QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Nausea dopo aver mangiato: 11 possibili cause

Nausea dopo aver mangiato: 11 possibili cause












file





Se avverti nausea ogni volta che mangi, può essere molto fastidioso, soprattutto se devi vomitare. Ci sono molte possibili ragioni che potrebbero spiegare la tua sensazione di nausea. Spesso è legato a difficoltà digestive, ma anche infezioni, allergie, farmaci o intossicazioni alimentari possono rappresentare un problema.





Leggi anche: Nausea costante: cause e cosa fare?


11 possibili cause





  1. infezione. La gastroenterite (influenza intestinale) è un’infezione dell’intestino che causa infiammazione. Gli agenti patogeni sono virus, batteri o parassiti. Il risultato probabile è che si avvertano crampi, nausea, vomito, diarrea acquosa e talvolta febbre.
  2. Allergia al cibo. Nausea o vomito possono essere sintomi di un’allergia alimentare da lieve a grave. Un’allergia alimentare si verifica quando si verifica una reazione immunitaria a un alimento. L’organismo riconosce la sostanza come estranea e produce difese naturali che reagiscono in modo eccessivo all’esposizione per difendersi da essa. Ciò può accadere immediatamente dopo aver mangiato o ore dopo.
  3. Problemi o disturbi digestivi. La nausea dopo aver mangiato è talvolta causata da condizioni o disturbi dell’apparato digerente, come appendicite, pancreatite, ostruzione intestinale, celiachia o ulcere allo stomaco. Molte di queste condizioni sono accompagnate da altri sintomi come il dolore addominale.
  4. Uso di farmaci. La nausea può essere un effetto collaterale dei farmaci. Ciò riguarda spesso i farmaci mirati alla perdita di peso o all’abbassamento dei livelli di zucchero nel sangue. Anche la chemioterapia e gli antidolorifici possono aumentare il rischio di nausea.
  5. Ormoni. Gli squilibri ormonali possono influenzare ogni aspetto del corpo. Un sintomo è la nausea. Ad esempio, molte persone soffrono di emicrania prima o durante il ciclo mestruale a causa del rapido calo degli estrogeni. L’emicrania può essere accompagnata da nausea e vomito. La nausea è anche un sintomo dell’endometriosi. L’endometriosi è una condizione in cui il tessuto simile al rivestimento dell’utero cresce all’esterno dell’utero e risponde all’ormone estrogeno.
  6. Gravidanza. Durante i primi tre mesi di gravidanza, mentre il corpo si adatta ai cambiamenti ormonali, le donne hanno maggiori probabilità di avvertire nausea, a volte incluso vomito.
  7. Mangiare troppo. Mangiare troppo cibo in una volta può mettere sotto pressione lo stomaco e causare indigestione. L’indigestione si manifesta sotto forma di gonfiore, flatulenza, nausea o addirittura vomito.
  8. avvelenamento del cibo. Oltre alla diarrea e al vomito, la nausea è un sintomo di intossicazione alimentare. I sintomi di solito iniziano entro 30 minuti o poche ore dopo aver mangiato cibo contaminato.
  9. Rimbalzo. Ciò si verifica quando la valvola muscolare tra l’esofago e lo stomaco non funziona correttamente, consentendo all’acido dello stomaco di fuoriuscire nell’esofago. Il sintomo caratteristico è il bruciore di stomaco, ma potresti anche avvertire nausea.
  10. Ansia e stress. L’ansia e lo stress possono influire sulla salute fisica, compreso il sistema digestivo. Il sistema digestivo e il cervello sono collegati tramite nervi. Quando ti senti stressato, nel tuo corpo vengono rilasciati ormoni e sostanze chimiche che col tempo possono finire nel tuo tratto digestivo dove hanno un effetto pro-infiammatorio sul microbioma intestinale.
  11. Sindrome dell’intestino irritabile (Sindrome dell’intestino irritabile). La sindrome dell’intestino irritabile è un disturbo digestivo cronico accompagnato da disturbi intestinali, dolore addominale e nausea.
READ  Namibia e Paesi Bassi per rafforzare gli accordi bilaterali

Leggi anche: Salk: disturbi fisici misteriosi, inspiegabili e persistenti












fonti:
























Ultimo aggiornamento: dicembre 2023


















Articoli sulla salute nella tua casella di posta? Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi un e-book gratuito di ricette salutari per la colazione.