QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Protesta degli agricoltori in Francia: il primo ministro Attal promette di “agire rapidamente” |  al di fuori

Protesta degli agricoltori in Francia: il primo ministro Attal promette di “agire rapidamente” | al di fuori

Domenica il primo ministro francese Gabriel Attal ha promesso agli agricoltori di “muoversi rapidamente” per disinnescare la rabbia del settore. Il Primo Ministro aveva già promesso venerdì una serie di misure, ma secondo i sindacati queste non sono bastate e così la protesta tra i nostri vicini del sud continua come al solito.

Aspetto. Cosa stanno ancora facendo gli agricoltori francesi?

Il Primo Ministro ha parlato domenica da una fattoria nella Francia occidentale, dove ha parlato liberamente con alcuni agricoltori. Si lamentavano del calo dei redditi, della gestione complessa, degli standard eccessivi o della concorrenza straniera.

“Voglio che facciamo chiarezza e vediamo quali ulteriori misure possiamo adottare contro questa concorrenza sleale”, ha detto Attal. “Non è normale che non sia consentito utilizzare determinati prodotti, mentre i paesi vicini, l’Italia o altri, sono autorizzati ad utilizzarli”.

Il Primo Ministro ha ammesso che la prima serie di misure non ha risposto al malessere degli agricoltori francesi. Ha aggiunto: “Sono determinato ad andare avanti in modo rapido e deciso”.

Assedio di Parigi

Due grandi organizzazioni agricole minacciano di bloccare Parigi a partire da lunedì. Secondo il presidente di Jeunes Agriculturs (JA), l'intenzione è quella di chiudere con i trattori le autostrade strategiche attorno a Parigi in sette punti. I contadini del sud hanno minacciato di bloccare il mercato all'ingrosso di Rungis. Le forze di sicurezza erano già lì domenica.

Il ministro dell'Interno Gerald Darmanin ha annunciato che lunedì saranno schierati 15.000 poliziotti per evitare problemi legati all'assedio. Ha ribadito che devono esercitare moderazione. Tuttavia, l’intenzione non è che i trattori entrino nelle principali città, nel mercato di Rungis o occupino gli aeroporti.

READ  Rileggi Israele. “Israele sta pianificando un attacco di terra contro Hezbollah nel sud del Libano” | al di fuori

Aspetto. Assisteremo anche noi ad una protesta contadina come quella avvenuta in Francia?

Aspetto. Anche gli agricoltori valloni stanno chiudendo le rotatorie

Leggi anche:

Gli agricoltori fiamminghi arrabbiati protesteranno anche nelle Fiandre per tutta la settimana: importanti vie di traffico sono bloccate (+)