QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L’Italia chiede al Brasile l’estradizione di Robinho condannato per stupro | Calcio

Martedì il ministero della Giustizia italiano ha chiesto l’estradizione dell’ex calciatore brasiliano Robinho. Robinho è stato condannato a nove anni di carcere in Italia per il suo coinvolgimento in uno stupro di gruppo.

La Corte Suprema di Milano ha dichiarato colpevole il 37enne Robinho a dicembre, confermando una sentenza del tribunale del 2017. Nel 2013, lui e altri cinque avrebbero violentato una donna di 22 anni in una discoteca di Milano.

È improbabile che il Brasile collabori con l’estradizione. La costituzione del Brasile vieta l’estradizione dei suoi cittadini. Robinho potrebbe essere arrestato se si reca all’estero e le autorità locali eseguono un mandato d’arresto internazionale contro di lui.

Robinho non si vedeva in campo da un po’. Giocherà per la prima volta per il Santos dal suo paese d’origine a ottobre. A causa di tutto il trambusto per la sua punizione, molti sponsor del club hanno minacciato di ritirarsi e la cooperazione non è andata avanti.

Robinho è stato assolto dallo stupro nel 2009 mentre era sotto contratto con il Manchester City. Ha giocato anche per Santos, Real Madrid, AC Milan, Guangzhou Evergrande, Atlético Mineiro, Sivasspor e Istanbul Basaksehir.

Robinho raggiunge le 100 presenze con il Brasile Ha giocato nel Mondiale 2006 e nel Mondiale 2010. L’Olanda ha vinto la partita 2-1.

READ  Cortina d'Ampezzo na 40 anni "007 உங்கள் கண்களுக்கு மட்டும்"