QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Si prevede che i mercati azionari europei aprano in rialzo

Si prevede che i mercati azionari europei aprano in rialzo

(APMF IN-DOW JONES) Venerdì i mercati azionari europei apriranno in positivo, in vista dell’inizio della stagione degli utili statunitensi.

IG prevede un guadagno di apertura di 108 punti per il DAX tedesco e un aumento di 47 punti per il CAC 40 francese. Il FTSE britannico punta ad aprire in rialzo di 32 punti.

Giovedì i mercati azionari europei hanno chiuso in ribasso, nonostante il chiaro segnale da parte della Banca Centrale Europea di un imminente taglio dei tassi di interesse. I mercati azionari hanno chiuso sopra il minimo della giornata.

La Banca Centrale Europea ha lasciato invariati i tassi di interesse chiave come previsto, ma “ufficialmente” ha aperto la porta ad un taglio dei tassi a giugno, ha detto Carsten Brzeski di ING. L'economista ha spiegato che per la prima volta la banca centrale ha parlato anche della possibilità di ridurre la sua decisione sul tasso d'interesse.

Secondo la presidente del consiglio d'amministrazione Christine Lagarde, durante la riunione sulla decisione sui tassi c'erano “alcuni manager” che avevano già abbastanza fiducia nella riduzione dei tassi.

Ma Lagarde ha anche sottolineato che la Bce fa ancora affidamento sui numeri economici che riceveranno nel prossimo periodo. “Avremo maggiori informazioni a giugno”, ha detto il presidente della Bce. La banca centrale non si impegna in anticipo su uno specifico intervallo di tassi di interesse.

Lagarde ha anche affermato che la BCE non vuole lasciarsi guidare da ciò che la Fed farà nei prossimi mesi, ma giovedì i mercati europei la pensavano chiaramente in modo diverso al riguardo. Mercoledì i mercati azionari sono riusciti a scrollarsi di dosso i dati deludenti sull'inflazione statunitense, ma la possibilità che i tassi di interesse statunitensi non vengano tagliati fino a settembre ha avuto un ruolo nel pesare sul sentiment in Europa giovedì.

Tuttavia, secondo il gestore degli investimenti Simon Wiersma di ING, non c’è motivo di farsi prendere dal panico, perché “finché l’inflazione attuale è guidata dalla domanda, piuttosto che dall’inflazione nel 2021 e nel 2022, l’economia continua a funzionare”. Bene, questo non è necessario per le azioni. “Non è affatto male.”

A livello macroeconomico, giovedì l'attenzione è stata rivolta anche ai dati sull'inflazione cinese, che a marzo ha mostrato un leggero aumento dello 0,1% su base annua. Il mese scorso i prezzi alla produzione cinesi sono scesi nuovamente, questa volta del 2,8%. Questo era come previsto.

Novità aziendali

Il settore finanziario europeo ha avuto una brutta giornata, forse anche adesso che è all’orizzonte un taglio dei tassi di interesse da parte della Banca Centrale Europea. A Francoforte la Deutsche Bank ha perso il 2,5% e la Commerzbank il 4,0%. A Parigi, le azioni di Credit Agricole e BNP Paribas perdono l'1,8%. Le azioni AXA sono scese dell'1,2%. Ad Amsterdam le azioni ING hanno perso l'1,9%, a Milano le azioni UniCredit hanno perso il 2,8%.

Sotto pressione anche i semiconduttori. Le azioni Infineon hanno perso il 2,4% e le azioni ASML hanno perso lo 0,5%.

READ  Le maggiori perdite a Wall Street da giugno 2020 | Economia

RWE è stata leader nel DAX con un aumento dei prezzi del 2,7%. Le azioni Rheinmetall hanno guadagnato l'1,9%. Nell'indice CAC 40, le azioni Publicis sono aumentate del 3,1%, diventando il più grande guadagno di sempre nell'indice principale di Parigi.

Exor ha visto il suo valore intrinseco aumentare di un terzo nel 2023 e quest’anno registrerà un utile contabile una tantum di 12 miliardi di euro a causa di un cambiamento nelle regole di rendicontazione. Exor pagherà un dividendo di circa 100 milioni di euro, ovvero 0,46 euro per azione. Verrà inoltre ripreso il programma di riacquisto di azioni proprie per i restanti 250 milioni di euro. Il titolo Exor ha chiuso in leggero rialzo ad Amsterdam.

Givaudan ha registrato una forte ripresa dei volumi nel primo trimestre di quest'anno, superando le aspettative. Il fatturato è aumentato organicamente del 13% ed è stato su larga scala. A Zurigo la quotazione ha chiuso in ribasso dello 0,7%.

