QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Le startup possono testare le innovazioni in Tomorrowland tramite EntertainmentLAB

Le startup possono testare le innovazioni in Tomorrowland tramite EntertainmentLAB

A margine dei Flanders International Business Awards, il primo ministro fiammingo Jan Jambon e l’amministratore delegato di Flanders Investment and Trade Joey Douni hanno presentato Entertainment.LAB. Attraverso questo programma di innovazione, le startup possono rispondere a tre sfide sociali e testare le loro innovazioni in occasione di un evento di Tomorrowland il prossimo anno.

Per le prime tre sfide formulate da EntertainmentLAB, le startup selezionate collaboreranno con una grande azienda. il primo sfida Si tratta di monitorare grandi folle ed è supervisionato da Telenet. d&b è l’azienda partner del secondo progetto di esperienze immersive. Il gruppo tedesco d&b fornisce tecnologie audio professionali e soluzioni per esperienze multisensoriali. La terza missione è nelle mani di Brussels Airlines e si concentra sulle innovazioni per l’imprenditorialità circolare e il riciclaggio. Qui Puoi leggere ulteriori informazioni sulle tre sfide.

Il paese del domani

Le startup partecipanti ricevono un budget compreso tra 25.000 e 50.000 euro da Telenet, d&b e Brussels Airlines. Durante il programma di innovazione, gli imprenditori ricevono anche il supporto degli esperti di innovazione di Bundl e di imec.istart, che è stato recentemente votato come il miglior programma di accelerazione universitaria al mondo. Sorprendentemente, Tomorrowland funge da banco di prova per le startup per testare queste innovazioni con uno scopo Verifica teorica.

La scelta di We Are The World, l’azienda dietro Tomorrowland, come partner di Entertainment.LAB non è altro che una coincidenza. Questo laboratorio è un’iniziativa di Flanders Technology and Innovation (FTI) – una collaborazione tra il governo fiammingo e il settore privato – e Startup.Flanders. Quest’ultima è la piattaforma di servizi per l’ecosistema delle startup fiamminghi. Il trio ha creato il nuovo programma di innovazione come parte di un incubatore per dare alle Fiandre un ruolo di primo piano nell’innovazione nella tecnologia dell’intrattenimento.

READ  Tra le orecchie: consigli dal libro di Eric Scherder

Questo centro permanente – annunciato tre mesi fa dal primo ministro Jean Jambon – sarà situato nella regione di Roble, dove opera anche Tomorrowland. Questo festival di per sé è uno dei maggiori innovatori a livello mondiale nel settore dei festival e si circonda di molte nuove tecnologie. Secondo Joey Doney, CEO di FIT, il valore aggiunto di Entertainment.LAB risiede nello strumento stesso: “Andiamo oltre Buona fortuna Tra grandi aziende e startup. Identifichiamo una sfida sociale e cerchiamo quegli attori che affrontano queste sfide. In questo modo stiamo effettivamente creando un business basato su un problema sociale”.

Leggi anche: