QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Trapianto di organi: animali come donatori di organi umani

Trapianto di organi: animali come donatori di organi umani









In questo articolo

Trapianto di organi: animali come donatori di organi umani




file





Il trapianto di organi è il trapianto di organi o tessuti animali nell’uomo. Il prefisso “xeno” deriva dalla parola greca “xenos” che significa “strano”. Gli xenotrapianti di solito provocano il rigetto dell’organo o del tessuto estraneo. Per ridurre questo rischio, gli scienziati hanno cercato di modificare le proprietà genetiche degli organi animali. Con successo.





Leggi anche: Donazione di organi: come e dove registrarsi?


Problema di dissonanza





© Getty Images

Trapiantare organi umani non è un compito facile perché gli organi di qualcun altro sembrano completamente diversi. Il corpo può quindi attaccare o “rifiutare” l’organo. Quando un organo di maiale è collegato a un vaso sanguigno umano, ne consegue un rigetto eccessivo. Le cellule di maiale hanno una struttura superficiale chimica diversa rispetto alle cellule umane.

“Il sistema immunitario umano combatte le infezioni distinguendo tra batteri e virus “estranei” dai tessuti “propri” sani”, afferma il ricercatore Jamie Locke. “Gli organi di un’altra persona sembrano così diversi che sono necessari farmaci antirigetto per prevenire attacchi dal corpo di quella persona – che si chiama rigetto. Tuttavia, i reni di maiale sembrano così strani che i farmaci antirigetto non sono sufficienti. Pertanto, sono necessarie alcune modifiche genetiche Per rendere l’organo del maiale più simile a quello umano.

Leggi anche: Come donare le cellule staminali?

READ  Sea Life richiede test PCR e quarantena di tutti i sigilli che raccoglie, questo non ha nulla a che fare con la corona (interna)









Trapianto d’organo: rene suino





Reni di maiale geneticamente modificati sono stati trapiantati nello stomaco di un uomo cerebralmente morto dopo che i suoi reni erano stati rimossi. I reni dei maiali sono stati geneticamente modificati attraverso dieci principali processi genetici. Questo lo rende più adatto agli esseri umani.

Dopo l’operazione, i reni di maiale trapiantati sembravano funzionare bene. Hanno filtrato il sangue e prodotto l’urina e non sono stati rigettati immediatamente. I reni continuarono a svolgere le loro funzioni fino al termine dell’esperimento, 77 ore dopo il trapianto.

Secondo i ricercatori, hanno testato a fondo il sistema implantare: ogni fase del processo di impianto è stata simulata. Inoltre, non si è verificata alcuna trasmissione endogena di malattie e retrovirus.





Beneficiare del trapianto di organi





Il trapianto di organi potrebbe essere una soluzione alla carenza globale di donatori e alle lunghe liste di attesa per gli organi. Lo studio è davvero promettente, ma sono necessarie ulteriori ricerche. Tra l’altro bisogna verificare se l’organismo accetta per un lungo periodo anche i reni di maiale e se non danneggia il sistema immunitario umano.
Per ottenere ulteriore chiarezza, il trapianto di organi dovrebbe essere testato su esseri umani viventi. “Siamo ora in grado di colmare importanti lacune nelle conoscenze e raccogliere i dati necessari per avviare studi clinici su persone viventi con insufficienza renale”, afferma Locke. “Crediamo che il trapianto di organi potrebbe essere ampiamente disponibile entro i prossimi cinque o dieci anni”. Anche se questo richiede prima l’approvazione delle autorità competenti.








READ  Le cellule immunitarie possono far scomparire il cancro della pelle

fonti:
























Ultimo aggiornamento: ottobre 2023


















Articoli sulla salute nella tua casella di posta? Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi un e-book gratuito di ricette salutari per la colazione.