QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Sei paesi: Scozia 52-10 Italia – Townsend spettatori laterali a Murrayfield

Scozia: (24) 52
tentativi: Cherry 2, Van der Merwe 2, Graham, Jones, Steel, Johnson Con: Hawk6
Italia: (10) 10
Tentativo: பிகி Con: கர்பிசி Penna: கர்பிசி

La Scozia ha corso con otto tentativi mentre ha inviato un’Italia a Murrayfield ed è tornata a vincere in sei paesi.

Hooker Dave Cherry e Wing Duhan van der Merwe hanno segnato due volte, mentre Darcy Graham e Hu Jones hanno corso nel primo tempo.

Anche Scott Steele e Sam Johnson hanno segnato quando l’Italia ha portato due cartellini gialli dopo un blind break.

La Scozia potrebbe ancora ottenere il secondo posto dalla loro campagna in sei nazioni.

Tuttavia, il viaggio ristrutturato in Francia richiederà un punto bonus – un compito molto più difficile – e altri risultati per andare a buon fine.

La formazione ristrutturata dell’allenatore Gregor Townsend ha avuto l’opportunità di brillare.

Il Center Jones – il suo primo avvio in più di un anno – sembrava forte, mentre Cherry – che preferiva George Turner – era preciso in una linea che è stata fraintesa nella sconfitta dell’Irlanda.

Comunque, quali che fossero gli aspetti positivi, hanno tirato un ammonimento contro la squadra italiana, che era molto in forma per il quinto round consecutivo.

Hawk ha dato il passaggio alla poltrona

Il più spettacolare selezionatore scozzese, il capitano Stuart Hawke, ha iniziato il suo primo turno di volo in 84 partite di prova.

Mentre l’infortunato Finn Russell lavorava come waterboy, Hawke ha tirato le fila in meno di 54 minuti, e invece Jaco van der Vault ha accettato i compiti di stand-off.

Falco, infatti, non ha dovuto fare molto per sbloccare la difesa italiana. È stato semplicemente mandato a una festa di palla veloce e di punta e ha lasciato che Jones e Johnson si avventurassero nello spazio.

L’interessante stagione di Van der Merwe è proseguita con un’altra vivace esibizione, mentre un altro rivale britannico e irlandese dei Lions, Hamish Watson, ha mostrato mani fisiche e di talento in tutte le esibizioni sul campo.

Il passaggio di Hawk-in-the-legs che ha messo Vogue Der Mervay quasi all’angolo ha riassunto lo spirito di Boss Scotland mentre la partita si è conclusa, lunga come una partita, nel secondo tempo.

Rimangono solo i libri dei record, poiché la Scozia è stata in grado di raggiungere il loro più grande successo nella storia delle sei nazioni.

L’eterna attesa dell’Italia continua

L’Italia non vince una partita del Sei Nazioni dal 2015

È iniziato bene per l’Italia. Pack ha vinto una penalità nella prima mischia. La mezza mosca Pavlo Corpisi ha fornito una piattaforma con un audace touch-finder. Il capitano Luca Piggy è avanzato al primo tentativo cinque minuti dopo.

Sette delle 12 vittorie italiane in sei nazioni dal 2000 sono arrivate contro la Scozia, compresa l’ultima nel 2015.

Tuttavia, da allora hanno registrato 31 sconfitte nel torneo. Gli spettatori hanno distorto quel patetico flusso verso la scarsa sicurezza personale e minato i passaggi che di tanto in tanto promettevano di suonare alla cieca ancora e ancora.

Molto lento a progredire in difesa. Molto sbagliato nel far fronte. I yard della retroguardia scozzesi si creavano facilmente prima che Federico Mori fosse ammonito per un tiro alla spalla in ritardo a metà strada del Johnson nel primo tempo.

L’italiano Sebastian Negri e Monty Ione lo hanno entrambi seguito nel peccato nella seconda metà e nell’ultima fila Michael Lamaro è stato fortunato, poiché la spalla alla testa di Jamie Richie è stata giudicata una punizione, mentre gli altri hanno visto un rosso simile.

Questa campagna è un nome difficile per la promettente generazione italiana. Hanno concesso più tentativi (34) e più punti (239) rispetto ai precedenti 21 tornei da sei nazioni, e hanno registrato la peggiore differenza di punti (-184).

Il tempo e, naturalmente, molti altri fallimenti dimostreranno se artisti del calibro di Corbici, Lamaro e il mediano di mischia Stephen Warney possono riportare la squadra alla competitività a questo livello.

Righe

Scozia: 15-Sean Maidland, 14-Darcy Graham, 13-Hu Jones, 12-Sam Johnson, 11-Duhan van der Merwe, 10-Stuart Hawk (capt), 9-Scott Steele; 1-Rory Sutherland, 2-David Cherry, 3-Xander Fakerson, 4-Sam Skinner, 5-Grant Gilchrist, 6-Jamie Richie, 7-Hamish Watson, 8-Matt Fakerson

Alternative: 16-George Turner, 17. Jamie Patti, 18. Simon Bergen, 19. Alex Craig, 20. Nick Heining, 21. Ali Price, 22. Jaco van der Vault, 23. Chris Harris

Italia: 15-Edoardo Podovani, 14-Matia Bellini, 13-Juan Ignacio Brex, 12-Federico Mori, 11-Montanna Ion, 10-Pavlo Corpic, 9-Stephen Warney; 1-Danilo Pichetti, 2-Luca Pigi (capitano), 3-Marco Riccioni, 4-Niccolo Cannon, 5-Federico Russo, 6-Sebastian Negri, 7-Johan Mayer, 8-Michael Lamaro

Sostituti: 16-Gianmarco Lucci, 17-Andrea Lovotti, 18-Jio Jilocchi, 19-Ricardo Pavretto, 20-Maxim Mabonda, 21-Marcelo Violin, 22-Carlo Canaan, 23-Marco Sanon

Arbitro: Pascal Coucher (Francia)

Tocca i giudici: Carl Dixon (Inghilterra) e Ben Whitehouse (Galles)

DMO: Alex Ruiz (Francia)

READ  ERC: l'Italia vince la Roma Capitol