QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Trasferimento di vitelli da allevamento di bovine a allevamento di vitelli Completamente esenti da BVD dal 2024

Il settore bovino aspira a liberarsi dal virus bovino della diarrea (BVD-free). Al fine di migliorare ulteriormente lo stato di buona salute dell’intera mandria di bovini, a partire dal 2024, lo stato BVD sarà aggiunto come requisito al protocollo sanitario esistente per i vitelli per il trasferimento da un allevamento di bovini a un allevamento di vitelli associato a Vitaal Kalf.

Modifiche dal 2024
Dal 1° gennaio 2024, solo i vitelli che non sono portatori di BVD possono essere trasportati in un allevamento di vitelli associato a Vitaal Kalf. Vitaal Kalf è lo schema di qualità per il settore dei vitelli olandesi, che comprende l’intera serie. La Kalversector Branch Organization (SBK) è proprietaria del Vitaal Kalf Quality Scheme.
Ciò significa che dal 2024:

• Solo gli allevamenti con BVD “indenni” o “inaspettati” possono trasportare vitelli.
• Gli allevamenti bovini che non erano indenni da BVD o sospetti di BVD possono trasferire i loro vitelli solo se possono dimostrare attraverso una biopsia dell’orecchio o un campione di sangue che il vitello in questione non è un portatore di BVD. Ciò significa che gli allevamenti bovini con stato “sorvegliato”, “sotto inchiesta”, “sconosciuto” o “infetto” possono trasferire i vitelli solo se il vitello è stato registrato con un virus BVD favorevole risultante nel database delle biopsie dell’orecchio al momento della raccolta. o un esame del sangue.
• I commercianti possono portare con sé solo vitelli che soddisfano i requisiti attuali ei requisiti BVD sopra menzionati.
• I vitelli possono essere importati solo da paesi/regioni esenti da BVD o da paesi/regioni che non presentano un rischio elevato di BVD.

Per soddisfare i nuovi requisiti, lo stato BVD delle aziende sarà aggiunto al sistema di tracciabilità dei vitelli.

READ  Una guida passo dopo passo per sviluppare uno stile di vita sano

Testato con stato BVD nel sistema di tracciamento dei vitelli
I test con Calf Tracking System (KVS) inizieranno a giugno 2023. Nel sistema di registrazione, lo stato BVD di ogni vitello che i commercianti/trasportatori portano con sé viene controllato e registrato dopo che l’allevatore ha rilasciato un permesso in JoinData. Durante il test, tutti i vitelli possono ancora essere trasportati secondo i requisiti vigenti. Dopo il test, il sistema viene migliorato se necessario. Presto seguiranno ulteriori informazioni sul progetto pilota.

KVS è stata fondata nel 2018 per migliorare la cura dei vitelli nella filiera. Il sistema registra se i vitelli che entrano nel settore del parto soddisfano i requisiti del protocollo Healthy Calves. Con KVS, i commercianti di vitelli e i centri di raccolta possono valutare e verificare i vitelli in base a parametri quali età, peso e salute.

L’approccio nazionale BVD
La nuova modifica nell’approccio alla diarrea da virus bovino (BVD) è coerente con l’obiettivo del settore bovino olandese di produrre alimenti sicuri con bovini sani. Pertanto, la salute e il benessere degli animali sono in cima all’agenda di questo settore. Si presta attenzione alla prevenzione delle malattie degli animali e all’uso consapevole e responsabile dei farmaci veterinari. La BVD è una delle malattie controllate a livello nazionale negli allevamenti. BVD è una grave infezione. I portatori di BVD non hanno possibilità di guarigione, si tratta di animali malati senza prospettive di guarigione e molti muoiono in giovane età. In tal modo, possono infettare altri animali e quindi possono allevare nuovi portatori di BVD.
Riducendo la BVD, la salute e il benessere degli animali migliorano. L’uso di antibiotici sta diminuendo ulteriormente e il danno economico per le imprese è limitato.

READ  L'ospizio nel sud-est del paese soffre di una carenza di volontari tre anni dopo l'apertura

Come primo passo nell’approccio nazionale alla BVD, dal luglio 2018 gli allevatori sono tenuti, secondo i termini della loro azienda lattiero-casearia, a partecipare al monitoraggio della BVD. L’approccio nazionale è un’iniziativa di LTO Nederland, Dutch Dairy Organization (NZO), Kalversector Branch Association (SBK) e ZuivelNL. ZuivelNL è il proprietario dello schema e gestisce i protocolli basati sui casi delle società aggiudicatrici.
Maggiori informazioni sull’approccio nazionale alla BVD e sulla situazione attuale: www.ibbvd.nl/.