QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

‘World Hunger Games’ dopo che la Russia si è ritirata dall’accordo sul grano

I droni che sorvolano la flotta russa vicino a Sebastopoli nelle prime ore di sabato hanno un impatto molto maggiore dei danni che hanno causato alle navi. “La Russia sta ricattando una carestia mondiale”, ha detto il presidente Biden, mentre Mosca ha silurato l’accordo sul grano.

“È semplicemente scandaloso. Non c’è motivo per farlo”, ha affermato il presidente degli Stati Uniti Joe Biden. Secondo gli Stati Uniti, la Russia si sta dirigendo verso la carestia globale e sta usando il cibo come arma. Il segretario di Stato americano Anthony Blinken sostiene che la Russia sta frenando i paesi a basso e medio reddito e spingendo al rialzo i prezzi alimentari globali. Una voce simile può essere ascoltata dal presidente ucraino Zelensky, che accusa la Russia degli “Hunger Games” globali (“giochi della fame‘, un riferimento a libri e film con lo stesso nome). Sono reazioni all’annuncio della Russia di un ritiro immediato dall’accordo sul grano con l’Ucraina.

L’ambasciatore russo a Washington ha descritto le dichiarazioni di Biden e dei suoi collaboratori come “fuori dal piatto”. “Non abbiamo ancora visto nulla che indichi una condanna delle azioni sconsiderate del regime a Kiev”, ha affermato. La Russia accusa Kiev di aver compiuto un attacco terroristico con droni su una flottiglia di grano a Sebastopoli. Mosca ha affermato che la decisione di sospendere l’accordo sul grano è stata una diretta conseguenza di quell’attacco.

Bugie, accuse e false flag

La Russia afferma di aver respinto diversi attacchi di droni ucraini nel Golfo di Sebastopoli. Alla fine è stato possibile distruggere tutti i 16 droni. Secondo il ministro della Difesa russo, hanno preso parte nove velivoli senza pilota e sette droni marini senza pilota. Le foto di varie esplosioni nel porto in Crimea possono essere viste sui social media.

READ  Il bilancio delle vittime di un incidente con una nave di contrabbando americana è salito a quattro

Ma cosa sia successo esattamente lì non è del tutto chiaro agli estranei. L’Ucraina afferma di non essere dietro l’attacco, ma afferma che quattro delle principali navi da guerra russe sono state colpite, tra cui una fregata e una nave d’assalto. Secondo come, questa è un’operazione di “pseudo-scienza” e dietro i droni c’è Mosca stessa. Ma sappiamo che l’Ucraina rivuole indietro la Crimea e da alcuni mesi sta attaccando aeroporti militari e depositi di armi a terra.

D’altra parte, la Russia sostiene che il danno è limitato: solo uno dei suoi dragamine avrebbe subito danni lievi. Ma in questo caso, la decisione di far saltare l’accordo sul grano sembra altamente sproporzionata.

Il ministro della Difesa russo ha accusato il Regno Unito di aver partecipato all’attacco alla flotta del Mar Nero. In un tentativo, ha anche chiamato gli inglesi colpevoli della distruzione causata dai gasdotti Nord Stream 1 e 2 nel Mar Baltico il 26 settembre. D’altra parte, l’Occidente guarda alla Russia come responsabile degli attacchi, per alimentare ulteriormente la crisi energetica nell’Europa occidentale.

La Gran Bretagna definisce le accuse della Russia “menzogne ​​epiche”.

Un nuovo accordo o una nuova crisi alimentare

L’Unione europea invita la Russia a revocare la sua decisione di ritirarsi dall’accordo sul grano. Questa decisione “mette in pericolo la via principale per le esportazioni di cereali e fertilizzanti tanto necessarie per affrontare la crisi alimentare globale causata dalla guerra della Russia contro l’Ucraina”, ha twittato l’Alto rappresentante europeo Josep Borrell, domenica mattina.

A Mosca piace spaventare, ma come?

L’accordo sul grano è stato visto in tutto il mondo come una vittoria per la diplomazia. L’accordo tra Russia, Ucraina, Turchia e Nazioni Unite è arrivato dopo lunghi negoziati a luglio. L’intenzione era che milioni di tonnellate di grano, che erano state bloccate nei porti ucraini a causa della guerra russa, sarebbero state esportate per sopperire alla carenza sul mercato mondiale. La Convenzione è quindi vitale per l’approvvigionamento alimentare dei paesi più poveri. Grazie a questa “Iniziativa per il grano del Mar Nero”, la rotta di spedizione è stata assicurata e la spedizione può procedere senza ostacoli.

READ  Mosca mette in dubbio la legalità del confine lituano e ora minaccia anche la Moldova

L’accordo sul grano sarebbe scaduto il 20 novembre, anche se si prevedeva di negoziare un’estensione dell’accordo. La possibilità di un nuovo accordo ora sembra remota.

La Russia non era soddisfatta dell’accordo per un po’ di tempo. In base all’accordo, il paese potrà anche esportare grano e fertilizzanti attraverso il Mar Nero, ma le sanzioni occidentali contro la Russia lo impediscono.