QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il secondo mese più devastante di maggio a causa degli incendi in Amazzonia: probabilmente apposta | All’estero

Il mese scorso il Brasile ha registrato il maggior numero di incendi boschivi in ​​Amazzonia a maggio dal 2004, secondo i dati ufficiali diffusi oggi dall’Istituto nazionale per la ricerca spaziale (INPE).

I satelliti dell’istituto hanno rilevato 2.287 incendi nella regione amazzonica a maggio, quasi il doppio rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. È il secondo maggio più distruttivo nella storia della foresta amazzonica, dopo il record stabilito nel 2004 quando ci furono 3.131 incendi.

A Cerrado, una regione della savana ricca di biodiversità, il mese scorso sono stati registrati almeno 3.578 incendi, il numero più alto da quando l’Istituto nazionale per la ricerca nucleare ha iniziato a raccogliere dati nel 1998.

Gli ambientalisti sottolineano che il Brasile ha assistito a un massiccio aumento degli incendi e della deforestazione da quando il presidente di estrema destra Jair Bolsonaro è entrato in carica nel gennaio 2019. Ha aggiunto che il suo governo “sta ignorando la scienza e il Brasile la pagherà”. Si dice che la maggior parte degli incendi sia stata appiccata deliberatamente, di solito da fattorie che cercano di trasformare foreste o zone umide in campi o da società minerarie che cercano di espandere le loro operazioni in Amazzonia, sebbene ciò sia solitamente vietato dalla legge.

Il mese potrebbe non essere tradizionalmente il mese in cui si verifica la maggior parte degli incendi e il picco di solito si verifica in agosto e settembre. I numeri già alti suggeriscono che il 2022 sarà un anno particolarmente devastante.

© AFP

Nel 2021 spariranno dalle foreste tropicali 10 campi da calcio al minuto

La foresta pluviale amazzonica si sta avvicinando al punto di svolta a causa della siccità e di una deforestazione più rapida del previsto

READ  Due ex membri del gruppo terroristico "Brigate rosse italiane" si denunciano alla polizia francese | all'estero