Euro Stoxx 50 4.966,68 (-0,7%)

STOXX Europa 600 504,55 (-0,4%)

DAX 17.954,48 (-0,8%)

CAC 40 8.023,74 (-0,3%)

FTSE 100 7.923,80 (-0,5%)

11.465,74 (-0,3%)

EEX 883,79 (-0,3%)

Bolletta 20 3.836,85 (+0,1%)

FTSE MIB 33.713,94 (-1,0%)

IBEX 35 10.649,80 (-1,2%)

Azioni statunitensi

Wall Street si prepara per un'apertura in rialzo venerdì. Anche i mercati azionari statunitensi hanno chiuso giovedì in rialzo, stabilendo un nuovo record per il Nasdaq. Il Dow Jones è leggermente sceso.

Mercoledì sono aumentate le preoccupazioni sui tassi di interesse dopo i dati deludenti sull'inflazione provenienti dagli Stati Uniti.

I rendimenti obbligazionari sono aumentati notevolmente dopo i dati sull’inflazione, una mossa “assolutamente folle”, secondo David Rosenberg di Rosenberg Research.

Il rendimento dei titoli del Tesoro USA a 10 anni è aumentato leggermente giovedì al 4,57%, mentre il rendimento dei titoli del Tesoro a due anni è leggermente sceso al 4,94%.

I rendimenti obbligazionari hanno mostrato un movimento così drammatico solo tre volte negli ultimi tre anni, ogni volta durante l’estate del 2022, quando l’inflazione ha accelerato al ritmo più veloce degli ultimi 40 anni, ha affermato Rosenberg, ex economista di Merrill Lynch.

Questo è un peccato, secondo l'esperto, perché la realtà dei dati sull'inflazione di mercoledì è meno problematica per i mercati di quanto pensino gli investitori, ha detto Rosenberg.

Secondo Rabobank i prossimi due rapporti sull'inflazione dovranno essere molto positivi se la Fed vuole che ciò accada. “Ora non ci aspettiamo più un taglio dei tassi di interesse a giugno, ma solo a settembre. Di conseguenza, abbiamo abbassato anche le nostre previsioni per quest'anno da tre a due tagli dei tassi di interesse”, ha affermato la banca.

I prezzi alla produzione statunitensi pubblicati giovedì sono stati una manna dal cielo per il mercato in generale. A marzo i prezzi di fabbrica sono aumentati dello 0,2%, come previsto. Anche i prezzi core sono aumentati dello 0,2%. Su base annua, i prezzi alla produzione statunitensi sono aumentati più rapidamente nel mese di marzo, del 2,1%. A febbraio era ancora all’1,6%.

READ  Il prezzo del bitcoin scende più in profondità, la paura continua a salire »Crypto Insider

Il numero di nuove richieste di sussidi di disoccupazione negli Stati Uniti è sceso a 211.000 la scorsa settimana. Una settimana fa sono state presentate 222.000 nuove domande di benefici.

Il prossimo obiettivo dei mercati sono i risultati trimestrali di BlackRock, Citigroup, JPMorgan Chase e Wells Fargo, che saranno pubblicati venerdì. Gli esperti di mercato prevedono un aumento degli utili di JP Morgan e una diminuzione di Citigroup e Wells Fargo.

Anche i prezzi del petrolio sono crollati. Con una chiusura di 85,02 dollari, il barile di petrolio greggio WTI è diventato più economico dell'1,4% su base giornaliera. Il prezzo del barile di petrolio greggio Brent è sceso di circa l'1% ed è rimasto al di sotto dei 90 dollari al barile.

Giovedì l’OPEC ha pubblicato il suo rapporto mensile. L'organizzazione prevede ancora che la domanda di petrolio crescerà di 2,2 milioni di barili al giorno nel 2024. L'OPEC ha affermato che entro il 2025 la domanda di petrolio aumenterà di 1,8 milioni di barili al giorno.

I prezzi del petrolio sono aumentati in modo significativo a marzo e all’inizio di aprile, con le crescenti tensioni in Medio Oriente che “hanno chiaramente stimolato lo slancio”, secondo gli esperti ING, che si aspettano che il mercato registrerà un deficit di circa 1 milione di barili al giorno nel secondo trimestre.

“L'OPEC+ sarà fondamentale per le prospettive della seconda metà dell'anno. Ulteriori tagli volontari alla produzione termineranno alla fine di giugno. Di conseguenza, il mercato mostrerà un piccolo surplus nella seconda metà del 2024”, secondo ING . .

Novità aziendali

Diverse autorità di regolamentazione statunitensi stanno indagando su Morgan Stanley sul modo in cui monitora i clienti a rischio di riciclaggio di denaro attraverso il braccio di gestione patrimoniale della banca. Lo ha riferito giovedì sera il Wall Street Journal sulla base di informazioni provenienti da addetti ai lavori. Sono coinvolti la Securities and Exchange Commission, l'Ufficio del controllore della valuta e altri uffici del Dipartimento del Tesoro americano, scrive il quotidiano economico. L'anno scorso, il Wall Street Journal ha riferito che anche la Fed stava indagando sulle pratiche di Morgan Stanley. Le azioni di Morgan Stanley hanno perso il 5,3%.

