QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Verstappen ha fatto quello che Prost, Senna e Vettel non hanno potuto con la vittoria a Monza

Verstappen ha fatto quello che Prost, Senna e Vettel non hanno potuto con la vittoria a Monza

Max Verstappen ha fatto la storia in Italia vincendo dieci Gran Premi consecutivi, ma quello non è stato l’unico scoop che ha portato alla vittoria in Italia. Con la sua vittoria nel cortile della Ferrari, Verstappen ha vinto una classica assoluta della Formula 1 in questa stagione.

Verstappen ha già vinto dodici gare su quattordici, inclusi i Gran Premi di Monaco, Silverstone e Spa-Francorchamps. Dopo Monza, questi tre circuiti hanno ospitato il maggior numero di Gran Premi nella storia di questo sport. Il campionato ufficiale di Formula 1 è alla sua 74esima edizione e Monza mancava nel 1980. I circuiti di Monaco, Gran Bretagna e Belgio sono gli unici altri circuiti ad apparire almeno cinquanta volte nel calendario. Dei tredici Gran Premi disputati almeno trenta volte, solo Monza, Monaco, Silverstone e Spa-Francorchamps fecero parte del primo Campionato del Mondo nel 1950, quindi queste quattro gare sono considerate classiche assolute della Formula 1. .

Tabella 1. Questi tredici round sono apparsi almeno trenta volte nel calendario della Formula 1.

Verstappen ha vinto tutte le classiche

Sebbene le quattro gare sopra menzionate siano solitamente incluse nel calendario, Verstappen è il primo giocatore in 74 anni a vincere tutte le classiche in un anno. Con una serie di dieci Gran Premi consecutivi, Verstappen ha già vinto a Monaco, Silverstone e Spa-Francorchamps. A Monaco, ci è voluta una brillante pole per conquistare la migliore posizione di partenza domenica, dove Verstappen è emerso in una fase finale piovosa. In Gran Bretagna, Verstappen ha superato il pilota di casa Lando Norris con una buona partenza, e in Belgio una penalità in griglia a causa di un nuovo cambio non è stata sufficiente per impedire a Verstappen di ottenere una vittoria dominante.

READ  L'Italia è campionessa europea di calcio dopo il vero thriller

Vincendo vicino a Milano, Verstappen ora possiede tutte le classiche. All’inizio di quest’anno, Verstappen ha vinto anche a Montreal, la sede più corsa a parte le quattro classiche. I prossimi nella lista sono Nürburgring, Interlagos e Hungaroring. Verstappen ha vinto anche in Ungheria, mentre quest’anno è assente Interlagos e manca il Nürburgring. Verstappen è stato l’unico a non vincere in Arabia Saudita e Azerbaigian, e questi due round non sono in calendario da molto tempo.

Chi si è già avvicinato?

Il più vicino a vincere quattro classiche in un anno è stato il due volte campione del mondo Alberto Ascari. L’italiano vinse a Silverstone, Spa e Monza nel 1952, ma Monaco non era nel calendario della Formula 1 quella stagione. Undici anni dopo, Jim Clark dominò la Formula 1, vincendo le stesse tre gare del britannico Ascari, ma Clark si ritirò dal comando al 78esimo giro dei 100 con un cambio rotto. Un dettaglio interessante è che il Gran Premio di Monaco si disputa ormai su soli 78 round.

Alain Prost ha avuto la sua occasione dopo. Il francese aveva già vinto a Monaco, Silverstone e Monza, ma non è riuscito a capitalizzare la pole position di Spa-Francorchamps, dove un giovane Ayrton Senna ha ottenuto la seconda vittoria della sua carriera in Formula 1. Il brasiliano fu coinvolto anche nel 1990, ma vide Prost conquistare il primo premio a Silverstone.

Il pilota successivo a segnare tre punti su quattro fu Damon Hill nel 1994. Per Hill, le cose sono andate male a Monaco con un evento di apertura con Mika Häkkinen, dopo il quale ha vinto le altre tre gare. L’ultimo pilota a vincere quasi tutte e quattro le gare è stato Sebastian Vettel nel 2011. Quell’anno il tedesco vinse non meno di undici Gran Premi, ma Fernando Alonso ottenne l’unica vittoria Ferrari della stagione a Silverstone. Di conseguenza, Verstappen è diventato il primo pilota a vincere tutte e tre le gare.

READ  Stai acquistando una casa in Italia per 1 euro? Quest'uomo sa tutto ...