QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il comportamento dei cantanti è il motivo dell’annullamento del ciclo di concerti di Adele? ‘La sua squadra era un incubo’ | celebrità

celebritàAdele, 33 anni, ha annunciato venerdì scorso che avrebbe dovuto cancellare la sua tanto attesa serie di concerti a Las Vegas all’ultimo minuto. La cantante britannica ha dichiarato in un video messaggio emozionante che “il ritardo nella produzione dovuto alla crisi del Corona” potrebbe essere stato il motivo. Ma secondo gli addetti ai lavori, anche le tensioni tra Adele e il suo management potrebbero avere qualcosa a che fare con questo.




Secondo lo staff del Caesars Palace di Las Vegas, dove Adele si sarebbe esibita per tre mesi, la squadra del cantante era un “incubo completo” con cui lavorare. Durante i preparativi per la serie di concerti, si diceva che fosse sorta così tanta tensione tra gli inglesi e la sua dirigenza che “il livello di tensione è solo aumentato”, secondo alcuni membri dello staff.

Secondo quanto riferito, Adele e il suo team hanno insistito affinché il sistema audio del locale fosse sostituito con il proprio. Inoltre, volevano anche installare un sistema video completamente nuovo per le registrazioni. Scott Rubin, giornalista di Las Vegas, ha condiviso la storia: “Apparentemente Adele e il suo team si sono rifiutati di utilizzare l’attrezzatura già presente. La stanza conteneva anche un enorme schermo video, molto high tech, ma il team di Adele ha insistito per installare un completamente nuovo sistema, solo pochi centimetri più grande del sistema attuale”, ha detto Robin. “Pretese come questa non solo aumentano i costi di produzione, ma in un momento in cui persone e risorse vengono interrotte da Corona, questo richiede davvero problemi. In questo caso, ci sono ritardi e quindi devi annullare tutto all’ultimo minuto”.

READ  "Today Inside" torna in TV dopo una rivolta delle candele con il controverso Johann Dirksen

(Leggi di più sotto la foto)

Dichiarazione dal Caesar’s Palace di Las Vegas © RV

“Alla gente che conosceva la situazione a Las Vegas è stato detto che il Caesar’s Palace era pronto al 100 per cento”, continua Roybin. “C’erano ragioni diverse dai ‘ritardi di produzione’ in gioco e un possibile fattore sembra essere il suo comportamento come cantante”.

Si ipotizza anche che Adele preferirebbe avere il suo ragazzo, l’agente atletico Rich Paul al timone piuttosto che la sua attuale gestione. È stato anche affermato che la cantante si è scontrata con la sua scenografa, Esmeralda Devlin. Una fonte ha detto a The Sun: “Sebbene l’assemblaggio del set sia costato milioni, Adele non era soddisfatta del risultato e ha chiarito i suoi sentimenti a Esmeralda”. “Adele era davvero nervosa e la lotta l’ha spaventata perché voleva così tanto che tutto fosse perfetto”.

Secondo gli addetti ai lavori, Adele voleva fare spettacoli intimi, ma è stata costretta a inventare comunque elementi aggiuntivi per lo spettacolo, causando scontri tra le due versioni di quello che avrebbe dovuto essere lo spettacolo. Adele e il suo team stanno ora discutendo di nuove date per la sua serie di concerti a Las Vegas. “Stiamo riprogrammando tutti gli appuntamenti, ci stiamo lavorando sodo in questo momento e finirò il mio spettacolo come voglio”, ha detto la cantante nel suo videomessaggio.

Leggi anche

Adele Crying annulla la serie di concerti di Las Vegas all’ultimo minuto

Video triste Adele invita i fan dopo la cancellazione degli spettacoli di Las Vegas

Adele nervosa deve riprendere la prestazione: ‘Mi sto facendo pipì nei pantaloni’