QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Presidente francese Macron: l’Europa deve prepararsi a tutti gli scenari

“L’Europa deve prepararsi a tutti gli scenari”. È quanto ha affermato giovedì il presidente francese Emmanuel Macron “preoccupato” e “pessimista” prima di un vertice informale con i capi di Stato o di governo europei a Versailles.

GVfonteBELGA, Rapporti speciali

Macron ha parlato ancora oggi con il cancelliere tedesco Olaf Schulz con il presidente russo Vladimir Putin sull’invasione dell’Ucraina. “Non ci sarà soluzione nelle prossime ore o giorni”, ha detto Macron. Nelle sue parole, le condizioni della Russia sono “inaccettabili”, ma il presidente mantiene le linee aperte con il Cremlino. Parleremo ancora con Putin nelle prossime ore”.

Macron ha descritto il bombardamento russo di un centro di maternità a Mariupol come un “atto di guerra indegno e immorale”. “Questo non è un atto di guerra volto a neutralizzare basi o capacità militari, ma un atto di guerra con il chiaro obiettivo di uccidere civili”, ha affermato Macron.

Unità Europea

Per il presidente francese, la guerra in Ucraina è una “tragedia umana, politica e umanitaria”, ma porterà a una “completa ridefinizione della struttura dell’Europa”. Ci sono discussioni strategiche e storiche. Ciò porterà a decisioni storiche per l’Europa nelle prossime settimane e mesi”.

La guerra rafforza il punto di vista di Macron secondo cui l’Europa deve diventare più sovrana e indipendente sulla scena mondiale. “Abbiamo bisogno dell’indipendenza dal gas russo, per diventare indipendenti per garantire la nostra difesa, per diventare indipendenti in termini di forniture di mercato”. “L’Europa è cambiata durante la pandemia di Corona e cambierà più velocemente in questa guerra”, afferma.

gas russo

La domanda è quanto velocemente l’Europa possa disaccoppiarsi dal gas russo. Il presidente lettone Krisjanis Karenz ha chiesto l’immediata sospensione delle importazioni al suo arrivo, ma Schultz ha subito messo il freno. “Dobbiamo assicurarci che l’impatto su di noi in Europa sia ridotto al minimo”, ha affermato il cancelliere.

READ  Il veterano della seconda guerra mondiale più anziano d'America muore all'età di 112 anni all'estero

Anche la Germania non è favorevole a un nuovo fondo, in cui l’Unione Europea, come con il piano di ripresa da 800 miliardi di euro di Corona, sta prendendo in prestito denaro dai mercati dei capitali per aiutare gli Stati membri ad assorbire gli shock economici della guerra. La Francia sta promuovendo l’idea e anche l’Italia sta dando molto sostegno. Il premier Mario Draghi ha sottolineato che “Italia e Francia sono assolutamente identiche”.