QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il tetto energetico è destinato a fallire, secondo la Russia: “Il prezzo aumenterà” | Notizie Instagram VTM

I piani occidentali di imporre un tetto ai prezzi delle esportazioni russe di petrolio e gas sono destinati a fallire. Lo ha scritto il presidente della Camera dei rappresentanti russa in un messaggio su Telegram. Secondo Vyacheslav Volodin, un tetto massimo di prezzo avrà l’effetto opposto e quindi porterà a prezzi più alti piuttosto che a prezzi più bassi.

“Il mercato globale non è limitato a sette paesi”, ha affermato. “Il prezzo minimo dichiarato dall’Occidente diventerà il minimo”. Volodin scrive inoltre che i paesi stanno diventando consapevoli della loro dipendenza dall’energia russa. I tentativi di sostituire le importazioni di petrolio e gas del paese sono falliti. Inoltre, i paesi non possono più acquistare carburante “economico” dalla Russia, afferma.

La scorsa settimana, le nazioni del Gruppo dei Sette hanno annunciato l’intenzione di imporre un tetto massimo alle esportazioni petrolifere russe. I maggiori paesi industriali vogliono assicurarsi che Mosca guadagni meno dalla vendita di combustibili fossili. Se queste entrate diminuiranno, anche la Russia sarà meno in grado di finanziare la sua guerra in Ucraina.

assicurazioni

Fissare un limite di prezzo è una violazione del libero mercato. L’idea è di collegare i servizi finanziari, le assicurazioni e il trasporto di merci petrolifere a un tetto massimo. Se un caricatore o importatore di petrolio russo desidera acquistare questi servizi, dovrà attenersi a un prezzo massimo fisso. Ad esempio, le petroliere che trasportano petrolio dalla Russia che sono state vendute a un prezzo superiore al prezzo fisso non saranno in grado di trovare una compagnia di assicurazioni, perché non sono autorizzate ad assicurare. Molti vettori esistenti attualmente coprono disastri ambientali o altri problemi attraverso il mercato assicurativo del Regno Unito.

READ  Warren Buffett, il braccio destro, elogia la Cina per il divieto di criptovaluta - BTC Direct

Presidente russo Vladimir Putin ha già avvertito Che la Russia non fornirà petrolio, gas, carbone e altri prodotti combustibili a paesi che stabiliscono limiti di prezzo per le materie prime russe. Il tetto del prezzo non è stato ancora determinato.

Il prezzo del gas è diminuito del 5%

Il prezzo del gas europeo è sceso di circa il 5% venerdì poco dopo mezzogiorno. Il principale “ricevitore TTF” olandese di Intercontinental Exchange (ICE) ha quotato intorno alle 13:00 a € 208 MWh, con un calo del 5,7%. All’inizio della giornata di negoziazione, c’è stato un calo di oltre il 7%.

Il prezzo sta diminuendo mentre l’Unione Europea rivede i piani per far fronte ai prezzi estremamente elevati dell’energia. I ministri dell’Energia degli Stati membri si incontreranno venerdì a Bruxelles per discutere la questione. In vista della riunione di emergenza, il capo dell’UE ceco ha affermato che gli Stati membri dovrebbero inviare un “segnale chiaro” che “faranno il necessario per proteggere le case e le imprese e garantire un’energia adeguata ea prezzi accessibili”. Vuole un accordo entro la fine di questo mese su misure concrete che potrebbero mitigare gli aumenti dei prezzi.

Nonostante il calo di venerdì, il prezzo del gas è ancora alto. Il prezzo è circa otto volte superiore alla media quinquennale per questo periodo dell’anno. E il prezzo del gas olandese ha chiuso, giovedì, a 220,4 euro per megawattora. Alla fine del mese scorso, a 346,5 euro, alla campana di chiusura è stato fissato un prezzo record del gas.

De Croo: ‘Nessuno resterà senza gas o luce’