QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L'Unione Europea vuole investire 2,1 miliardi di euro in supercomputer per l'intelligenza artificiale generativa – IT Pro – News

La Commissione europea vuole investire 2,1 miliardi di euro in supercomputer nell’ambito del progetto EuroHPC. Questi supercomputer dovrebbero essere a disposizione delle startup, tra le altre cose. La Commissione, ad esempio, vuole accelerare lo sviluppo dell’IA generativa in Europa.

L’Europa ha bisogno di startup sane e di un ecosistema di innovazione per sfruttare i vantaggi dell’intelligenza artificiale generativa e della gestione del rischio. Lo scrive la Commissione europea. Per questo motivo la Commissione ha sviluppato un piano d’azione per rafforzare questo ecosistema. Il comitato, ad esempio, parla di fabbriche di intelligenza artificiale; I supercomputer pubblici europei mirano a sviluppare l’intelligenza artificiale. Queste fabbriche di intelligenza artificiale devono includere anche esperti di supercalcolo e intelligenza artificiale. Professionisti dei dati, ricercatori, startup e altri dovrebbero essere in grado di utilizzare queste fabbriche di intelligenza artificiale.

I supercomputer AI faranno parte del progetto di supercomputer EuroHPC JU, nel quale l'UE investirà 8 miliardi di euro dal 2018 al 2027. Supercomputer AI specializzati dovranno essere creati all'interno della EuroHPC JU, per la quale è stato previsto un investimento di 2,1 miliardi Euro per lei. Questi supercomputer possono essere utilizzati solo da organizzazioni che li utilizzeranno per creare “modelli e sistemi di intelligenza artificiale etici e responsabili”. Questi supercomputer consentono alle organizzazioni di addestrare i modelli di intelligenza artificiale più velocemente; Poche settimane invece di sei-nove mesi, secondo la Commissione europea. La Commissione afferma inoltre che questa formazione costerebbe decine di milioni di euro in meno rispetto all’utilizzo dei servizi cloud commerciali.

Oltre alle fabbriche di intelligenza artificiale, la Commissione vuole investire anche negli spazi dati comuni europei. Questi dati includono, ad esempio, salute, media, mobilità, turismo e agricoltura. La Commissione vuole espandere questi spazi di dati in modo che siano disponibili dati più qualitativi per addestrare i modelli di intelligenza artificiale.

READ  Vuoi risparmiare sugli ingredienti come il latte al supermercato? Grazie a questi suggerimenti del nostro budget coach | mangiare

La Commissione mette inoltre a disposizione cento milioni di euro per investimenti in start-up e start-up. La Commissione europea spera che, investendo in queste organizzazioni, anche i governi e altri investitori vogliano investire in queste organizzazioni. La Commissione afferma che ciò alla fine libererebbe 1 miliardo di euro di investimenti.