QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Vaccinazione e infezione .. In questo caso è la migliore prevenzione delle forme pericolose della malattia?

esperienze
Mentre il numero di ricoveri legati al Covid-19 in Francia continua a crescere, due studi stanno esaminando l’immunità acquisita dopo l’infezione da virus e dopo la vaccinazione. Il verdetto è chiaro: è meglio vaccinare dopo aver contratto il virus.

Il tuo corpo protegge meglio da SARS-CoV-2 dopo l’infezione o la vaccinazione? Due team di ricercatori hanno cercato di rispondere a questa domanda! Due studi sono stati pubblicati sulla rivista venerdì 1 aprile. Malattie infettive delle lancette giungere alla conclusione che È meglio vaccinare dopo aver contratto il virus† Pertanto, l’immunità conferita dopo l’infezione con il virus Covid-19 sarà migliorata dopo la vaccinazione.

Aumenta l’immunità…

Il Il primo di questi studi è stato condotto in Brasile Il Paese è stato duramente colpito dalla pandemia, con quasi 660.000 decessi legati al virus registrati negli ultimi due anni e mezzo. Il lavoro si è basato sui dati clinici di quasi 200.000 brasiliani infettati dal virus. Un campione di pazienti non ha ricevuto alcuna dose di vaccinazione. Dopo il periodo di osservazione, alcuni di questi pazienti hanno ricevuto una dose del vaccino da Pfizer/BioNTech, AstraZeneca, Sinovac o Johnson & Johnson-Janssen.

Leggi anche:
COVID-19: ‘ipossia’, ‘nebbia cerebrale’… questi nuovi sintomi che potrebbero far capire se si è stati contagiati

Scoperta? Julio Croda, coautore dello studio, spiega che il vaccino Pfizer-BioNTech, ad esempio, ha ridotto i rischi di ospedalizzazione e morte di quasi il 90% dopo l’iniezione e la contaminazione.

… col tempo

Il secondo studio, condotto in Svezia, si sta muovendo nella direzione del primo† Il documento conferma quindi che le persone infettate dal virus che vengono vaccinate dopo l’infezione beneficiano di un’immunità elevata per circa 20 mesi. Questo sistema ridurrà anche il rischio di reinfezione di oltre il 65%.

READ  Ricerca universitaria: la dieta può risolvere i sintomi dell'ADHD

Leggi anche:
Grafici. COVID-19: Perché l’epidemia si sta diffondendo in Bretagna, quando la regione è la più immunizzata in Francia?

Resta il fatto che questi due studi sono stati condotti prima dell’emergere e della diffusione della variante Omicron (e del suo fratellino BA.2), che ha sconvolto notevolmente il panorama epidemiologico. La variante scoperta in Sud Africa non solo è più contagiosa della variante delta, ma mostra anche una certa resistenza ai vaccini utilizzati oggi. Tuttavia, questi due studi indicano che “l’immunità ibrida, ottenuta dall’esposizione sia all’infezione che alla vaccinazione, […] Lo spiega il professor Pramod Kumar, ricercatore indiano.

Leggi anche:
COVID-19: nuove variabili, calma… Quali scenari si aspetta l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) per il resto della pandemia?

Ci sono più di 22.000 persone infette attualmente negli ospedali in Francia. Attualmente sono 1.500 i pazienti in terapia intensiva: numero in aumento da oltre una settimana.

Vaccinazione: quali sono le raccomandazioni in caso di infezione?

Se hai il virus ma stai aspettando una dose di vaccino, Haute Autorité de Santé consiglia di vaccinare “persone immunologicamente competenti” con una dose di vaccino, preferibilmente da due a sei mesi dopo l’infezione.

sii sicuro! Se si verifica un’infezione dopo aver iniziato o completato una vaccinazione, è essenziale contattare il proprio medico.