QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

UMCG inizia la ricerca sugli effetti dell’olio di canapa medicinale

“Quello che noi medici abbiamo a nostra disposizione per gestire il dolore nei pazienti con EB in realtà non è sufficiente”, ha affermato il ricercatore capo e dermatologo Pauling. Il dolore inizia alla nascita e dura tutta la vita, con vesciche e tagli che continuano a comparire. Non c’è cura. Molti interventi sul dolore non sono stati pensati per l’uso da anni, ma sfortunatamente sono essenziali per i pazienti con EB”.

Lo studio si concentra solo sulla sensazione di dolore e non sul dolore. Riguarda non solo il dolore della ferita e della cura, ma anche il dolore che può manifestarsi in diversi punti del corpo senza poterlo sempre spiegare anatomicamente. André Wolff, anestesista e specialista del dolore, spiega che la gestione del dolore è fondamentale per i pazienti con EB: “Il dolore spesso influisce negativamente sullo stato mentale, sul comportamento e sull’interazione delle persone che li circondano. Le persone sono spesso ansiose, depresse o incapaci di funzionare e diventano socialmente isolato”.

Olio medicinale a base di canapa

Questo studio dovrebbe chiarire se l’olio di CBM può fare la differenza ed essere efficace nei pazienti con EB con dolore. Finora questo non è chiaro. Wolf: “Gli studi sull’effetto della cannabis su altre sindromi dolorose non sono sempre conclusivi”.

L’olio di CBM costituito dai principi attivi (canapa) THC e CBD è stato utilizzato nella ricerca. Schräder: “La letteratura e gli studi clinici mostrano che il CBD sopprime gli effetti collaterali dannosi del THC, come la sonnolenza. Ecco perché la combinazione di principi attivi è essenziale. “L’olio di CBM contiene il 10% di THC e il 5% di CBD ed è preparato da Dutch. Farmacia Transvaal. Le varietà vegetali standard, Bedrocan® e Bedrolite®, sono utilizzate come materie prime per l’olio. Poiché c’è molta differenza nel modo in cui i pazienti rispondono ai farmaci, non esiste una dose standard, quindi i pazienti devono aumentare la dose fino a ottenere l’effetto desiderato.

READ  Influenza aviaria in un allevamento di pollame a Grouchermer: abbattuti 107.000 polli

La cannabis è una droga comunemente usata nei pazienti con EB

L’idea per la ricerca è nata nel 2014. Schraeder è stato coinvolto nell’argomento come studente di medicina. Sono andato a casa dei pazienti con EB per un esame della piccola ferita per testare un nuovo tipo di bendaggio. Durante queste visite, si è scoperto che queste persone stavano usando la cannabis per curare il dolore. È stato ingerito sotto forma di tè o pasticcini, inalato in una canna o in un vaporizzatore, ma anche sopra e intorno alla ferita stessa”. Ha acceso il suo interesse e alla fine ha portato a questo studio.

Definire oggettivamente l’esperienza del dolore

Rimane difficile per la scienza definire oggettivamente l’esperienza del dolore. Per questo viene spesso utilizzata una scala 0-10, ma il punteggio, sebbene importante, è comunque un punteggio soggettivo. Un nuovo metodo per misurare oggettivamente il dolore è l’uso della risonanza magnetica funzionale (fMRI). Una scansione di risonanza magnetica funzionale (fMRI) crea un’immagine tridimensionale del cervello. Le aree e le connessioni cerebrali responsabili dell’elaborazione del dolore diventano visibili. Schräder: “Questo ci dà per la prima volta un quadro di come appare il circuito del dolore dei pazienti con EB prima e dopo il trattamento che coinvolge i cannabinoidi nel sistema nervoso centrale. Eseguiamo questi test insieme ai punteggi del dolore riportati dai pazienti. Se metti tutti questi dati insieme a Side by side, dovresti avere un quadro migliore dell’esperienza del dolore”. Le risorse finanziarie per la ricerca sono state ottenute dall’organizzazione dei pazienti DEBRA-UK, tra gli altri.

Studio incrociato

Uno studio trasversale è stato selezionato per la ricerca. Al partecipante vengono somministrati sia olio CBM che placebo (placebo) in diverse disposizioni. Pertanto, non è necessario un gruppo di controllo separato. Nei Paesi Bassi ci sono circa 500 pazienti con EB, il 90 per cento dei quali sono trattati presso l’UMCG presso l’Ulcers Center. Almeno sedici pazienti saranno selezionati per partecipare allo studio.

READ  COVID-19: 1.465 contagiati e 14 decessi, per un totale di 1.665.846 e 17.695 / News

Il secondo studio sugli effetti dell’olio CBM UMCG

Questo è il secondo studio dell’UMCG sugli effetti del petrolio CBM. Ci sono molte variabili quando si fa ricerca sulla cannabis; Con quale forma di somministrazione dovresti verificare, quale formulazione di cannabis si adatta al quadro clinico, quale dose è corretta e quali effetti vuoi misurare nel modo più affidabile possibile. Coinvolgendo altri specialisti dell’UMCG e di Oldenburg in Germania, il team è riuscito a sviluppare un protocollo di ricerca completo ed eticamente responsabile.