QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Un uomo pesantemente armato (20 anni) è stato trovato assassinato nel bagno di un parco divertimenti americano, con la scritta “Non sono un assassino” sul muro |  al di fuori

Un uomo pesantemente armato (20 anni) è stato trovato assassinato nel bagno di un parco divertimenti americano, con la scritta “Non sono un assassino” sul muro | al di fuori

Il corpo di un uomo di 20 anni è stato trovato questo fine settimana nella toilette di un parco avventura a Glenwood Springs, in Colorado. Indossava un giubbotto antiproiettile e un casco e trasportava un’arma semiautomatica in stile AR, una pistola e diversi esplosivi veri e falsi. Sembra che il giovane americano abbia deciso all’ultimo momento di suicidarsi invece di commettere una strage.

Aspetto. Questo è il Glenwood Caverns Adventure Park dove è stato trovato l’uomo:

“C’è molto di più che non sappiamo di quello che sappiamo”, ha detto lunedì il sindaco locale Lou Valario in una conferenza stampa. Apparentemente il personale addetto alla manutenzione del Glenwood Caverns Adventure Park ha trovato improvvisamente il corpo dell’uomo di 20 anni nei bagni delle donne sabato mattina presto, prima che il parco aprisse i battenti quel giorno. Tutto indica che si è sparato ed è prevista l’autopsia.

Una specie di vestito nero

Il giovane indossava quello che la polizia ha descritto come “abbigliamento tattico nero con toppe e loghi che danno l’impressione che sia un membro di un’unità di polizia”. Gli investigatori sono ancora all’oscuro di cosa avesse intenzione di fare e perché. Dalle informazioni attuali risulta già che il giovane non era un poliziotto. Si tratta di Diego Medina, 20 anni, di Carbondale, vicino al famoso parco avventura. La sua famiglia e i suoi amici non hanno espresso alcuna preoccupazione per lui. Inoltre, il ventenne non aveva precedenti penali e la polizia non ha nemmeno trovato una multa.


Estremamente pesantemente armato

Tuttavia, questo fine settimana, ha improvvisamente avuto un fucile d’assalto in stile AR con caricatori diversi e anche una pistola semiautomatica con caricatori diversi. Indossava un giubbotto antiproiettile e un casco balistico. Gli investigatori hanno scoperto esplosivi veri e falsi. Vicino al corpo hanno trovato diverse bombe a mano finte e pipe bomb vere e false, e nell’auto del giovane sono stati rinvenuti falsi esplosivi fatti in casa, oltre a un altro ordigno che poteva effettivamente esplodere. La pistola era proprio accanto al giovane ed è stata trovata nei water.

La polizia dice che l’armamento era di qualità davvero elevata. “In parte erano finti, sì, ma la quantità di munizioni era enorme e in realtà aveva dei veri esplosivi.”

Testo sul muro

Ciò che è ancora più sorprendente è che sulla parete del bagno in cui è stato ritrovato il suo corpo erano scritte le parole “Non sono un assassino”. E anche “Volevo solo andare alle grotte”.

Una delle attrazioni del Glenwood Caverns Adventure Park:
Una delle attrazioni del Glenwood Caverns Adventure Park: il “Giant Canyon Swing”. © AP

Il parco divertimenti in questione in Colorado è unico perché si trova sulla cima di una montagna, a 2.200 metri sopra Glenwood Springs. Questa città si trova nelle Montagne Rocciose a circa 20 miglia da Denver. Un tempo le visite alle grotte venivano offerte solo nel parco avventura in montagna, ma molte delle emozionanti attrazioni sono disponibili già da anni.

READ  Pesanti combattimenti di strada intorno a Severodonetsk, pesanti perdite da entrambe le parti.

Gli investigatori non possono ancora essere sicuri al 100% che sia stato il giovane a scrivere i messaggi sul muro. È stato trovato anche un altro testo, ma non è stato ancora decifrato. Artificieri specializzati e altre unità hanno effettuato una perlustrazione dell’intero parco e di tutte le sue attrazioni per assicurarsi che non ci fossero esplosivi da nessuna parte. Questo non era il caso.

Una delle attrazioni del Glenwood Caverns Adventure Park.
Una delle attrazioni del Glenwood Caverns Adventure Park. © Parco avventura Glenwood Caverns

“pistole fantasma”

Al-Sharif sottolinea inoltre che il giovane probabilmente non poteva acquistare legalmente le sue armi a causa della sua giovane età. All’inizio di quest’anno, il Colorado ha approvato una legge che innalza a 21 anni l’età per l’acquisto di armi. Ci sono altre restrizioni. Le armi sembrano essere chiamate “pistole fantasma”, ovvero armi da fuoco fatte in casa senza numeri di serie che possono essere realizzate in casa utilizzando kit.

Al Sharif ha detto che gli ospiti arrivano al parco avventura in gondola, il che potrebbe rendere difficile la risposta alle emergenze.
Al Sharif ha detto che gli ospiti arrivano al parco avventura in gondola, il che potrebbe rendere difficile la risposta alle emergenze. ©Google Street View

Dramma potenziale

La polizia conferma che nessuno era in reale pericolo, perché il giovane è uscito di nascosto in un orario in cui non c’erano visitatori. Ma avrebbe potuto finire in modo drammatico. Gli ospiti arrivano al parco avventura in gondola, rendendo difficile per i servizi di emergenza rispondere rapidamente e adeguatamente in caso di incidente di sicurezza. C’è solo una strada di servizio che porta al parco. Apparentemente lo stesso giovane l’ha usato per entrare nel Glenwood Caverns Adventure Park fuori orario venerdì sera.


“Sei lassù su una montagna, c’è molta gente, è una zona montuosa”, ha detto lo sceriffo. “Se lo scenario peggiore si fosse verificato qui, avrebbe potuto essere catastrofico. Basta ricevere aiuto lì e le vittime potrebbero ritirarsi…

Conclude: “Qualcosa di molto terribile sarebbe potuto succedere in questa società. “Siamo stati davvero fortunati che ciò non sia accaduto.”

Chiunque abbia domande sul suicidio può chiamare la linea suicidi al numero verde 1813 e su www.zelfbloed1813.be.