QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il vulcano Etna siciliano sta crescendo a ritmo sostenuto e non è mai stato così grande prima d’ora

L’Etna fu un periodo particolarmente attivo. Negli ultimi sei mesi sono state segnalate più di 50 eruzioni. Queste non erano sempre grandi eruzioni, ma anche pioggia di cenere e getti di lava. In ogni caso, le numerose eruzioni hanno portato a una “straordinaria trasformazione del vulcano”, ha scritto l’INGV in un comunicato stampa.

L’altezza record precedente per il vulcano risale al 1981, quando il cratere sud-orientale dell’Etna – o il suo cratere più attivo – è stato calcolato in 3.350 metri. Successivamente, il vulcano ha dovuto seriamente perdere la sua altezza a causa del crollo. Nel 2018, ad esempio, è stata registrata un’altezza di soli 3.326 metri. Tre anni dopo, il vulcano ha compensato con un’altezza di 3.357 metri. L’Etna non è mai stato così grande prima.

prestazioni ostacolate

Un cratere attivo non rappresenta un grande pericolo per i villaggi circostanti, ma a volte provoca qualche disagio. “A seconda del vento, il rombo del vulcano raggiunge il capoluogo della provincia di Catania e fa tremare le finestre lì”, ha detto uno dei residenti. Inoltre, a volte la cenere cade come se fosse pioggia, dopodiché le strade si sporcano e i raccolti si danneggiano. “Ma c’è anche lo spettacolo, soprattutto di notte, quando vedi i pennacchi rossi che si muovono”.

AP . immagine
READ  Michel e von der Leyen si incontrano per la prima volta lunedì ...