QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Migliorare il trattamento della PAH sulla base dei dati: ICT e salute

Migliorare il trattamento della PAH sulla base dei dati: ICT e salute

“Ci sono molte condizioni che possono portare a: Autorità Pubblica per l'Edilizia “Può portare”, dice Doenhauer. Si stima che nei Paesi Bassi vengano curati tra 1.000 e 1.200 pazienti affetti da ipertensione arteriosa. Questa condizione non può essere trattata. “Le persone affette da PAH di solito alla fine muoiono di insufficienza cardiaca”.

Poiché i sintomi inizialmente non sono specifici, potrebbe essere necessario molto tempo per la diagnosi dei pazienti. Poi ci sono diverse opzioni per quanto riguarda il trattamento. “Esistono quattro classi di farmaci”, afferma Doenhauer. “Puoi iniziare con un farmaco o prescrivere più farmaci di più classi, a seconda della causa sottostante, di quanto è malato il paziente e della diagnosi.”

Cerca nell'EPD

“Volevamo sapere se stavamo trattando i pazienti in modo ottimale”, afferma Doenhauer. “Sia a livello del paziente che dell'intero paziente. Ecco perché avevamo bisogno di un controllo di qualità, che era anche il desiderio dell'Associazione dei medici pneumologi e tubercolosi e dell'Autorità sanitaria olandese.

Duijnhouwer ha iniziato con il modulo Patient Finder di CTcue, un sistema di IQVIA che fornisce la tecnologia privacy-by-design per sbloccare i dati. “Ho pensato che fosse un'ottima funzionalità poter iniziare subito. Come medico, sono stato in grado di recuperare i pazienti che cercavo dalla nostra cartella clinica elettronica. Anche se le informazioni erano in formato testo. poteva fare tutte le combinazioni possibili e inserire i termini di ricerca. Ciò salvava “Un sistema quasi infallibile mi ha permesso di trovare tutte le persone con diagnosi di PAH. Non ci ero mai riuscito prima.”

Comprendere l'Autorità per l'edilizia residenziale pubblica

Un'intuizione che Dauenhauer ha acquisito finora è che i suoi pazienti sono in media molto più anziani e presentano più comorbidità rispetto ai pazienti descritti negli studi.

READ  Uomini e donne meritano un trattamento ineguale? Unisciti alla conversazione!

“Questo è il motivo principale per cui le persone ad alto rischio ricevono meno farmaci di quanto ci si aspetterebbe in base alle linee guida. A volte bisogna curare a pieno regime, ma hai a che fare con un uomo di 83 anni che ha anche lui un problema con la parte sinistra del cuore.” E una malattia polmonare che non tollera bene tutti i farmaci. Questo spiega anche perché le persone hanno un numero relativamente elevato di disturbi.

Leggi l'intera intervista nel primo numero di ICT e Salute, che uscirà intorno al 15 febbraio.

Martin Crejting