QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il litigio diplomatico tra Praga e Mosca: scade il termine ceco per la Russia | all’estero

Lui lei L’ultimatum Ciò che la Repubblica Ceca ha chiesto alla Russia, termina giovedì pomeriggio alle 12. Il ministro degli esteri ceco Jakob Kulhank ha chiesto al Cremlino di riportare tutti i diplomatici deportati all’ambasciata ceca a Mosca entro quel momento. Questo non è avvenuto. Giovedì anche i paesi della NATO hanno denunciato le azioni della Russia, ma non hanno annunciato misure concrete a sostegno della Repubblica ceca.




Praga accusa i servizi segreti russi Responsabile dell’esplosione di un deposito di munizioni A Vrbtice, a 110 chilometri dalla capitale ceca, nel 2014. Due persone sono morte. Il primo ministro ceco Andrej Babis ha descritto l’esplosione come un “attacco terroristico senza precedenti”, ma un portavoce del Cremlino ha definito l’accusa assurda e infondata.

Dopo la lite diplomatica, la Repubblica Ceca 18 funzionari russi, Che facevano parte dei servizi di intelligence, al di fuori del paese. La Russia ha risposto espellendo 20 diplomatici cechi. L’ambasciata ceca a Mosca difficilmente funzionerà. Mercoledì il ministro degli esteri ceco Kulhank ha emesso un ultimatum: ridurrà drasticamente il numero di funzionari dell’ambasciata russa accreditati a Praga se la Russia non consentirà il ritorno dei diplomatici cechi. Saranno espulsi fino a 60 russi. Questo ultimatum è scaduto giovedì pomeriggio.

isteria

A Mosca, la gente ha reagito con rabbia all’ultimatum. Anche il Cremlino ha parlato di isteria. Il portavoce Dmitry Pesko ha dichiarato all’agenzia di stampa russa Interfax che il comportamento ceco considera il Cremlino estremamente negativo. Anche Praga fornisce ancora una risposta, prevista entro il pomeriggio. Gli osservatori parlano del peggior conflitto tra i due paesi da decenni.

READ  Il settore dei viaggi si rivolge al governo con una proposta per un "corridoio di viaggio" senza quarantena | Il coronavirus si sta diffondendo

La NATO dice di essere preoccupata per il conflitto. “Gli Alleati esprimono la loro profonda preoccupazione per le continue azioni destabilizzanti della Russia in tutta la regione euro-atlantica, compreso il territorio dell’Alleanza, ed esprimono la loro piena solidarietà alla Repubblica Ceca”, si legge nel comunicato dopo un incontro con il capo della Repubblica Ceca diplomazia, Jan Hamske. .

Hamask martedì ha invitato l’Unione europea e i paesi della NATO a intraprendere un’azione collettiva espellendo i diplomatici russi come dimostrazione di solidarietà con Praga.