QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La polizia avverte dopo la nota truffa: “State attenti e chiedete consiglio alla vostra banca”

La polizia avverte dopo la nota truffa: “State attenti e chiedete consiglio alla vostra banca”

Il commissario Olivier Bogart vuole mettere in guardia tutti da questo e cita un esempio. Si tratta di una donna di nome Francine, che ha fatto un'offerta per l'acquisto di un divano su una piattaforma usata.

Ha ricevuto rapidamente una risposta, anche se non sapeva di avere a che fare con un truffatore. “Ha ricevuto una lettera da Simon, uno studente belga che sta facendo uno stage presso un'azienda in Gran Bretagna. Ha mostrato molto interesse per il divano, ha chiesto a Francine di riporlo per lui e ha anche detto che i suoi genitori sarebbero venuti a trovarlo. ritira il divano.”

Il giovane le ha chiesto il numero di conto e le ha trasferito una somma. Solo che il suo prezzo era di 1.480 euro, invece dei 480 euro richiesti. Poi chiamò di nuovo la donna; Il contabile dell'azienda per cui sta svolgendo la formazione avrebbe commesso un errore.

Bonifico tramite banca

“Le ha chiesto di restituire i soldi tramite un numero di conto che aveva fornito. 'Per favore, sbrigati, altrimenti sarà nei guai', ha aggiunto. Francine ha effettuato immediatamente il bonifico. Ma pochi giorni dopo anche i soldi sono scomparsi. 480€ da lei account.”

La sua banca le ha detto che l'importo originale trasferito proveniva da un assegno britannico che era stato contestato come rubato. “Inoltre, Francine ha perso il rimborso di 1.000 euro e Simon non ha più mostrato segni di vita. Ha quindi deciso di sporgere denuncia.”

Chiedi consiglio alla tua banca

“L'indagine mostra che il suo importo è scomparso dal conto in cui lo aveva depositato. Da allora, è stato trasferito da un conto all'altro e alla fine è stato ritirato in Russia.”

READ  riepilogo. Qui puoi mangiare più economico a Limburgo (Beringen)

La polizia quindi dà un consiglio importante: “Se stai vendendo qualcosa e qualcuno dalla Gran Bretagna ti contatta, fai attenzione e non esitare a chiedere consiglio alla tua banca”.