Le azioni di Micron Technology sono aumentate del 4,4% giovedì dopo che il produttore di chip statunitense ha dichiarato di aspettarsi che il recente terremoto a Taiwan avrà un impatto fino al 5% sulle forniture di chip DRAM in un trimestre solare. L'attività si sta riprendendo bene, secondo l'azienda, che non prevede alcun impatto a lungo termine.

Alpine Immune Sciences è cresciuta del 37% dopo che l’azienda farmaceutica ha accettato di acquisire Vertex Pharmaceuticals per 4,9 miliardi di dollari in contanti. Vertex pagherà 65 dollari per azione per Alpine Immune, una società di biotecnologie focalizzata sull’immunologia. Le azioni Vertex hanno chiuso in rialzo dello 0,7%. Le azioni Vera Therapeutics nel settore alpino sono aumentate del 17,3%.

READ  I dipendenti Nedcar scioperano, ma è saggio? "Sembra un po' ingrato."

Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha accusato Regeneron Pharmaceuticals di pratiche fraudolente relative al prezzo dell'Eylea, un farmaco per non vedenti. La società farmaceutica Regeneron ha affermato che le accuse sono infondate e si difenderà vigorosamente in tribunale. Il titolo è sceso dell'1,7%.

Le azioni di Constellation Brands hanno guadagnato l'1,3%. Nel quarto trimestre del suo anno fiscale da record, il produttore di bevande ha registrato vendite migliori del previsto. Anche le prospettive erano positive.

Le azioni di Costco Wholesale sono aumentate dell'1,4% dopo che la società ha aumentato il dividendo in contanti trimestrale di circa il 14% a 1,16 dollari per azione. Costco ha dichiarato uno speciale dividendo in contanti di 15 dollari per azione a dicembre. Le vendite comparabili di Costco sono aumentate del 7,7% a marzo, superiore all'aumento del 5% di febbraio.

Rent the Runway ha chiuso in rialzo del 162%, dopo che la piattaforma di noleggio di abbigliamento aveva previsto che il flusso di cassa libero avrebbe raggiunto il pareggio quest'anno.

S&P 500 5.199,06 (+0,7%)

Dow Jones 38.459,08 (-0,01%)

Nasdaq Composito 16.442,20 (+1,7%)

Asia

I mercati azionari asiatici sono stati generalmente in ribasso, ma il Nikkei giapponese è riuscito a trovare un terreno positivo. Il mercato è in attesa di nuovi numeri sulle esportazioni e importazioni cinesi.

Nikkei 225 39.536,61 (+0,2%)

Shanghai Composito 3.033,08 (-0,0%)

Hang Seng 16.799,67 (-1,7%)

Valute

Questa mattina la coppia EUR/USD veniva scambiata a 1,0712. Giovedì sera la coppia veniva scambiata a 1.0730.

USD/JPY 153,22 yen

EUR/USD 1,0712 EUR

EUR/JPY 164,14

Programma generale:

04:00 Bilancia commerciale – Marzo (Chi)

06:30 Produzione industriale – Febbraio (Giappone)

06:30 Fallimenti – Marzo (Paesi Bassi)

06:30 Commercio internazionale – Febbraio (Paesi Bassi)

08:00 Inflazione – Finale di marzo (GLD)

08:00 Produzione industriale – Febbraio (Regno Unito)

08:00 Bilancia commerciale – Febbraio (Regno Unito)

08:45 Inflazione – Marzo (Francia)

10:00 Rapporto mensile IEA (Francia)

14:30 Prezzi di importazione – marzo (Stati Uniti)

16:00 Fiducia dei consumatori del Michigan – vlpg di aprile (Stati Uniti)

Notizie dall'azienda:

12:00 BlackRock – Numeri del primo trimestre (USA)

13:00 Citigroup – Numeri del primo trimestre (USA)

13:00 JPMorgan Chase – Numeri del primo trimestre (USA)

13:00 Wells Fargo – Numeri del primo trimestre (USA)

Fonte: Notizie finanziarie ABM

ABM Financial News è una risorsa per notizie, video e dati sul mercato azionario, sia per piattaforme e sale di negoziazione in tempo reale che per pubblicazioni multimediali online e offline. Le informazioni contenute in questo articolo non intendono fornire una consulenza professionale in materia di investimenti o una raccomandazione per effettuare investimenti particolari.

Direzione comunitaria

Il titolo aumenterà o diminuirà dopo questa notizia?