QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Julian Alaphilippe nasconde il perone fratturato: “Ho sbagliato a scegliermi per la gara”

Julian Alaphilippe nasconde il perone fratturato: “Ho sbagliato a scegliermi per la gara”

La primavera di Julian Alaphilippe (31 anni) non ha portato quello che il francese e la sua squadra si aspettavano. Alaphilippe ha ora rivelato a Le Parisien che l'infortunio ha causato l'interruzione del lavoro. “Ma non ho detto nulla perché non volevo che la gente pensasse che stavo inventando qualcosa.”

Julian Alaphilippe sembrava avere il naso incollato alla finestra per un momento con il suo nono posto nella Milano-San Remo, ma non ha giocato un ruolo significativo durante le Classiche su pavé.

Il leader della Soudal – Quick Step è caduto nel ghiaccio insieme ai compagni, ma in un'intervista a Le Parisien, il due volte campione del mondo ha dato una spiegazione: durante la caduta alla Strade Bianche, Alaphilippe ha riportato la frattura del perone.

Questa notizia non è stata condivisa nelle ultime settimane. “Non ho detto nulla al riguardo perché non volevo che la gente pensasse che stavo inventando qualcosa”, spiega. “Ma ho sofferto molto dopo quella caduta.”

È stata una decisione sbagliata quella di partecipare alle classiche. In quelle gare difficili devi comunque essere pronto al 100%. Con il mio infortunio era impossibile.

Giuliano Alafilippe

Alaphilippe ha contattato lo staff medico dopo aver avvertito un dolore persistente al ginocchio e ulteriori test hanno rivelato la frattura. “Questo spiega perché il dolore persiste.”

Secondo il francese il dolore “non era insopportabile”, ma c’era “irritazione”. “La squadra mi ha lasciato decidere se partecipare o meno alle gare fiamminghe.”

Ha aggiunto: “È stata una decisione sbagliata. In quelle gare difficili, devi essere comunque pronto al 100%. Con il mio infortunio, era impossibile”.

READ  LIVE: Tim Merlier insegue dopo la sua terza vittoria consecutiva nel Round of Eleven City | Tour delle undici città 2022

Alaphilippe è rimasto in silenzio nonostante (o proprio a causa?) degli scontri con il suo team manager Patrick Lefebvre.

“Ero motivato e non volevo mollare dopo tutti gli sforzi che ho fatto, ma dovevo prendermi cura di me stesso. Ma ora è tutto alle spalle”.