacchi per cadaveri entrano ed escono in una città ucraina, i carri armati entrano in un’altra.

READ  Ha multato il presidente brasiliano per essersi difeso senza ...