QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Alzheimer Nederland sta cercando membri del consiglio direttivo e volontari a Zaanstreek-Waterland

Alzheimer Nederland sta cercando membri del consiglio direttivo e volontari a Zaanstreek-Waterland

Molte persone affette dal morbo di Alzheimer o da un’altra forma di demenza sono ancora timide nell’andare in un Alzheimer’s Café. “Questo ovviamente non è necessario. Cerchiamo di rendere gli Alzheimer’s Café quanto più avvicinabili e accessibili possibile nominando volti comuni come leader della discussione e programmando volontari regolari. Ciò fornisce una guida ai visitatori e ai loro cari. C’è sempre un argomento centrale e c’è “Sono esperti esperti. Ma questo è qualcosa che richiede un po’ di lavoro. Ciò significa che abbiamo bisogno di circa sette volontari per l’Alzheimer’s Café. Relatore, moderatore, hostess e ospiti. I volontari di Alzheimer Nederland hanno tutti ricevuto una formazione da Samen Dementievrienden di Alzheimer’s Nederland. I visitatori hanno bisogno tutta la nostra attenzione e competenza. Puoi anche vedere davvero che comunicare con i tuoi compagni di sofferenza fa molto bene. Sia le persone affette da demenza che i loro caregiver sentono di non essere soli.

Fai la differenza con l’aiuto dell’Alzheimer’s Café

Più comprensione

Essere aperti riguardo alla demenza crea maggiore comprensione. “Esistono 50 tipi diversi di demenza. Il grande pubblico sa poco della malattia di Alzheimer o di altre forme di demenza. Ciò rende molto difficile riconoscere la condizione (primaria). Ad esempio, qualcuno potrebbe aver dimenticato improvvisamente il proprio codice PIN in Il registratore di cassa, che può essere un segno di demenza. Oppure qualcuno si arrabbia molto o si lamenta all’improvviso, anche se non esiste una causa diretta. Se l’Alzheimer (primario) viene diagnosticato precocemente, è anche possibile reagire. Meglio , ad esempio rispondendo con pazienza anziché emotivamente.

Volti della demenza

Per attirare l’attenzione di un pubblico più ampio sulla demenza, l’anno scorso si è tenuta la mostra “Faces of Dementia”. Nella regione di Zaanstreek-Waterland è possibile visitare la mostra presso la biblioteca di Zaandam e quella di Volendam a Stolphoevekerkje. “Le mostre e le serate a tema hanno avuto una grande partecipazione e un grande successo. È un bellissimo progetto dell’artista Herman Van Hoogdahlem e Jess Wanders, ex giornalista e regista. Entrambi hanno esperienza. Il progetto Faces of Dementia è iniziato onorando la madre di Herman van Hoogdahlem, morto a causa della demenza. Realizzò un grande acquerello di sua madre di due metri per due venti. Anche il padre di Gijs Wanders fu fotografato in grande formato. Successivamente fu seguito da diverse persone affette da demenza. Gli acquerelli sono accompagnati da cortometraggi con commenti dei familiari delle persone raffigurate. La mostra rende visibile la demenza nella società Hojdalm ha detto a riguardo: Cerco di mostrare i molteplici volti di questo processo: disperazione, sofferenza, incertezza, dolore, silenzio, vuoto, separazione, resa e ciò che non può essere espresso a parole. Coinvolgente, onesto, a volte doloroso ma sempre con integrità.

“Sarebbe fantastico se potessimo riproporre questa bellissima mostra e le sue due serate, ora al Beemster e al Monnickendam. Tuttavia, ciò comporta costi aggiuntivi, come l’affitto dello spazio della galleria, le spese di viaggio, le spese di trasporto delle opere, chiamalo. Sfortunatamente, fortunatamente, non ci sono fondi disponibili che possiamo utilizzare per questo scopo. Sponsor regionali Chi è interessato al morbo di Alzheimer nei Paesi Bassi e in particolare a questo progetto è invitato a contattare Miki Hollander.

READ  Ancora amputazioni, deturpazioni e cecità a causa di cure ritardate a causa di Corona

Membri aggiuntivi del consiglio

Il dipartimento Alzheimer Nederland di Zaanstreek-Waterland ha piani ancora più ambiziosi per il prossimo anno. “Oltre ai caffè per l’Alzheimer di successo a De Rusthoeve a Purmerend, Bovenkruier- ‘t Kalf e Pennemes a Zaanstad e al Culicafé De Ontmoeting a Edam-Volendam, noi, come consiglio di amministrazione di Zaanstreek Waterland, vogliamo aprire altri caffè per l’Alzheimer. Perché? Dovrebbe essere come Questo bar è vicino e facile da raggiungere. È una sfida con un piccolo numero di volontari, ma siamo anche riusciti ad espandere i bar negli ultimi due anni. I bar sono molto frequentati. Anche questo riflette la nostra collaborazione con partner come SMD e Welzijn Wonen Plus. Crediamo che la nostra rete sia importante, perché Insieme possiamo andare avanti. Il consiglio di amministrazione è composto da Wilma Spijkers, Janneke Amstel van Leyden e potrei usare altri membri. Ora “Voglio aprire un caffè per l’Alzheimer a Beemster, Landsmeer e Oostzaan. L’apertura del primo caffè è prevista per l’11 dicembre a Monnickendam. Per fare questo, abbiamo bisogno dell’aiuto di altri volontari, sia alla lavagna che al piano del bar. “È fantastico poter fare volontariato in questa bellissima organizzazione”, afferma Hollander. “Ho iniziato come presidente di volontariato due anni fa perché voglio trascorrere parte del mio tempo libero – a causa della pensione – in modo socialmente significativo. Inoltre mia madre purtroppo è morta di Alzheimer, quindi come esperto conosco l’impatto che questo ha sulla famiglia. Vorrei fare appello alle persone che hanno un po’ di tempo in più e che, come me e il resto dei volontari olandesi per la malattia di Alzheimer, vogliono dedicarsi alle persone affette da demenza e ai loro cari.

READ  Il valore aggiunto delle "pillole a dondolo" deglutibili contro la stitichezza cronica rimane poco chiaro