QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

‘Siamo furiosi e scioccati’: re Carlo avverte dell’impeachment | La regina Elisabetta II è morta

ProprietàOra che la regina Elisabetta è morta, ci sono ancora molti cambiamenti in vista. Decine di membri del personale di Clarence House (residenza ufficiale di Charles come principe ereditario) sono state informate della possibilità delle loro dimissioni mentre gli uffici del re si trasferiscono a Buckingham Palace. Secondo il quotidiano britannico “The Guardian”, i lavoratori si dicono “arrabbiati e scioccati”.

Fino a 100 dipendenti che lavorano nell’ex residenza ufficiale del re sono stati informati che avrebbero potuto perdere il lavoro. Alcuni di loro hanno lavorato con Charles per decenni e negli ultimi giorni hanno fatto tutto il possibile per facilitare il suo passaggio al Re. Inoltre, il personale ha ricevuto la notizia mentre era in corso il Queen’s Thanksgiving Service presso la Cattedrale di St Giles a Edimburgo.

Ai segretari privati, ai servizi finanziari, al team di comunicazione e ai lavoratori domestici di Clarence House, tra gli altri, è stato detto che il loro lavoro è a rischio. Diversi dipendenti presumevano che avrebbero potuto continuare a lavorare anche nella nuova famiglia reale, ma questo non sembra essere il caso per la maggior parte di loro. “Tutti sono assolutamente indignati”, ha scritto il Guardian. “Le persone erano chiaramente scioccate da questo”.

Guarda anche: Il principe Carlo ha ufficialmente prestato giuramento come re Carlo III

notizia inquietante

Il quotidiano britannico ha potuto leggere il messaggio ricevuto dallo staff: “Ora che il ruolo del cliente è cambiato, questo significa anche un cambiamento per la famiglia reale”, ha detto, tra le altre cose. “Pertanto, si prevede che non ci sarà bisogno dei lavori, che si trovano principalmente a Clarence House”.

READ  Il caporedattore di "Table of Four" si dimette dopo un giorno: "Gert Verholst non è nemmeno venuto alla riunione dopo il tumulto" | Instagram HLN

“Capisco che questa sia una notizia inquietante e volevo farti sapere quale supporto è attualmente disponibile”, continuava la lettera. Ha affermato che i dipendenti che “forniscono supporto e consigli personali, immediati e stretti” rimarranno in servizio. I dipendenti licenziati dovrebbero ricevere un trattamento di fine rapporto più elevato e i minori li aiuteranno a trovare un nuovo lavoro.

Le riprese sono inevitabili

Intanto alla notizia ha risposto anche un portavoce di Carlo: “A seguito del giuramento della scorsa settimana, sono cessate le attività della Famiglia Reale del Principe di Galles e dell’ex Duchessa di Cornovaglia e, come previsto dalla legge, il periodo di transizione è finito e iniziato». “I nostri dipendenti hanno servito a lungo e lealmente i nostri dipendenti e mentre alcuni licenziamenti saranno inevitabili, stiamo lavorando urgentemente per trovare ruoli alternativi per il maggior numero possibile di dipendenti”.

Guarda anche: Re Carlo si diffonde rapidamente dopo l’annuncio dell’adesione

“Oh mio Dio, lo odio”: il nuovo re Carlo III arrabbiato per la penna che perde

Letteralmente: questo è ciò che disse il re Carlo III durante il suo primo discorso da re